L’Ambrosia Bisceglie passa a Mola e risale la china

Mola-Ambrosia Bisceglie 87-98


Mola: Calò 20 (2-4, 3-6), Angelini (0-1, 0-3), Didonna 17 (5-6, 2-3), Bastone 21 (8-16, 1-4), Musci 2 (1-3, 0-1), Biasich 13 (3-4, 2-5), Pavone 6 (0-1, 2-2), De Leone 8 (4-4). N.e.: Fiume, Feruglio. Allenatore: Massimo Cazzorla.

Ambrosia Bisceglie: Cercolani 13 (1-1, 2-4), Torresi 18 (4-6, 2-3), Gambarota 11 (1-1, 2-5), Drigo 20 (7-10, 2-6), Cecchetti 20 (7-10), Chiriatti 2 (0-2, 0-2), Zanotti 10 (2-3, 1-1), Falcone 4 (1-1), Totagiancaspro, Carnicella. Allenatore: Alessandro Fantozzi.

Arbitri: Bertolini di Livorno, Bandinelli di Murlo (Siena).

Parziali: 23-28; 46-54; 71-79.

Note: spettatori 200. Usciti per cinque falli: Didonna, Calò, Musci. Fallo tecnico a coach Cazzorla (36°). Espulso coach Cazzorla (36°). Tiri da due: Mola 23-39, Ambrosia Bisceglie 23-34 . Tiri da tre: Mola 10-23, Ambrosia Bisceglie 9-21. Tiri liberi: Mola 11-17, Ambrosia Bisceglie 25-32. Rimbalzi: Mola 32 (23+9, De Leone 19), Ambrosia Bisceglie 25 (22+3, Cecchetti e Drigo 7). Assists: Mola 14 (Didonna, Calò 4), Ambrosia Bisceglie 6 (Torresi 3).


Seconda affermazione in trasferta per l’Ambrosia Bisceglie, corsara sul parquet del PalaPinto di Mola. Il team allenato da Alessandro Fantozzi ha centrato la settima vittoria stagionale, guadagnando terreno su diverse formazioni di medio-bassa classifica del gruppo D del torneo di Serie B.


L’approccio promettente dei primi minuti (9-21 dopo appena quattro minuti) è purtroppo subito svanito: le solite disattenzioni difensive e in fase d’impostazione del gioco dei nerazzurri hanno permesso agli avversari di ricucire il gap con un break di 14-7.

Nella seconda frazione gli ospiti sono risaliti per due volte sul +10 con Zanotti (25-35 al 13°) e una tripla di Mathias Drigo (40-50 al 18°): Mola, trascinata da Didonna e Calò, è risalita fino al -4. Un canestro dal perimetro di Matteo Cercolani ha permesso a Bisceglie di rientrare negli spogliatoi all’intervallo lungo con otto punti di vantaggio.

Inizio di terzo periodo di marca molese: 12-2 e prima parità. Didonna ha firmato l’unico vantaggio della compagine di casa (62-60 al 26°), cui l’Ambrosia ha replicato in modo veemente, ristabilendo le stesse distanze di metà gara con un buon contribuito di Antonio Falcone.

Ultimo quarto contrassegnato dai ripetuti tentativi di ricongiungimento dei biancazzurri: il punteggio è rimasto per diversi minuti fermo sul 77-81. Mauro Torresi ha dato il +6 al collettivo biscegliese, che ha allungato in seguito all’espulsione dell’allenatore di Mola Massimo Cazzorla, raggiungendo il massimo vantaggio a un minuto dalla conclusione della gara (84-98). Debutto stagionale, sul finire dell’incontro, per Michele Carnicella e Riccardo Totagiancaspro.

Sei giocatori in doppia cifra per l’Ambrosia, che ha stabilito l’high di punti realizzati in una singola gara di questo campionato, sfiorando quota 100. Bisognerà comunque lavorare ancora molto sui passaggi a vuoto nel corso della sfida che hanno rischiato di mettere a repentaglio un successo meritato. L’inserimento del playmaker Mauro Stella, che tornerà a vestire la canotta biscegliese domenica 24 gennaio nell’appuntamento interno con Pescara, porterà sicuri benefici a un gruppo giovane che talvolta continua a sbandare sotto il profilo mentale, perdendo la concentrazione.

 

Vito Troilo

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author