Latina, Bartocci: «Non abbiamo bisogno di eroi, ma di 5 combattenti in campo»

Coach Bartocci e l’energia della positività

Coach Bartocci: «Non abbiamo bisogno di eroi, ma di 5 combattenti in campo»

La Benacquista, con l’arrivo di coach Maurizio Bartocci, ritrova il successo e la fiducia nelle proprie potenzialità e lo dimostra superando la formazione dei Roseto Sharks tra le mura amiche del PalaBianchini. Il neo capo allenatore Bartocci: «Ho dedicato molta energia, prima di tutto, a parlare con i giocatori ed a riportare un po’ di allegria positiva per giocare con il sorriso». Una domenica importante anche per il sociale, l’evento Teddy Bear Toss ha, infatti, riscosso grande successo grazie al pubblico presente sulle tribune del palazzetto che ha partecipato con entusiasmo all’iniziativa cospargendo il parquet di peluche colorati.

L’energia della positività – Una domenica speciale, importante, ricca di cambiamenti e di soddisfazione al PalaBianchini, dove la Benacquista Assicurazioni Latina Basket ha, finalmente, riassaporato il gusto dolce della vittoria. Un successo determinante nei confronti dell’Industriale Sud Roseto, che si è battuta tenacemente, ma che non è riuscita a prevalere sull’energia positiva dei nerazzurri. Nonostante l’assenza importante di Mike Nardi, ancora fermo per infortunio, i pontini sono scesi in campo armati di grinta, determinazione ed un rinnovato entusiasmo che ha permesso loro di conquistare i due punti in palio. Guidati da coach Bartocci, che li ha incitati a giocare con serenità, i ragazzi hanno tutti contribuito al raggiungimento dell’obiettivo. Le variazioni apportate all’assetto tecnico, le reiterate motivazioni, la dimostrazione di fiducia, hanno permesso al gruppo di invertire il trend e fare un bel regalo di Natale ai numerosi sostenitori presenti sulle tribune del PalaBianchini per applaudire ed incoraggiare la squadra. A donare allegria e colore, anche la consistente partecipazione del pubblico nerazzurro all’iniziativa “Teddy Bear Toss” ideata da La Giornata Tipo che ha permesso di raccogliere tantissimi peluche che, nei prossimi giorni, i giocatori della Latina Basket consegneranno ai bambini ricoverati nel reparto pediatrico dell’Ospedale cittadino.

La parola a coach Bartocci– Sorridente e soddisfatto il neo capo allenatore della Benacquista rilascia le prime dichiarazioni al termine della bella partita disputata sul parquet del PalaBianchini: «Il primo allenamento l’ho fatto mercoledì, ho trovato una squadra che, fondamentalmente, aveva bisogno di fiducia, che ha un buon talento e che non è assolutamente da ultimi posti in classifica. Alcuni giocatori li conoscevo già, per averli allenati in passato, quindi ho avuto un accesso facilitato al gruppo. Ho dedicato molte energie a  parlare con giocatori, prima di tutto, e poi a togliere un po’ di tristezza dai loro volti, perché, giustamente, dopo tante sconfitte consecutive il problema principale è quello di riportare allegria positiva nel gruppo, allenarsi e giocare con il sorriso. Chiaramente la pressione, la tensione e la sfiducia accumulate potevano essere devastanti in questo gruppo, ma nella gara con Roseto abbiamo avuto delle buonissime risposte, abbiamo visto un gruppo che ci ha dato tanto». Coach Bartocci è soddisfatto dei riscontri ottenuti sul campo dopo pochi giorni dal suo insediamento sulla panchina di Latina: «Nel primo tempo si è vista una grandissima energia. Dopo i primi minuti di assestamento, abbiamo avuto un  cambio di velocità a livello difensivo, siamo entrati in ritmo. Ho chiesto ai ragazzi di giocare a pallacanestro, di divertirsi e di non pensare ad altro. Abbiamo dato un assetto leggermente diverso alla squadra, che in questa fase ritengo sia più consono e permetta di dare maggiore velocità e migliore ritmo alle azioni. Per affrontare la partita con gli Sharks avevamo mirato soprattutto sull’energia, i giocatori devono spendere tutto quello che hanno, in ogni occasione. Quando si chiede una cosa e si vede, poi, il risultato sul campo da parte di tutti i componenti del gruppo ai quali si è chiesto quel qualcosa in più, si capisce che è la strada giusta da seguire. Questa squadra ha una grande energia e non ha bisogno di eroi, ma di 5 combattenti sul parquet. Non pensiamo a cambiamenti, ma a dare fiducia e motivazioni diverse al gruppo esistente che, sono certo saprà fare dei propri limiti, la propria forza». Il tecnico nerazzurro, ci tiene in modo particolare a ringraziare lo staff medico che, dopo la distorsione alla caviglia procuratasi in allenamento da Uglietti, è riuscito a fare in modo di poter recuperare l’atleta in soli due giorni.

Prossimo appuntamento  – La Benacquista Assicurazioni Latina Basket tornerà a giocare domenica 28 dicembre alle ore 18:00 al Palasassi affrontando la Bawer Matera.

 

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author