La Virtus Cassino cede solo al supplementare contro Napoli

La serie B Nazionale corre veloce e non dà il tempo di fermarsi a riflettere su una sconfitta che brucia come il sale su una ferita aperta . Per Cassino , per la Virtus Cassino oggi è già vigilia di campionato . Si torna in campo a distanza di 48 ore contro la mina vagante Isernia . Ma nella mente e negli occhi c’è la splendida partita disputata questa sera al Palasport di Cercola , in provincia di Napoli

Grande partita quella disputata al Palazzetto dello sport della cittadina dell’hinterland partenopeo tra la BPC Virtus Cassino e Napoli basket. Successo del Napoli Basket che, al termine di una gara intensa , solo all’overtime  supera la BPC Virtus Cassino per 89-82.

Migliori realizzatori della partita Serino e Berti per Napoli, entrambi con 18 punti; Ianes e Carrizo per Cassino , entrambi con 16 punti .

Napoli si mantiene dunque con  36 punti in classifica in seconda posizione a sole quattro lunghezze da Eurobasket Roma , mantiene l’imbattibilità interna inanellando la dodicesima vittoria interna.

Cassino resta invece a 30 punti e viene agganciata in classifica da Palermo che sconfigge in casa Palestrina.

Con Iannone indisponibile per un infortunio patito domenica scorsa ad Isernia coach Di Lorenzo schiera in quintetto Berti, Martino, Parrillo, Giovanatto e Serino. Risponde coach Vettese con Lovatti , Dri , Carrizo , Castelluccia e Ianes.

Cassino è contratta in partenza ; sospesa in limbo etereo fatto di paure e incertezze . Il primo mini tempo si apre con il solito approccio sbagliato per gli uomini di Vettese . Napoli ne approfitta , squadra di marpioni, che partono forte e piazzano un primo break di 8-0 firmato da Giovanatto, Serino e Berti. Bisogna attendere 3 lunghi minuti per assistere al primo canestro ospite che è di Lovatti da 3. Segnano ancora con Martino i padroni di casa  per il 12-3. Vettese ferma subito l’evolversi della gara e vuole parlarci sopra.  La squadra rossoblù  esce bene dal timeout con un parziale di 5-0. Parrillo però piazza la bomba del 15-8 a quattro minuti dal primo intervallo. Gli azzurri giocano bene sui due lati del campo, Cassino meno;  Berti segna 4 punti consecutivi, Lovatti in penetrazione realizza . La prima frazione di 10 minuti  si chiude sul 24-16 per Napoli.

Nel secondo quarto è Cassino invece a partire  forte  con un parziale di 6-0 . Si frappone allo strapotere cassinate  una tripla di Giovanatto. Sotto le plance lotta il solito  Ianes che fissa  il punteggio sul 27-25 dopo 3 minuti di gioco. In successione realizzano Liburdi e Parrillo. Gli ospiti cassinati realizzano dalla lunetta con Carrizo, ma Di Lorenzo ha l’asso nella manica della frazione . Si chiama  Villani che è straordinario e realizza 7 punti consecutivi che valgono il 38-31 a 4 minuti dall’intervallo lungo.

Segnano entrambe le squadre nella seconda parte del quarto. Berti , sicuramente e di gran lunga l’MVP di serata,  segna in penetrazione il canestro del +10 sul 45-35 a 90 secondi dalla fine della seconda mini frazione. Si va all’intervallo lungo sul 49-40 per i partenopei .

Dallo spogliatoio esce ancora Napoli che con il capitano Sabbatino mette a segno una tripla importante. Quella del + 12.  Cassino segna con Ianes che lotta ancora tenacemente contro i lunghi avversari e così  si procede in equilibrio ed a 5 minuti dall’intervallo lungo il punteggio vede Napoli  avanti ancora con 10 lunghezze di vantaggio su Carrizo e soci , il tabellone recita  56-46.

Meglio le difese degli attacchi in questo periodo. Cassino sale di intensità in difesa , potremmo dire finalmente, ma patisce ancora una volta  Sabbatino , che va ancora a segno dalla media. A lui risponde capitan  Carrizo che letteralmente inventa un canestro anche lui dalla media distanza . Sull’altro fronte non c’è tregua e Parrillo in penetrazione segna con il fallo. Si va all’ultimo intervallo sul 62-52 e Napoli sembra essere in controllo assoluto del match , ma la sensazione è erronea .

