La Virtus Cassino batte tra le mura amiche la Stella Azzurra Roma 86-70

La Virtus Cassino porta a casa la sesta vittoria consecutiva al termine di una gara complessa, giocata al cospetto di una formazione giunta a Cassino lieve e leggera nella testa e nello spirito, sfrontata quanto basta per mettere alla frusta Bagnoli e soci per ben tre quarti prima che la matassa si potesse dipanare e le sorti del match si potessero indirizzare a favore dei padroni di casa.

La cronaca della gara.

Avvio avaro di realizzazioni su un fronte e sull’altro. I romani sono i primi a mettere la testa avanti grazie a Provenzani con un tiro dalla lunga distanza, 5-0. Cassino però resta attaccata al match con Sergio e trova il primo vantaggio grazie ai 5 punti consecutivi di un ispirato Valesin. I rossoblù arrivano a toccare anche il +4 con Bagnoli che fa la voce grossa nell’area avversaria dando il via alla sua prestazione monstre. Gli ospiti però rispondono subito con una fiammata di Palumbo, ottima prova la sua. Tra gli stellini va sugli scudi Trapani che manda i suoi al primo riposo con un punto di vantaggio, 18-17, grazie a un paio di belle giocate.
Nella seconda frazione Potì si presenta con una tripla delle sue ma sono gli ospiti romani a rispondere colpo su colpo. I ragazzi con la stella sul petto raggiungono addirittura il +5 con percentuali altissime dall’arco; la BPC però non si disunisce e si affida alla coppia Del Testa – Bagnoli, andando all’intervallo sul 44-40 grazie all’assist di Valesin per il lay up di Marsili sulla sirena.
Dopo l’intervallo lungo è la difesa della Virtus a salire notevolmente di tono. I cassinati tengono la Stella senza canestri dal campo per più di 7’; dall’altra parte, invece, il solito Bagnoli, coadiuvato da Birindelli, fa aumentare il vantaggio ben oltre la doppia cifra fino al +12. Gli ospiti grazie a Palumbo e Pucci provano a scuotersi, ma Cassino va all’ultima pausa con 8 lunghezze di margine (60-52).
Nell’ultima frazione il quarto conclusivo Vettese amministra senza patemi ed i suoi sul parquet aumentano anche il gap, fino ad arrivare al vantaggio massimo del +20. Nel finale Palumbo mette un gioco da 4 punti che corona la sua bella prestazione e fissa il risultato finale sull’86-70.

BPC Virtus Cassino – Stella Azzurra Roma 86-70
Parziali : 17-18, 27-22, 16-12, 26-18
BPC Virtus Cassino : Simone Bagnoli 35 (16/19, 0/0), Maurizio Del testa 12 (2/4, 2/7), Gianluca Valesin 11 (1/1, 2/4), Valerio Marsili 7 (3/4, 0/0), Stefano Poti 6 (0/0, 2/3), Renato Quartuccio 5 (2/2, 0/3), Biagio Sergio 4 (2/2, 0/3), Duilio ernesto Birindelli 4 (2/4, 0/3), Andrea Giampaoli 2 (1/2, 0/2), Filippo Serra 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 16 – Rimbalzi: 50 9 + 41 (Simone Bagnoli 16) – Assist: 29 (Renato Quartuccio 7)
All. Luca Vettese
Stella Azzurra Roma: Palumbo 24 (2/10, 5/13), Trapani 19 (6/13, 0/4), Provenzani 10 (2/8, 2/5), Pucci 8 (2/2, 0/1), Cassar 5 (1/3, 1/2), Gazzillo 2 (0/4, 0/0), Babacar Seye 2 (1/4, 0/2), Antonaci 0 (0/2, 0/0), Alibegovic 0 (0/0, 0/0), Mobio 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 21 – Rimbalzi: 30 8 + 22 (Antonaci 6) – Assist: 7 (Palumbo, Trapani 2)
All. Santini
MVP: Simone Bagnoli , 39 punti realizzati , 16 rimbalzi , ennesima doppia doppia e ben 44 di valutazione

Commenta
(Visited 72 times, 1 visits today)

About The Author