L'Angelico torna al successo: Rieti ko al Forum

Dopo il rovescio di Ferentino, l’Angelico Biella torna alla vittoria sul parquet amico superando con quattro punti di scarto la NPC Rieti, diretta rivale in classifica. Nonostante la partenza di slancio che ha portato subito i rossoblù sul +10, è stata una gara tutt’altro che facile per gli uomini di Carrea, chiamati a inserire al meglio il nuovo arrivato Saunders. Buono l’esordio dell’inglese, ma è occorsa l’energia di tutta la squadra per scrollarsi di dosso un avversario che non ha mai voluto arrendersi, affidandosi all’esperienza dei suoi giocatori più rappresentativi e anche a una certa dose di buona sorte, specie sull’esito di almeno tre triple. Vittoria di squadra, ma match-winner il solito Ferguson, a referto con 27 punti. Ora l’Angelico è attesa dal turno infrasettimanale ad Agropoli mentre domenica prossima nuovo appuntamento al Biella Forum per affrontare la Virtus Roma dell’ex Alan Voskuil.

Primo quarto. Coach Carrea schiera Venuto, Ferguson, La Torre, Saunders e Infante, Luciano Nunzi risponde con Parente, Benedusi, Pepper, Buckles e Mortellaro. Apre La Torre con un canestro in entrata, seguito dalle triple di Ferguson e Venuto e dall’appoggio di Infante su assist di Ferguson: 10-0 Angelico e subito time out chiamato dalla panchina ospite. Rieti si sblocca con i liberi di Beneduce e Buckles, seguiti da una tripla di Parente, ma Ferguson e Pierich (da tre) riprendono il filo del discorso, Mortellaro sbaglia due liberi e La Torre punisce, ancora da tre, seguito da Banti a rimbalzo d’attacco: 20-7. Venuto e La Torre hanno due falli a testa, Parente va in lunetta per un libero su due, Ferguson annulla il canestro di Buckles ma proprio sulla sirena Feliciangeli va a bersaglio con una tripla per il 22-13

Secondo quarto. Feliciangeli concede subito il bis da tre, ma Ferguson, Saunders (al suo primo canestro in maglia Angelico) e Pierich rispondono con un nuovo parziale di 6-0. Sale poi in cattedra l’esperienza, con le triple di Feliciangeli, Pierich e Parente, ma sul successivo canestro in entrata dello stesso Parente (31-24) è coach Carrea a fermare il gioco. Si riprende con cinque punti di De Vico (tripla e due liberi sull’antisportivo di Feliciangeli) e l’extrapossesso finalizzato da Saunders per il 38-24, massimo vantaggio rossoblù. Rieti risale però rapidamente dal -14 con due 2+1 (Mortellaro e Pepper), ancora una tripla di Feliciangeli e un canestro di Parente, mancando però il pareggio con il tiro da tre di Pepper allo scadere, e all’intervallo lungo si va sul 38-35.

Terzo quarto. L’Angelico torna al quintetto iniziale, ma stavolta l’esito è parzialmente diverso perchè per due volte la NPC Rieti si riporta al minimo svantaggio, prima di venire ricacciata indietro dalle triple di Saunders, Venuto e Ferguson (53-43). Non è però un break decisivo, perchè Rieti si affida ancora all’esperienza di Mortellaro e Parente, prima del pareggio ottenuto con una fortunosa tripla dall’angolo di Buckles. A riportare avanti Biella ci pensa Ferguson in entrata, prima di servire a Pierich il pallone per la tripla che segna il 58-53. Nell’ultimo minuto Rieti si riporta a un solo possesso di svantaggio con due liberi di Pepper, mentre non va a bersaglio la tripla di De Vico sulla sirena.

Ultimo quarto. L’Angelico riparte da Venuto, Ferguson, De Vico, Pierich e Banti, rischia il pari sul tentativo da tre di Pepper e riallunga con Pierich (60-55), poi è Ferguson a rispondere al canestro di Benedusi “bucando” per due volte consecutive (la seconda da tre) la difesa a zona schierata da coach Nunzi che chiama time out sul 65-57 a 6’36” dall’ultima sirena. Alla ripresa del gioco Rieti perde palla in attacco, Ferguson sfiora solo un’altra tripla che viene però realizzata da Pierich dopo due liberi di Mortellaro. Il vantaggio rossoblù torna in doppia cifra (70-59) con un difficilissimo canestro in allontanamento di Ferguson, che poi serve Banti a bersaglio da sotto. Nuovo time out dei laziali, cui rimangono 4’19” per tentare il recupero. I primi 24” sembrano andarsene senza esito, ma vengono invece capitalizzati al massimo da Buckles con un’altra tripla, poi Benedusi e Parente (da tre) riaprono la contesa. A 2’34” sul 72-67 è Carrea a chiamare time out, premiato dal canestro di Ferguson. Arriva il quarto fallo per Infante e Pierich, e con questo i due liberi di Buckles, e nell’ultimo minuto si entra sul 74-69, Biella allunga la difesa ma viene punita da un’altra tripla “di tabella” di Parente ed è tutto da rifare perchè la palla viene riconsegnata agli ospiti sull’attacco lungolinea di Ferguson. A 9” dalla fine Infante recupera un importantissimo rimbalzo difensivo, subisce fallo e va in lunetta per un 1 su 2, poi tocca a Parente che ottiene lo stesso esito, mentre invece Ferguson fa bottino pieno decidendo la partita, anche perchè Rieti spreca l’ultima rimessa consegnando il pallone ai rossoblù: 77-73.

Angelico Biella-NPC Rieti 77-73

Parziali: 22-13, 38-35, 58-55.

Angelico Biella: Ferguson 27, Banti 4, La Torre 5, Infante 5, Venuto 8, Pollone n.e., De Vico 5, Saunders 7, Rattalino n.e., Pierich 16, Svoboda n.e.. All.: Carrea.

NPC Rieti: Hidalgo, Buckles 15, Mortellaro 9, Benedusi 5, Feliciangeli 12, Veccia, Longobardi, Ponziani n.e., Parente 21, Pepper 11. All.: Nunzi.

Arbitri: Grigioni, Bongiorni, Vita.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author