L'Acqua Vitasnella Cantù sfida la capolista

L’ACQUA VITASNELLA SFIDA LA CAPOLISTA

Sfida di alto livello per l’Acqua Vitasnella che affronterà domani alle ore 18.15 alla Mapooro Arena il Banco di Sardegna Sassari, solo al comando della Serie A a punteggio pieno dopo le prime quattro giornate.

GLI AVVERSARI

La Dinamo di coach Meo Sacchetti ha iniziato benissimo la stagione in Italia inanellando una striscia di 4 successi in 4 gare comprese le difficili trasferte di Pistoia e Roma. Domenica scorsa i sardi hanno espugnato proprio il campo dell’Acea con il risultato di 84 a 75 grazie ai 21 punti di Jerome Dyson e ai 17 di David Logan. Molto più complicato lo storico debutto di Sassari in Eurolega. Dopo 4 giornate infatti il Banco è ancora fermo a quota 0 punti in classifica nel gruppo A ed è reduce dalla sconfitta di mercoledì a Madrid contro il Real per 115 a 94 nonostante i 20 punti di Miroslav Todic.

Il quintetto

La Dinamo ha certamente a disposizione uno dei quintetti di maggiore talento di tutta la Serie A. Play titolare è l’americano Jerome Dyson, l’anno scorso una delle rivelazioni del nostro campionato con la maglia dell’Enel Brindisi, che in questa stagione sta confermando le sue qualità con 17 punti di media a partita, a cui aggiunge 4,8 assist e 3 palle recuperate (primo nella speciale graduatoria). Al suo fianco giocano lo statunitense, di passaporto polacco, David Logan, quarto capocannoniere della Serie A con 20,8 punti di media a match, e l’ala, arrivata in estate dal Brose Bamberg, Rakim Sanders, che si sta mettendo in evidenza in Eurolega con 14,8 punti di media a gara. 

Ala forte dello starting five di coach Sacchetti è l’ex canturino Jeff Brooks, che garantisce alla sua formazione 9,3 punti e ben 8,8 rimbalzi di media a sfida, mentre parte in quintetto come centro il nigeriano Shane Lawal, che comanda la classifica dei migliori stoppatori del campionato con 2 stoppate di media a partita.

La panchina

Sassari, nonostante il recente addio dell’ex bianco- blu Marco Cusin, che ha lasciato l’isola per accasarsi a Cremona, e l’assenza per infortunio del giovane centro Amedeo Tessitori, conta su una panchina molto profonda e di sicuro valore. Le rotazioni degli esterni sono garantite dal play dominicano Edgar Sosa, prezioso per i sardi con i suoi 11,8 punti e 3 rimbalzi di media a match, dal regista locale Massimo Chessa e dal lodigiano Giacomo Devecchi, in dubbio per la sfida di domani per un problema al polpaccio. Il figlio del coach Brian Sacchetti, autore di un immacolato 10 su 10 dalla lunetta in questo avvio di stagione, cambia le ali. Il bosniaco, ex Enel Brindisi, Miroslav Todic, protagonista di una grande prestazione a Madrid chiusa con 20 punti e 5 rimbalzi, e il capitano Manuel Vanuzzo, al suo nono anno alla Dinamo, sostituiscono invece i lunghi.

LE PAROLE DI COACH SACRIPANTI

Quello di domani è sicuramente un big- match. E’ una partita che ha un valore indiscutibilmente grande per i due punti, ma che per noi significa anche affrontare una formazione con aspettative alte e che vuole provare a essere l’anti- Milano nella lotta per lo Scudetto. Per fare ciò il Banco è stato protagonista di un mercato di prima fascia, ha costruito un roster di assoluto valore e non a caso ha vinto subito una Supercoppa e si è aggiudicato le prime quattro gare in Serie A. 

Sassari è riuscita a rafforzarsi pur tenendo la stessa fisionomia dello scorso anno. I sardi hanno compensato delle perdite importanti, prima tra tutte quella di Drake Diener, ingaggiando dei giocatori con tantissimi punti nelle mani e aggiungendo nel settore lunghi un elemento di atletismo, esperienza e intelligenza cestistica come Todic. 

La Dinamo è un avversario di un gradino superiore rispetto a quelli già affrontati in campionato, senza nulla togliere a chi abbiamo sconfitto o a chi ci ha battuto. Ci sono quindi forti stimoli nell’affrontare questa gara. E’ chiaro che in un match del genere il clima del Pianella ci può dare una spinta ulteriore contro una formazione che in questo momento ha qualcosa in più di noi per talento e profondità. 

