L'Angelico è super, Ferentino sconfitta

Quinta giornata di campionato e prima vittoria per l’Angelico che supera in un difficilissimo match una delle squadre favorite del torneo, la FMC Ferentino degli ex Tommaso Raspino e Benjiamin Raymond. La partita è stata combattuta sul filo di pochissimi punti per tutto l’arco dei 40 minuti, e alla fine sono stati decisivi i canestri del nuovo arrivato Mike Hall, centellinato nei primi tre quarti da coach Carrea per averlo pronto e determinante nell’ultimo, e l’ormai collaudata efficacia di Ferguson. Assieme a una prestazione solida di tutti gli altri giocatori la squadra ha costruito una meritatissima vittoria che potrà essere la base di partenza per continuare a migliorare nel corso del campionato.

Primo quarto. Il quintetto di coach Carrea vede in campo Venuto, Ferguson, La Torre, Hall e Infante, Ferentino risponde con Imbrò, Bowers, Raspino, Gigli e Raymond. Gli ospiti cominciano con 4 punti di Bowers, ma l’Angelico reagisce con il primo canestro rossoblù di Mike Hall e le triple di Ferguson e Infante, che la mandano avanti 8-6. Segue un parziale di Ferentino di 7-0 con tripla di Raspino, subito replicato dai rossoblu che ritrovano la parità a quota 14. Dopo De Vico entrano Grande, Pierich e Banti ma Ferentino torna avanti con Raymond e Gigli e chiude sul 14-18.

Secondo quarto. De Vico accorcia dopo un errore dall’angolo e Ferguson impatta in contropiede. Bulleri segna dalla media ma tre liberi di Pierich rimettono l’Angelico di un soffio avanti. Per qualche minuto prevalgono le difese, poi quella rossoblù viene bucata da Bowers in entrata e quella granata da una tripla di Venuto, raddoppiata da Ferguson da 8 metri: 27-22 e time out per coach Fucà a 4’21” dalla sirena. Hall e Raymond sbagliano dalla lunga, Ferguson da il massimo vantaggio all’Angelico (29-22) poi Ferentino si riavvicina sino al -2 ma fallisce l’aggancio con il secondo libero di Bowers, Venuto colpisce ancora da tre e Bowers sigla il 34-32 con cui si va all’intervallo lungo.

Terzo quarto. La FMC torna al quintetto iniziale, l’Angelico all’80% (De Vico al posto di La Torre, gravato da 3 falli). Gigli impatta subito, ma due triple consecutive di Ferguson ed un assist della stessa guardia americana per Infante rimandano Biella al +6 (42-36 a 5’33” dalla sirena, time out di Ferentino con palla ancora per Biella). Imbrò dalla lunetta e Gigli fanno rientrare gli ospiti, Grande risponde con 4 punti e possesso aggiuntivo per l’antisportivo di Bowers. Seguono fallo in attacco per Infante e quarto fallo per Pierich, con Raymond che non sbaglia dalla lunetta e poi converte un recupero sotto canestro. Sulla persa in attacco di Biella Carnovali segna indisturbato il 46 pari e stavolta è Carrea a chiamare time out, con gli ultimi due minuti che registrano i canestri di De Vico e Grande e i liberi di Raymond, per il vantaggio Angelico 50-48.

Ultimo quarto. Ferentino fa consumare i 24 secondi a Biella con una difesa a zona e poi torna a condurre con la tripla di Raymond. Non va la risposta di De Vico, quinto fallo di Pierich su Raymond che va a segno, poi le triple di Ferguson e Bulleri e i liberi di De Vico: 55-56. Si combatte su ogni pallone, De Vico schiaccia il nuovo vantaggio rossoblù ma l’Angelico non capitalizza due rimbalzi difensivi di Hall che, dopo il canestro di Imbrò, fa tutto da solo con una tripla da 8 metri. Nuova parità a quota 60 con i liberi di Raymond, poi è De Vico a infilare una tripla dall’angolo, ma Gigli e Bowers riportano avanti i granata di un punto a 2’05” dalla fine. Dopo il time out di Carrea Hall piazza un’altra tripla, Gigli fa 1/2 e si entra nell’ultimo minuto, Infante contende un rimbalzo e la freccia premia Biella, Hall recupera sull’errore al tiro e converte cadendo all’indietro: 68-65 a 41” dall’ultima sirena. Time out di Fucà, Gigli sbaglia da sotto e Raymond spedisce Hall in lunetta: il neoacquisto rossoblù non sbaglia e a 25” dal termine la palla è per l’Angelico sul +3, dopo il canestro veloce di Raymond. L’errore sulla rimessa dal lato rimanda Gigli in lunetta che stavolta fa 2/2, imitato da Ferguson a 11” dalla fine. Ultima palla per Ferentino, che però ricambia l’errore dalla rimessa, permettendo a Ferguson di siglare dalla lunetta la prima vittoria dell’Angelico in questo campionato: 74-69.

Angelico Biella-FMC Ferentino 74-69

Parziali: 14-18, 34-32, 50-48.

Angelico Biella: Hall 15, Ferguson 23, Banti, La Torre, Infante 5, Grande 6, Venuto 6, Pollone n.e., De Vico 16, Rattalino n.e., Pierich 3. All.: Carrea.

FMC Ferentino: Bulleri 5, Galuppi n.e., Gigli 13, Raspino 7, Benevelli, Imbrò 8, Carnovali 2. Benvenuti 1, Bowers 11, Raymond 22. All.: Fucà.

Arbitri: Brindisi, Yang Yao, Furlan.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author