La Virtus fa soffrire anche l’Albino, ma cede i due punti

Anche stavolta la Virtus Cagliari gioca bene, si impegna, lotta e sfiora il successo, ma i due punti vanno alla formazione di casa, l’Albino che si impone per 71-60 nel sesto turno di andata della serie A2 femminile. Virtus che inizia bene la sfida andando subito in testa e mettendo in netta difficoltà la squadra di casa (3-10 al 5’). La difesa a zona di coach Schirru riesce a dare i risultati sperati. All’Albino però occorrono pochi minuti per rimettere le cose a posto e trovare con l’ex Bedalov i canestri della rimonta. Il quarto si chiude con la Virtus in leggero vantaggio sul 10-9. Al rientro ancora la Virtus protagonista con Masic e Zizola (15-9).L’Albino però comincia a reagire, costringe al fallo le giocatrici cagliaritane e pian pianino riducono le distanze passando anche in testa al 14’ con Lussana (19-18). A questo punto Pacilio e compagne si bloccano e l’Albino si stacca con un break di 14-1 (33-19 al 18’). Nel finale però ci pensano Zizola e Ballardini a ridurre le distanze e andare al riposo in ritardo di 7 lunghezze sul 33-25. Si riparte con l’Albino che difende bene e amministra il vantaggio (41-33 al 24’). Ci pensa una scatenata a comandare la rimonta e rimettere le cose a posto, riuscendo a ridurre le distanze e passare addirittura in testa prima della terza sirena (43-41) con il tempo che si chiude in perfetta parità (43-43). Negli ultimi 10’ l’Albino sbaglia tanto e la Virtus la imita. Due iniziative di Locatelli mandano nuovamente in fuga l’Albino con la Virtus che nel finale è costretta alla resa.

FASSI ALBINO-VIRTUS CAGLIARI 71-60
PARZIALI: 9-10; 33-25; 43-43; 71-60.
FASSI ALBINO: Celere, Birolini, Locatelli 7, Vincenzi, Fumagalli 11, Silva 9, Devincenzi 6, Lussana 11, Penna 2, Marulli 6, Carrara 4, Bedalov 14. Allenatore: Pasqua.
VIRTUS: Masic 22, Fava, Pacilio 7, Mastio 2, Mura, Podda 2, Porcu, Ballardini 11, Scibelli 10, Zizola 6. All.: Schirru.

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author