La ZS Group Messina mette sotto canestro il lungo scozzese Murray Hendry

Dopo le conferme di De AngelisBuscoGenoveseManfrè e Scimone, la ZS Group Messina chiude un’altra trattativa importante in vista del prossimo campionato di serie C Silver. C’era da coprire un ruolo fondamentale nel reparto lunghi del roster peloritano e sopperire alla partenza di Hamish Warden. La scelta dello staff tecnico messinese è caduta sull’ala/centro di 203 cm Murray Hendry. Nato il 28 dicembre 1995 a Dumfries, una cittadina nel sud della Scozia, Hendry nella stagione appena conclusa è stato uno dei punti di forza del Castanea Basket. Con i gialloviola, il giocatore britannico ha disputato 17 gare in serie D siciliana realizzando 298 punti (17 di media) con due best di 29 punti contro Aci Bonaccorsi e Mens Sana Mascalucia.

Cresciuto nel Georgetown District High School in Ontario (Canada), Murray ha vissuto in Olanda prima di tornare ad Halton Hills dove ha frequentato la Harrison Public School. Prima di giocare in Italia, Hendry ha indossato la canotta dei Glasgow Rocks, club che partecipa al BBL (British Basketball League), massimo campionato britannico di pallacanestro. Per il figlio di Rab Douglas (ex portiere del Celtic Glasgow e della nazionale scozzese) 11 presenze e 12 punti realizzati (1.1 ppg e 0.9 rpg in 1.8 mpg) nella formazione che ha raggiunto la qualificazione alla post season nel campionato 2018/19.

Dominatore del pitturato, dotato di grande atletismo, Murray Hendry torna in riva allo Stretto con grande voglia e ambizioni. Torni in Sicilia, dopo la stagione con il Castanea Basket, con quali propositi? “Non vedo l’ora di tornare in Sicilia e mettermi alla prova con un livello di pallacanestro superiore. L’obiettivo è sempre vincere il campionato. La Basket School Messina è una forza trainante in Serie C e l’anno scorso, prima che la stagione fosse interrotta, stava facendo una grande corsa verso a vetta della classifica”.

Sei stato scelto dallo staff tecnico della Basket School Messina per le tue qualità, pensi che la squadra ne potrà beneficiare? “Ne sono certo. Sono uno spirito competitivo che ama il gioco del basket. Voglio vincere a tutti i costi e sono contento che lo staff tecnico della Basket School abbia apprezzato le mie doti. Penso di portare energia e una mentalità vincente per aiutare questa società a raggiungere i suoi obiettivi”.

L’anno scorso hai visto giocare la ZS Group Messina, che impressioni hai avuto? “Ho visto che questa è una squadra in grado di fare il salto in campionati superiori con grande basket di sistema, circolazione di palla e la comunicazione tra i giocatori. Lo stile generale e il quoziente intellettivo della squadra mi sono subito saltati agli occhi. Personalmente ho visto due partite del Basket School e ogni volta sono rimasto molto colpito. Lo staff e i giocatori sia locali che provenienti da fuori mi hanno davvero colpito. La struttura del PalaMili è assolutamente bella e non vedo l’ora di iniziare”.

Pensi che la differenza di categoria, dalla serie D alla C Silver, potrà incidere sul tuo modo di giocare? “Non credo proprio. Abbiamo giocato con alcune squadre di C Silver in pre-stagione in amichevole e mi trovavo bene sia vicino che lontano da canestro perché riesco a dare il meglio. Immagino che i giocatori saranno più grossi e tosti, però ho avuto la off season per prepararmi a questo e non vedo l’ora di mostrare cosa posso fare. La cosa bella di far parte una squadra come la Basket School è che nessun giocatore farà la differenza, ma è il sistema che può portare a raggiungere i risultati. Ci sono molti giocatori che in ogni gara possono erigersi a protagonisti sul parquet”.

Sei felice di tornare a giocare in Sicilia e Messina in particolare? “Sì, sono molto felice non solo di essere tornato in Sicilia ma ancora meglio a Messina. Amo la città, amo la sua ricca storia, le persone sono tutte molto gentili e non vedo l’ora anche di utilizzare un po’ di italiano che ho imparato la scorsa stagione”.

Cosa vuoi dire ai tuoi nuovi tifosi? “Sono entusiasta di conoscervi tutti e spero che i tifosi possano darci tutto il supporto di cui sono capaci. Questa dovrebbe essere una grande stagione! Forza Basket School”.

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.