L’Ambrosia fa centro (e non solo) con Simone Zanotti

Un 2.08 in grado di mettere palla per terra e attaccare il canestro anche frontalmente, giovane, con buone mani, pronto a trasformarsi in arma tattica per coprire gli spot da 3 a 5 e difendere su tre ruoli, determinato a perseguire un continuo miglioramento tecnico: Simone Zanotti, 23 anni, è una scelta tecnico-tattica di duttilità effettuata senza alcuna esitazione dall’Ambrosia Bisceglie.


Il lungo piemontese, cresciuto nel settore giovanile della Reggiana, ha vissuto la sua prima esperienza in campionati senior nel 2011-2012 a Ruvo, in Divisione Nazionale A: 4.7 punti di media e un finale di stagione in crescendo con quattro gare in doppia cifra. Nelle annate successive ha giocato a Lucca, quindi a Torino in Legadue Gold.


Pienamente ristabilito da un grave infortunio, Simone Zanotti ha dato un notevole apporto, nel torneo 2014-2015, alla causa di Arzignano, team veneto incluso nel girone B del campionato di Serie B: 14.4 punti e 7.7 rimbalzi di media per gara col 39% nel tiro da tre; cifre insufficienti a evitare la retrocessione della squadra, comunque di spessore e tali da convincere il club nerazzurro e coach
Valerio Corvino a puntare sulla sua grande voglia di riscatto.

Simone Zanotti è il terzo nuovo componente del roster Ambrosia: si affianca al playmaker Renato Buono, all’altro lungo Alessandro Cecchetti, ai riconfermati esterni Mauro Torresi, Giovanni Gambarota, Antonio Falcone e al rientrante Andrea Chiriatti.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author