La Virtus Cagliari batte Bolzano e ribalta il meno quindici dell'andata

Una vittoria, quella contro Bolzano (61-44) dal doppio valore. Per i due punti conquistati dalla Virtus Cagliari e, soprattutto perché, la formazione allenata da Gianni Montemurro è riuscita anche a ribaltare il -15 subito nella gara d’andata (75-60). A questo punto sono solo due i punti che separano le cagliaritane proprio da Bolzano e dal Castelnuovo Scriva (gioca domani contro il Costa Masnaga). La Virtus ha creduto nella vittoria fin dall’inizio, lottando contro le avversarie, ma anche contro le proprie paure. Tutte, tra le cagliaritane hanno dato un grande contributo, ma Sabrina Pacilio, finchè i falli non l’hanno tradita ha messo in campo tutta la sua esperienza per rendere la vita amara alla squadra ospite. Bene Silvia Sarni, ma anche Carolina Scibelli, ma questa non è certo una novità parlando di una ragazza che ha sempre dato il massimo e lottato per la causa della Virtus. In ripresa anche Mia Masic, dopo le deludenti prove delle scorse settimane e questo è certamente positivo in vista di un finale di stagione che si preannuncia infuocato. Una gara dominata soprattutto ai rimbalzi con la Virtus capace di conquistarne 43 contro i 20 delle avversarie.

Non era certo una gara da prendere sottogamba e la Virtus fin dalle prime battute prova a far valere la propria forza, per mettere la testa avanti. Subito +4 (8-4 al 3’) con una scatenata Scibelli. Bolzano corre e combatte riusciendo anche ad arrivare a -1 (12-11 al 7’). Nel finale di quarto allungo della Virtus e, periodo che si chiude sul 21-15. Bolzano non molla e nei primi minuti del secondo quarto riesce a rosicchiare punti e passare addirittura in testa con Zambarda (23-22). Ci pensano Sarni e Masic a ritrovare la via del canestro e a consentire alla Virtus di andare al riposo lungo sul 34-27. La strada trovata è positiva, ma occorre dare di più per tenere a bada le avversarie.

Si riparte e la Virtus mantiene sempre il vantaggio, ma non riesce a trovare lo spunto vincente per allungare ulteriormente il passo. Il tecnico friulano Montemurro con le continue rotazioni cerca il quintetto giusto per piazzare il break vincente, ma si deve scontare con la situazione falli davvero pesante per la sue ragazze (Scibelli, Pacilio e Sarni con 4 falli). Nel finale di quarto Sabrina Pacilio riesce a dare un primo segnale importante mettendo la firma sul +10 (47-37) prima del mini-riposo del terzo quarto che si chiude sul 47-39 per la Virtus. La vittoria sembrerebbe ipotecata, occorre solamente dare qualcosina in più per ribaltare anche la sconfitta dell’andata. Ci pensano Scibelli e Sarni, coadiuvate da Mia Masic a dare questa gioia alla squadra. Bolzano d’improvviso si blocca e la Virtus allunga con Sarni e Masic che nel finale piazzano la zampata vincente.

VIRTUS: Masic 12, Fava, Pacilio 12, Mastio 2, Mura 1, Podda, Ballardini, Lusso , Scibelli 15, Ridolfi 3, Sarni 16. Allenatore: Montemurro.

CLUB BOLZANO: Ribeiro da Silva 8, Larcher, Cela, Fall, Zambarda 10, Brioggio, Desaler, Piotrkiewicz 13, Pobitzer 2, Zelger. Allenatore:

Parziali: 21-15; 34-27; 47-39; 61-44.

 

 

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author