Cassino è infatti indomita .  I primi punti del quarto periodo sono di uno strepitoso Dri che mette la tripla del -7. Poi è Castelluccia che in penetrazione dalla media avvicina ancora i suoi che a 7 minuti dalla sirena si portano sul -2. Sale l’intensità sul parquet del Palasport di Cercola . Le due formazioni non sembrano demordere : si assiste ad una lotta stupenda tra due pugili che se le suonano di santa ragione . Botta e risposta tra Serino e Castelluccia. Sembra che i giochi possano riaprirsi da un momento all’altro anche quando a metà del quarto periodo il contropiede di Villani vale il 67-62 per gli uomini di Di Lorenzo. Per gli azzurri segnano Berti e Giovanatto. Tutto sembra deciso quando la tripla di Grilli porta il punteggio sul 73-69 a 2:40 dalla fine. Serino è freddo, implacabile 75-69  dalla lunetta . Ma Carrizo e compagni non hanno voglia di arrendersi e con un nuovo minibreak portano il punteggio sul 75-74. La rimonta di Cassino si completa col canestro di Liburdi a 49 secondi dalla fine che pareggia a quota 76 , il cassinate riprende un rimbalzo offensivo e con caparbietà realizza . Nessuna delle squadre muove il punteggio, si va cosi all’overtime anche se Carrizo spreca il tiro della vittoria dopo una splendida difesa .

Si segna poco nei primi minuti dell’overtime, Serino va a canestro per il 78 a 76 ed è ilprimo ad aprire i fuochi , Ianes dalla lunetta sbaglia due liberi sanguinosi ma riesce ad  impattare , 78 – 78 . Serino  abbandona la gara per raggiunto limite di falli. La BPC Virtus Cassino trova il primo vantaggio della gara ancora grazie ai tiri liberi di  Carrizo che segna l’80-78 a 2:20 dalla fine. Sembra che possa concretizzarsi il sorpasso definitivo ma  Sabbatino segna da 3 punti, Napoli recupera palla e Villani piazza la nuova bomba del +4. A questo punto i cassinati perdono la bussola con Carrizo che  forza la bomba nel tentativo di avvicinare i rivali .  Napoli conquista il rimbalzo e Fall segna da sotto l’87-80 a 46 secondi dalla fine. Il canestro di Berti chiude di fatto la contesa.

La squadra partenopea  porta a casa una splendida vittoria per come è maturata ma Cassino c’è . I rossoblù cassinati torneranno in campo sabato prossimo 20  febbraio alle 18,00 nella insidiosa partita con Isernia.

A fine gara Vettese commenta il risultato

“ E’ stata una bellissima partita , abbiamo affrontato davvero un grande avversario e lo sapevamo che avremmo trovato grandi difficoltà su questo campo . Non posso essere ovviamente molto soddisfatto per questa sconfitta maturata in circostanze rocambolesche così come quando si perde dopo un supplementare . Adesso dovremo rialzarci subito e riprendere la corsa . ”

 

 

Napoli Basket – BPC Virtus Cassino 89-82

PARZIALI : 24-16, 25-24, 13-12, 14-24, 13-6

Mimi’s Napoli Basket: Spera 2 (1/3, 0/1), Martino 4 (2/2, 0/1), Serino 18 (7/10, 0/2), Villani 15 (4/5, 2/5), Berti 18 (6/9, 1/3), Giovanatto 7 (2/3, 1/8), Sabbatino 11 (2/5, 2/7), Fall 3 (1/1 da due), Parrillo 11 (2/3, 2/5) N.E.: Perrella

Allenatore : Di Lorenzo

Tiri Liberi: 11/17 – Rimbalzi: 42 29+13 (Serino, Berti 8) – Assist: 26 (Berti 9) – Cinque Falli: Villani

 

BPC Virtus Cassino: Daniele Grilli 14 (1/4, 3/4), Luca Castelluccia 7 (2/3, 1/5), Giovanni Ausiello, Luca Ianes 16 (5/12 da due), Manuel Carrizo 16 (2/6, 2/6), Fabio Lovatti 5 (1/2, 1/4), Filiberto Dri 15 (2/6, 2/5), Mauro Liburdi 9 (3/6, 0/1) N.E.: Gabriel Leonardo Gonzalez, Renato Buono

Allenatore : Vettese

Tiri Liberi: 23/28 – Rimbalzi: 35 22+13 (Ianes 14) – Assist: 18 (Carrizo 4) – Cinque Falli: Lovatti

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author