L'Angelico Biella saluta coach Andrea Monciatti

Le strade di Andrea Monciatti e di Pallacanestro Biella si separano. Per sei lunghi anni Andrea è stato un punto di riferimento per il nostro Club, il Settore Giovanile, i tanti ragazzi che hanno indossato i colori rossoblù (ha allenato tredici formazioni) e le loro famiglie. Assistente allenatore in prima squadra nelle ultime due stagioni, campione in Coppa Italia a Rimini nel marzo 2014, Moncio saluta Biella dopo aver ottenuto con la sua Under 15 un’ultima grande soddisfazione, la qualificazione all’interzona di categoria quest’anno in programma a Massa Lombarda, anticamera delle finali nazionali. Obiettivo centrato per la terza volta dal suo arrivo in Piemonte, ha arricchito una bacheca che, in ambito giovanile, conta quattro campionati piemontesi e una promozione in C1.

Fin dal suo esordio biellese, coach Monciatti ha contribuito con grande impegno e dedizione a valorizzare il patrimonio umano e atletico del Club e la crescita del “progetto Biella”. Ad Andrea, da parte del Presidente Massimo Angelico e di tutta la famiglia rossoblù, va un forte abbraccio e il più sincero e riconoscente grazie.

A presto Moncio! In bocca al lupo per il tuo futuro.

Di seguito il messaggio che coach Andrea Monciatti ha voluto rivolgere a Pallacanestro Biella e ai suoi tifosi.

Quando sono arrivato Biella sei anni fa ho subito apprezzato la competenza e la professionalità di tutta la Società, la passione di una tifoseria e di una città intera che si stringe intorno alla sua squadra. Mi ritengo fortunato di aver potuto lavorare al fianco di persone splendide, che mi hanno consentito di crescere come allenatore e non solo. Mi rimarranno sempre impressi le gioie e i dolori di questi sei anni, per me bellissimi. Vorrei ringraziare il Presidente Massimo Angelico e tutto il consiglio, Marco Sambugaro che pur tra mille difficoltà, ma con grande determinazione, porta avanti quel ‘Progetto Biella’ che Gabriele Fioretti ha saputo far ripartire dopo la retrocessione. Ringrazio tutto lo staff e i ragazzi della prima squadra che per me è stata spesso una seconda famiglia. E infine tutti coloro che hanno collaborato con me: Marco, Roberto, Matteo, Leila, Ermanno, Antonio, Ottavio, Michele, Piero, Maurizio, Davide, Giulia, Angelo e tutti i ragazzi del Settore Giovanile. Mi mancherete tutti, come mi mancherà il calore del Forum. Anche da lontano sarò sempre un tifoso rossoblù”.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author