La Virtus Cassino rivede la luce, Pirates ko

La settima di andata del Campionato nazionale di Serie B, Girone D 2017-18, è stata caratterizzata nell’anticipo del sabato del Pala Pirastu del capoluogo sardo dal ritorno al successo della BPC Virtus Cassino che dopo due sconfitte consecutive per mano di Palestrina e Barcellona Pozzo di Gotto, nel turno infra settimanale, dal ritorno al successo di Del Testa e compagni.

Una grintosa e rabbiosa BPC Virtus è tornata al successo per 61 a 54 nei confronti dei Pirati cagliaritani.

«Sono comunque contento della prestazione” commenta coach Beppe Caboni, l’allenatore di Pirati cagliaritani “oggi abbiamo affrontato una grande squadra, che sono certo arriverà a lottare nei piani alti della classifica. Purtroppo non siamo stati confortati da buone percentuali con il tiro dalla lunga distanza. Con qualche tiro aperto a segno in più avrebbe potuto essere una partita diversa. Ora guardiamo con fiducia alla partita di Catanzaro, consci che questa battuta d’arresto non può influire negativamente sul nostro processo di crescita».

Sul fronte dei cassinati le parole di coach Luca Vettese al termine della gara.

«I ragazzi stanno portando a termine un gran percorso di crescita anche in relazione agli incidenti che stanno costellando il nostro cammino sino ad ora dal mese di agosto scorso. Devo complimentarmi con loro” esordisce così l’allenatore dei benedettini “Dispiace aver dovuto modificare l’assetto di squadra proprio in relazione agli infortuni citati ma tant’è non si può tornare indietro. C’è molto da recriminare per tutto quello che ci è accaduto. Basti pensare a quello che ci è capitato appena 72 ore fa contro Barcellona allorquando ci siamo spenti in dirittura d’incontro dopo aver condotto per oltre 35 minuti di gioco proprio per una ridotta riserva d’ossigeno. Oggi abbiamo disputato una partita per niente facile sia da interpretare che da gestire contro una squadra in fiducia che veniva da tre vittorie consecutive. Ci premeva tornare alla vittoria e ci siamo riusciti. E’ vero abbiamo giocato molto bene ma le percentuali hanno lasciato a desiderare proprio perché non avevamo e non abbiamo fiducia. Questi due punti sono oro colato e li portiamo a casa con grande soddisfazione. Prendiamo questa affermazione di stasera come un punto di partenza sperando che la fortuna cominci a sorriderci finalmente» prosegue Luca Vettese.

Alla considerazione su l’avvio con il parziale importante di 17 a 7 seguito dal contro parziale a favore dei sardi di 17 a 3 che ha agitato vecchi spettri nelle stanze cassinati, Luca Vettese così risponde «Il nostro rientro in campo dalla pausa lunga è stato segnato da una grinta diversa e soprattutto da un nuovo Lorenzo Panzini che fino a quel momento non aveva brillato di luce propria. Il nostro play è rientrato sul parquet nel modo giusto e si è trascinato sulle spalle tutta la squadra e grazie alle sue giocate ed alle sue conclusioni abbiamo preso man mano fiducia e abbiamo chiuso a nostro favore la terza frazione (19 a 11 per i cassinati, ndr)», conclude l’allenatore delle “V” rossoblù.

Tornando alla gara.

Come detto l’approccio alla gara è quello giusto da parte di Del Testa e compagni.

Il gruppo dei cassinati guidati dal capitano approcciano meglio alle difficoltà che la gara pone.

Del Testa è stato riconosciuto MVP dell’incontro, autore di 19 punti accompagnati da 6 rimbalzi di cui ben 3 offensivi e soprattutto con oltre il 50 % di realizzazione da due ed il 50% da tre ed è proprio l’atleta toscano a lanciare i suoi compagni sulla giusta strada. Infatti la guardia cassinate nei primi 5 minuti è autore di ben 9 punti conditi da un assist per Enzo Cena che dall’arco dei 6.75 non perdona e soprattutto autore di una gara da vero trascinatore.

Parte meglio dunque la BPC Virtus Cassino, che fa girare bene il pallone in zona offensiva e trova dei tiri aperti che la spingono fino al +10 (7-17). Coach Caboni , per i sardi , cerca di intervenire subito chiamando il time out, e alla lunga i biancoblu padroni di casa, grazie alla leadership di Vanuzzo e all’energia di Locci in uscita dalla panchina, riescono a ricucire lo strappo con gli ospiti, mettendo in piedi un contro break di 7-0 che li rimette in carreggiata al 10’ (14-17).

Il secondo periodo sorride ai cagliaritani, che stringono le maglie in zona difensiva, riempiono l’area impedendo le incursioni dei cassinati che si disuniscono. I padroni di casa concedono appena 3 punti ai rivali nei primi 7 minuti. Il Su Stentu conquista la testa dell’incontro e si porta sul +4 (24-20), ma Cassino resta sul pezzo e torna in parità poco prima della sirena di metà partita con un libero di Del Testa (26-26).

Al rientro in campo arriva subito la fiammata dei benedettini, che trovano ritmo e soprattutto tanti punti preziosi dai 6,75 m (4 triple in fila a segno con Panzini grande protagonista). Gli ospiti guadagnano il +11 (29-40), mentre dall’altra parte i sardi, anche a fronte di buone costruzioni, non riescono proprio a trovare continuità con il tiro dalla distanza. Samoggia, a suon di ricezioni spalle a canestro, prova a sbloccare l’impasse riportando i suoi sul -6 (37-43).

Nell’ultimo quarto la Virtus Cassino prova a scappar via con la bomba del +12 realizzata da Cena (37-49). L’Accademia non si arrende e resta a contatto, ritrovando il -6 grazie al canestro di Graviano (52-58). Nel finale Cassino perde Cena per un infortunio. Ma Del Testa e soci si compattano nel momento di difficoltà e soprattutto decisivo ed evitano sbandate, strappando al 40’ il successo sul 54-61.

Accademia Su Stentu Cagliari – BPC Virtus Cassino 54-61

Parziali : 14-17, 12-9, 11-19, 17-16

Accademia Su Stentu Cagliari: Samoggia 9 (4/8, 0/5), Trionfo 8 (1/3, 2/5), Vanuzzo 8 (1/1, 2/9), Graviano 8 (3/6, 0/1), Locci 6 (3/5, 0/6), Pilo 5 (1/3, 1/3), Pompianu 5 (1/3, 1/1), Floridia 3 (0/0, 1/2), Passaretti 2 (1/1, 0/0), Spano 0 (0/0, 0/0), Picciau 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 3 / 3 – Rimbalzi: 25 5 + 20 (Vanuzzo 8) – Assist: 12 (Vanuzzo, Graviano 3)

All.Caboni

BPC Virtus Cassino: Maurizio Del Testa 19 (5/9, 2/4), Biagio Sergio 11 (3/6, 1/2), Manuel Carrizo 10 (1/4, 2/5), Enzo Cena 7 (0/1, 2/6), Lorenzo Panzini 6 (0/2, 2/4), Niccolò Petrucci 6 (0/1, 2/7), Fabrizio De Ninno 2 (1/2, 0/0), Giuseppe Di Poce 0 (0/0, 0/1), Fabio Guglielmo 0 (0/0, 0/0), Robert Banach 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 8 / 12 – Rimbalzi: 36 3 + 33 (Manuel Carrizo 12) – Assist: 13 (Biagio Sergio, Manuel Carrizo 4)

All. Vettese

 

Foto per concessione Ufficio Stampa BPC Virtus Cassino

Commenta
(Visited 48 times, 1 visits today)

About The Author