La Virtus Ragusa ritrova la vittoria a Gravina (55-87) Chessari miglior realizzatore della partita

Inevitabilmente il morale non era dei migliori, colpa della sconfitta contro Aretusa, subita in casa la scorsa settimana. Ma la Virtus Ragusa ci stupisce sempre, partita dopo partita, rafforzando ogni domenica gioco e personalità, con un unico obiettivo davanti agli occhi: migliorarsi.

 

Il Gravina conferma il suo andamento altalenante e poco proficuo, presentandosi questo pomeriggio tra le mura amiche, con “in spalla” due sconfitte nelle ultime tre partite.

I virtussini, ospiti al Palazzetto Comunale della provincia catanese, scendono in campo decisi a chiudere la partita sin dal primo periodo. E così avviene.

Sempre in vantaggio, la squadra ragusana non si fa sorprendere dall’avversario, impone un gioco ordinato, preciso ed estremamente attento.

Nel secondo periodo i padroni di casa non riescono a trovare alcun varco per arrivare al ferro, merito di una difesa, quella del Ragusa, che risulta essere l’elemento di spicco di questa partita.

Un match ad unico senso, chiuso ufficilamente dopo l’intervallo lungo: la reazione d’orgoglio catanese nulla può difronte alla precisione offensiva della Virtus, sempre sopra di venti punti.

Il cronometro gira e la situazione peggiora sempre di più per Gravina che subisce il gioco virtuoso di Chessari, miglior realizzatore del match, e compagni, i quali, nonostante l’assenza di Ferlito, out per influenza, mostrano umiltà, sacrificio e passione : ingredienti perfetti per un match perfetto.

 

“Questa settimana abbiamo lavorato molto sulla continuità e stasera i risultati si sono visti” – soddisfazione nelle parole del coach ragusano, orgoglioso della prestazione della sua squadra che “meritava di ritrovare la vittoria dopo la sconfitta indigesta contro Siracusa”

 

 

 

Sport Club Gravina-Virtus Ragusa 55-87

 

Parziali: 13-17; 22-46; 37-68; 55-87

 

Tabellini:

Sport Club Gravina: La Mantia 4, Casiraghi 15, Barbera 1, Verzì, Paglia, Spina 2, Ilic 10, Livera 10, Consoli 10.

Virtus Ragusa: Licitra 3, Canzonieri 7, Mammana 15, Sorrentino 12, Chessari 20, Gebbia Alfonso 12, Antoci 6, Dinatale, Ferrera 12, Gebbia Lorenzo, Spatuzza.

 

 

 

Commenta
(Visited 54 times, 1 visits today)

About The Author

Marianna Triberio Autoironica e cocciuta. Ho 20 anni, studio Lettere Moderne. Amo la pallacanestro, la danza e il mare della mia Sicilia. Scrivo per ordinare i pensieri, ma puntualmente ne dimentico sempre qualcuno.