L’Ambrosia lavora sodo per risalire la china

Tre stop in quattro incontri: lezioni da cui trarre gli elementi necessari a migliorare per conseguire risultati più soddisfacenti. Con questo approccio l’Ambrosia Bisceglie ha ripreso, nella giornata di martedì 20 ottobre, il lavoro sul parquet del PalaDolmen, finalizzato alla preparazione del confronto casalingo di domenica 25 con Ortona.

Testa bassa e olio di gomito per Giovanni Gambarota e compagni, decisi a riscattare prontamente la sconfitta interna con Campli nel secondo appuntamento casalingo ravvicinato. Giovedì 22 i nerazzurri ritroveranno Ruvo, compagine di Serie C Silver, per uno scrimmage nel corso del quale potrebbe ritornare finalmente disponibile Mathias Drigo, pienamente recuperato dal grave infortunio durante il riscaldamento di gara1 dei quarti playoff della passata stagione e pronto a scendere nuovamente in campo a fianco dei compagni per portare il suo contributo alle sorti della squadra.

L’amichevole sarà una prova intermedia di verifica per quelle situazioni di gioco che non hanno convinto coach Valerio Corvino e il suo staff tecnico: alcuni meccanismi, sia sul fronte difensivo che in attacco, non sono stati ancora completamente e adeguatamente fatti propri dai giocatori. L’Ambrosia è un collettivo radicalmente rinnovato, con diversi giovani atleti chiamati per la prima volta a ricoprire ruoli di rilievo nelle gerarchie tecnico-tattiche: era fisiologico attendersi un impatto difficoltoso con la realtà di un girone D molto competitivo, caratterizzato dalla presenza di formazioni dall’organico molto profondo.


Gli infortuni finora non hanno mai permesso ai biscegliesi di allenarsi e preparare le partite al completo. L’integrazione progressiva di Mathias Drigo (che dovrà riprendere gradualmente il ritmo-partita) porterà finalmente le rotazioni nerazzurre ad almeno nove elementi con indubbi benefici per la qualità e l’intensità sia degli allenamenti in settimana che del livello d’attenzione sul rettangolo di gioco nelle gare.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author