La vittoria sul Minervino chiude l'anno magico del Cus Foggia Basket

Diciotto partite giocate nel 2015, diciassette vittorie, una sola sconfitta. Sei gare disputate, da matricola, nel campionato regionale di Promozione, sei successi consecutivi. Numeri da record per la squadra di basket del Cus Foggia che domenica pomeriggio, sul campo del Minervino Rocks Hill, ha chiuso in modo assolutamente pirotecnico un anno davvero straordinario.

Eppure ieri abbiamo rischiato di rovinare tutto” racconta il tecnico Danilo Lamacchia, provato ma soddisfatto al termine dell’ultimo match del 2015. In effetti la partita contro il Minervino ha visto la squadra del Centro Sportivo dell’Università di Foggia andare in notevole difficoltà soprattutto nella prima parte, tanto che al termine del secondo quarto il tabellone segnava un clamoroso 42 – 24 per il Minervino.

Ci siamo ritrovati nell’intervallo con un passivo pesantissimo e meritato. Eravamo molli, deconcentrati, con la testa fuori dal match. Una squadra irriconoscibile. Per la prima volta in questa stagione ero davvero arrabbiato, non tanto per il risultato, quanto per l’atteggiamento dei miei giocatori. Ho chiesto loro una reazione, un moto d’orgoglio. Sapevo che la partita, nonostante lo svantaggio, era ancora nelle nostre mani, e così è stato”.

La reazione nel secondo tempo è stata da grande squadra. Non solo talento, ma anche tanto carattere per il quintetto del Cus Foggia tornato sul parquet della Palestra Scuola Mazzini più determinato e convinto. Difesa a zona, pressing aggressivo e contropiede hanno stravolto in positivo la gara della compagine cussina, trascinata da Chiappinelli (18 punti), D’Arrissi (16 punti) e Stefano Russo (12).

La rimonta è arrivata anche grazie alle belle prestazioni di Gioele Campagna e dei due Vincenzo Russo, preziosi nel recuperare tanti palloni, e del solito Mastroluca, padrone assoluto dei rimbalzi. Dopo il sorpasso firmato da capitan Russo, il Cus Foggia ha chiuso il match a proprio favore con il risultato finale di 62-69.

Ho sempre creduto che alla fine avremmo conquistato i due punti e così è stato. Ancora una volta questo gruppo mi ha dimostrato tutta la sua forza. Sono sicuro – conclude Lamacchia – che anche nel 2016 continueremo a toglierci le nostre soddisfazioni”.

Il nuovo anno si aprirà con il super derby del 9 gennaio contro la Virtus Foggia e la successiva attesissima trasferta contro l’altra capolista del girone A, la Virtus Corato reduce dalla vittoria nell’ultimo turno contro la BAT Acquaviva (78-55).

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author