L'Angelico Biella ha scelto: l’ala grande è Marcel Jones

Angelico Pallacanestro Biella comunica di aver raggiunto un accordo per la stagione sportiva 2015/2016 con l’ala grande americana di passaporto neozelandese Marcel Jones.

Nato a Los Angeles, in California, il 2 settembre 1985, Marcel (203 cm per 97 kg) ha smosso le prime retine con la canotta della Mater High School di Santa Ana e alla Oregon State University. Nel quadriennio in NCAA, dal 2004 al 2008, ha collezionato in media 10.2 punti e 5.2 rimbalzi a partita, ottenendo percentuali del 42.2% da due e del 31.9% da tre.

Nel 2008, dopo aver partecipato alla NBA Summer League con i Chicago Bulls, si è trasferito nella Development League in forza agli Iowa Energy, ma dopo pochi mesi e un pugno di presenze ha firmato per i Manawatu Jets, Club di Palmerston North, in Nuova Zelanda. Al suo primo anno lontano dagli Stati Uniti Marcel ha registrato 27.3 punti e 9.8 rimbalzi in media a gara, tirando con il 47.7% da due e il 35.2% dalla lunga. Il suo intenso tour mondiale, ai primi passi, si è arricchito di tre nuove tappe nella stagione 2009/2010: dai parquet del primo campionato finlandese, numero quattro dei Kauhajoen Karhu prima e degli Espoon Honka poi, ha raggiunto l’Ungheria per giocare al Falcao KC Szombathely, e a inizio 2010 l’Inghilterra, scelto dagli Everton Tigers, Società con la quale ha conquistato il titolo per Club più ambito oltremanica, la British Basketball League.

Rientrato in Nuova Zelanda nel 2010, dove con i Welligton Saints ha aggiunto in bacheca un nuovo successo nazionale e archiviata la successiva esperienza in Siria, agli Al Wahda Damascus, Jones ha vissuto una stagione da protagonista in Bosnia, indossando i colori biancorossi del HKK Zrinjski Mostar e raccogliendo in media 14 punti e 8 rimbalzi a incontro (61.6% da due e 27.3% da tre).

Una delle migliori performance stagionali Marcel l’ha collezionata però con i Manawatu Jest, alla sua terza avventura nel campionato di punta neozelandese, alzando le medie a quota 22.3 punti e 9.8 rimbalzi a incontro. Prima di raggiungere l’Italia e firmare con Pallacanestro Cantù, l’ala statunitense ha lasciato il segno anche in Romania, nella stagione 2012/2013, al BCM U Pitesti, rafforzando il proprio curriculum con un’annata da 15.6 punti e 5.6 rimbalzi di media a partita (62.4% da due e 32.8% dal tre) e debuttando nella terza competizione europea targata FIBA, l’EuroChallenge.

Nell’estate del 2013 è sbarcato in Italia, a Cantù, in uscita dai Manawatu Jes, Club che più di altri ha segnato la sua lunga carriera cosmopolita, e forte delle ottime referenze disseminate in cinque anni di pallacanestro vissuti in giro per il mondo. Archiviata senza troppa fortuna l’esperienza canturina in Serie A1 (3.4 punti a match in campionato e 6.3 in Eurocup) si è quindi trasferito ai Canterbury Rams (per lui quarto rientro in Nuova Zelanda, marchiato da 12 presenze e una media di 15.8 punti e 7.7 rimbalzi a gara) per poi terminare la stagione nella seconda Serie turca, agli Akhisar Belediye.

Felice del suo approdo in rossoblù, coach Michele Carrea commenta: “Jones è un giocatore che abbiamo osservato con molta attenzione per diverse settimane. Può esprimere solidità in attacco e ha nel proprio curriculum un’esperienza italiana ed europea che potrà certo aiutarlo in questo nuovo percorso insieme a noi. Dove ha giocato ha lasciato sempre impressioni positive. Tecnicamente è un quattro moderno che può ricoprire anche lo spot di tre e che può cambiare adattandosi alle diverse situazioni difensive. È poi un grande marcatore in attacco, un ottimo rimbalzista e un atleta da alti ritmi. Tutte queste caratteristiche lo rendono la scelta ideale per il nostro sistema di gioco“.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author