L’Aquila Palermo cade a Roma, vince la Luiss 56-53

Una gara non bellissima, ma equilibrata e incerta per tutti i 40 minuti, che alla fine ha sorriso ai padroni di casa. L’Aquila Palermo cade sul parquet della Luiss Roma per 56-53 dopo un match giocato più sui binari dell’agonismo, che della tecnica. Ottava sconfitta per i biancorossi di coach Tucci, che si vedono riagganciati da Cassino, a sorpresa vittoriosa contro la tranquilla capolista Eurobasket Roma.

Sono i padroni di casa i primi a muovere il tabellone con Marcon, per poi incassare lo 0-7 di parziale biancorosso firmato Di Emidio, Ondo Mengue, e dalla schiacciata di Antonelli. La Luiss risponde ancora con Marcon e con la tripla di Chiatti che vale il pari con il quale le due squadre si trascinano sino all’8°, salvo poi chiudere i primi dieci di gioco sul 17-15.

La gara non decolla, anzi se possibile resta ancora più inchiodata al terreno: 8-13 il parziale del secondo quarto complessivo, con i siciliani ispirati anche dalle soluzioni dalla media di Antonelli (altra doppia doppia con 15 punti e 14 rimbalzi). Requena e Ondo Mengue timbrano dal perimetro, ma i capitolini non cedono rispondendo puntualmente.

Al rientro dall’intervallo, con le squadre sul 25-28, è il duo Gorrieri-Chiatti a riconsegnare il vantaggio alla Luiss. Urbani piazza la tripla del nuovo vantaggio al 28°, con Azzaro che acuisce le distanze sino al +4, ma è Scuderi a dimezzarlo prima della terza sirena del match.

Rambaldi apre con una bomba l’ultimo periodo, con la Luiss Roma che trova il massimo vantaggio con De Dominicis (49-46). Merletto conclude un gioco da tre punti, mentre Antonelli incrementa il bottino delle sue stoppate stagionali. Il pari arriva a cronometro fermo con i liberi di Merletto, con i due punti di Ondo Mengue che, a 2:23 dalla fine regalano il vantaggio all’Aquila Palermo (52-53). Sono però gli ultimi del pomeriggio dei biancorossi, che incassano i canestri di Rambaldi e Chiatti a chiudere il match sul 56-53 con l’ultimo tiro nelle mani di Merletto che muore sul ferro.

Sono molto deluso della nostra prestazione – commenta l’allenatore dei biancorossi Gianluca Tucci -, serviva più serenità ed eseguire quello che avevamo preparato. I 14 rimbalzi in attacco presi dalla Luiss era proprio quello che dovevamo evitare a tutti i costi, la base che avevamo individuato per portare a casa la partita. La percentuale tiri liberi è di nuovo tornata insufficiente, quando invece era stata la chiave della vittoria nelle precedenti gare. Questa era nettamente più complicata delle altre, perché la Luiss giova con molta fiducia, ma la gara non è stata gestita da nessuno dei nostri con la dovuta lucidità”.

Sulle basse percentuali da tre grava anche un po’ di sfortuna, anche se le nostre caratteristiche tecniche ci imporrebbero tiri di maggior qualità – prosegue coach Tucci -. Dobbiamo essere tutti più sereni, anche per Marcello (Cozzoli, ndr), che ha aspettato tanto questo rientro dopo l’infortunio, è evidente che ci voglia tempo per rientrare in ritmo partita, ma ha bisogno assolutamente di più serenità nell’approccio alle gare”.

La lotta per il quarto posto con Cassino si fa adesso ancora più accesa, dopo il successo di quest’ultimi contro la capolista Eurobasket Roma: “Cassino avrà fatto senza dubbio una gran partita – conclude Tucci -. Ho visto alcune assenze per Roma, che a questo punto si spera onori sino alla fine il campionato prima dei playoff. Il quarto posto è ancora nostro, ma ci vorrà massima concentrazione e l’apporto reale e fondamentale dei nostri tifosi, nelle due gare casalinghe che restano da qui alla fine della stagione regolare”.

Per l’Aquila Palermo, così come per tutte le squadre del girone C di Serie B, adesso arriverà un turno di riposo in occasione della Pasqua. Il campionato riprenderà il 3 aprile, al PalaMangano (ore 18, ingresso gratuito) contro Il Globo Isernia.

 

LUISS ROMA-AQUILA PALERMO 56-53
Parziali:
17-15, 8-13, 16-15,15-10

Luiss: De Dominicis 2, Chiatti 17, Sanguinetti ne, Scuderi 2, Ramenghi 6, Faccenda ne, Marcon 11, Rambaldi 8, Beretta 5, Gorrieri 5. All. Paccariè

Aquila: Giardina ne, Requena 4, Azzaro 4, Cozzoli, Antonelli 15, Bruno, Merletto 7, Di Emidio 8, Urbani 5, Ondo Mengue 10. All. Tucci

Lorenzo Anfuso

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author