La Virtus Montedoro Taranto chiude in bellezza il 2015

VIRTUS TARANTO-ASSI BRINDISI 76-64

Virtus Montedoro Taranto: Prisciano 11, Fortunato 17, Pannella 13, Venuto 5, Iodice 2, Massari 14, Pentassuglia 8, Debellis 4, Piccione, D’Avino 2. All. Santoro; Ass.all. Minafra

Assi Poseidone Brindisi: Dell’Anno 8, Zecca 8, Gervasi 17, Dell’Atti 7, Piliego, Profilo 14, Mione 5, Agresta, Casalvieri 2, Signorile 3. All. Sarli

Parziali: 17-14; 29-26; 48-43

Arbitri: Pasquale Pellegrini di Ruvo di Puglia (BA) e Valerio Acella di Corato (BA).

Non poteva che chiudersi con una vittoria il 2015 della Virtus Pallacanestro Taranto che al PalaBernini di San Giorgio Ionico, ha superato l’Assi Poseidone Brindisi nel 13° turno del campionato di Serie D. Un successo importante per i ragazzi di coach Santoro che con i due punti conquistati con i brindisini salgono a quota 8 punti raggiungendo, alla sosta natalizia, il gruppone che “flirta” con la posizione di metà classifica, non male per una matricola al primo, storico, anno di Serie D.

Virtus Montedoro che ha saputo sfruttare il gioco dei lunghi con Fortunato e Pannella, 17 e 13 punti, in evidenza al pari del sempreverde Massari (14) e i soliti Prisciano e Pentassuglia. Partita tirata fino all’ultimo quarto per merito dell’Assi trascinata dai punti di Gervasi e Profilo.

Ecco il commento alla partita dell’assistant coach di Santoro, Jacopo Minafra: “Abbiamo vinto una partita fondamentale alla luce degli altri risultati. Siamo un gruppone di squadre ad 8 punti, con un pizzico di rammarico per un paio di occasioni sprecate nel corso di questa prima parte di campionato perché potevamo averne 2 in più. Dovevamo riscattare la brutta prestazione contro l’Aurora Brindisi ed a tratti ci siamo riusciti. Abbiamo rischiato molto perché per disattenzioni difensive soprattutto a rimbalzo non siamo mai stati in grado di dare uno strappo al punteggio, tenendo sempre in partita gli avversari. Queste situazioni possono risultare pericolose il più delle volte, ma fortunatamente nell’ultimo quarto siamo stati in grado di fare un break a nostro vantaggio e di mettere la partita al sicuro. C’è stato un miglioramento rispetto alla partita scorsa ma c’è ancora da lavorare”.

Minafra che lo scorso anno era in roster nella squadra di coach Voltasio che ha ottenuto la promozione in D fa anche un bilancio dell’anno: “E’ stato senza dubbio un 2015 importante per me, per alcuni di questi ragazzi e per la società con la cavalcata trionfale che da gennaio a maggio ha portato alla promozione in D con coach Voltasio con 19 vittorie e 2 sole sconfitte, esperienza bellissima per me vissuta sul parquet come giocatore. La serie D quest’anno ci ha visto partire con alcune difficoltà all’inizio dovute al fatto che abbiamo iniziato in ritardo la preparazione e ci è voluto tempo per lavorare insieme a coach Santoro, ma i miglioramenti si stanno vedendo ed un 2015 così non poteva non chiudersi meglio”.

Ora una lunga sosta natalizia, alla ripresa, il 9 gennaio 2016 la Virtus andrà in trasferta a Bari contro l’Angiulli. Poi grande finale di girone di andata col derbyssimo contro l’Anspi Santa Rita.

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author