Laganà? Marco sta iniziando ad allenarsi con noi, ma credo che serva almeno un mesetto per 

vederlo in campo da giocatore vero. Tutto procede comunque per il meglio e sta prendendo sempre più confidenza. Sia per lui sia per Giacomo Maspero occorre comunque un po’ di calma.

LA SITUAZIONE DELL’ACQUA VITASNELLA

Per quanto riguarda l’Acqua Vitasnella tornerà nei 12 a referto Marco Laganà, che ha iniziato ad allenarsi parzialmente con la squadra venerdì.  L’unico assente sarà dunque Giacomo Maspero, visto che James Feldeine ha recuperato dall’infortunio alla mano della scorsa domenica.

Quella di domani sarà la 288 partita in campionato alla guida della Pallacanestro Cantù di coach Stefano Sacripanti, che raggiunge in vetta agli allenatori con più panchine in bianco- blu un’autentica leggenda come Arnaldo Taurisano.

I PRECEDENTI

Sono ventuno i precedenti tra Pallacanestro Cantù e Dinamo Sassari. Il bilancio è favorevole all’Acqua Vitasnella che ha vinto 12 confronti contro gli 8 dei sardi (in un’occasione in Coppa Italia la partita è finita in parità). 

Il Banco di Sardegna non ha però mai espugnato Cucciago dove i biancoblu si sono imposti in tutte e 10 le partite giocate.

Il massimo punteggio tra le due formazioni è stato raggiunto nel girone di ritorno dell’anno scorso con l’Acqua Vitasnella che ha trionfato alla Mapooro Arena con il risultato di 99 a 95 grazie ai 24 punti di Joe Ragland.

Il maggior divario per i sardi risale invece ai quarti di finale playoff della stagione 2012/2013 con il Banco di Sardegna che si è aggiudicato gara 5 per 81 a 58.

Più vecchi gli scarti più alti per Cantù. Nella Coppa Italia del 1998/1999 la Polti di Fabrizio Frates si è imposta contro il Banco con il punteggio di 84 a 63, mentre nel 2010/11 i biancoblu hanno vinto a Cucciago per 98 a 77.

GLI EX

C’è solamente un ex nella gara di domani tra Acqua Vitasnella Cantù e Banco di Sardegna Sassari.

Jeff Brooks ha giocato in Brianza nella stagione 2012/2013 registrare 5,6 punti e 4,3 rimbalzi di media a match e contribuendo al raggiungimento della semifinale scudetto da parte della formazione di coach Trinchieri.

BIGLIETTI

Per la partita contro il Banco di Sardegna sono esaurite le gradinate numerate. Restano disponibili tutte le altre tipologie di biglietti che verranno messi in vendita alla biglietteria della Mapooro Arena domani a partire dalle ore 16.15.

ACQUA VITASNELLA CANTU’

1  Darius Johnson- Odom

4  James Feldeine

5  Abass Awudu

7  Biram Baparapè

8  Giacomo Bloise

9  Marco Laganà

16  Cheikh Mbodj

18  DeQuan Jones

22  Damian Hollis

25  Ivan Buva

30  Stefano Gentile

31  Eric Williams

All. Stefano Sacripanti

BANCO DI SARDEGNA SASSARI

1  Enrico Merella

3  David Logan

4  Edgar Sosa

7  Rakim Sanders

8  Giacomo Devecchi

9  Shane Lawal

10  Massimo Chessa

11  Jerome Dyson

14  Brian Sacchetti

18  Manuel Vanuzzo

21  Jeff Brooks

22  Miroslav Todic

All. Romeo Sacchetti

Acqua Vitasnella Cantù – Banco di Sardegna Sassari

Arbitri: Taurino, Seghetti, Ranaudo

Domenica 9 novembre, ore 18.15, Mapooro Arena.

TV E MEDIA

La gara sarà trasmessa in diretta su Radio Cantù (ascoltabile sulla frequenza F.M. 89.600 o via internet su www.radiocantu.com).

La partita verrà messa in onda in differita lunedì sera alle 23.00 su Telesettelaghi (canale 74 del digitale terrestre) e martedì sera alle ore 22.30 su Telesettelaghi 2 (canale 215).

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author