La Virtus Roma riceve Siena dopo la sosta, Corbani: "Ci dobbiamo far trovare pronti mentalmente"

Ultima sfida del 2016 per l’Unicusano Virtus Roma che domani sera, ore 20.30, affronterà la Mens Sana Basket 1871 Siena. Gli uomini di coach Corbani sono reduci da diciotto giorni di pausa dovuti al rinvio delle partite con Scafati e Ferentino per la partecipazione di Tommaso Baldasso agli Europei Under 18. Anche Siena è a sua volta ferma dall’11 dicembre pur avendo giocato una gara in più rispetto alla Virtus e attualmente precede Roma in classifica di due punti. La formazione allenata da Giulio Griccioli è stata una delle grandi rivelazioni del campionato nel primo mese e mezzo, vincendo 7 delle prime 9 sfide e mostrando un basket efficace e coinvolgente. A rovinare i piani dei toscani è arrivato però il grave infortunio occorso al play Alessandro Cappelletti, classe 1995, giocatore in grado di portare alla causa mensanina 12.4 punti in 23.1 minuti di gioco. Reduce da quattro sconfitte consecutive, la dirigenza senese ha deciso di correre ai ripari portando a roster Bruno Mascolo che esordirà in maglia biancoverde in campionato proprio domani sera a Roma. Oltre a un buon gruppo di italiani, guidato dal naturalizzato Jonathan Tavernari, è l’asse play-pivot targata Usa uno dei principali pericoli dei toscani: Harrell è uomo da 21.5 punti e 3.1 assist, mentre sotto canestro Mike Myers viaggia sfiorando la doppia doppia di media (16.6 punti e 9.6 rimbalzi). Ci si aspetta quindi una sfida equilibrata e molto intensa, importante anche ai fini della classifica visto il minimo distacco che separa le due squadre. Queste le parole di coach Fabio Corbani alla vigilia del match: «Sicuramente è complesso prepararsi dopo uno stop così lungo, perché è comunque una pausa non prevista che non riguarda tutte le squadre e bisogna essere bravi a mantenere la tenuta fisica e mentale dei giocatori, anche se i nostri si sono allenati molto seriamente, in quanto non abbiamo avuto un avversario sul quale concentrarci che potesse mantenere alta la nostra tensione agonistica. Durante la pausa ci siamo allenati regolarmente, approfittandone per sistemare piccoli problemi fisici di qualche giocatore: fisicamente e tecnicamente siamo pronti, e dovremo esserlo obbligatoriamente anche dal punto di vista mentale perché abbiamo una serie di sei partite in tre settimane e dobbiamo essere preparati sotto ogni punto di vista. Siena è un avversario che nell’ultimo periodo è un po’ cambiato per l’infortunio di Cappelletti, al quale auguro personalmente di rientrare il prima possibile e più forte di prima, e per dei piccoli fastidi di Tavernari che l’hanno portata a giocare in modo diverso da inizio campionato. Ora però con il ritorno in forma di Tavernari e l’aggiunta di Mascolo riprenderanno sicuramente i ritmi che li hanno portati nelle prime posizioni»

Commenta
(Visited 54 times, 1 visits today)

About The Author