Latina, Cassese: "Con Casale dovremo essere concentrati e umili. Sarà una sfida difficile e importante"

Si torna a giocare sul parquet del PalaBianchini in occasione di una sfida molto delicata e altrettanto importante per la Benacquista Assicurazioni Latina Basket. Gli uomini guidati da coach Gramenzi, domenica 1 dicembre alle ore 18:00, nell’undicesima giornata del Campionato di Serie A2 Old Wild West, affronteranno la Novipiù Casale Monferrato in una gara d’alta quota, entrambe le compagini hanno, infatti, 14 punti in classifica e sono precedute soltanto dall’Edilnol Biella, che ne ha 16. La promozione della vendita online dei biglietti su Vivaticket e presso i punti vendita della città, per assistere al match in cartello, terminerà alle ore 23:59 di questa sera, sabato 30 novembre, mentre il botteghino del palazzetto di via dei Mille, nella giornata di domenica 1 dicembre, sarà aperto già dalle ore 15:00.

Sul fronte nerazzurro il morale è alto e c’è grande entusiasmo per le tre vittorie consecutive conquistate durante la scorsa settimana, ma Capitan Raucci e compagni sono rimasti fortemente concentrati e si sono preparati con impegno e determinazione per ricevere un avversario di ottimo livello come il team piemontese. Dal canto suo, la Novipiù ha il forte desiderio di riscattarsi subito dallo stop casalingo subito nel turno precedente, per mano della Givova Scafati, e scenderà sul rettangolo di gioco pronta a dare filo da torcere ai padroni di casa. Casale può contare su un roster ben costruito e composto da giocatori stranieri con un buon potenziale offensivo,come Sims, 18 punti e 10.4 rimbalzi di media; Roberts, che di punti ne realizza mediamente 12.8, e italiani di esperienza come Martinoni e Piazza.

Latina dovrà, quindi, mantenere i nervi saldi e affrontare la Junior con tutta la concentrazione possibile giocando al meglio delle proprie possibilità, come evidenzia il playmaker Alessandro Cassese: «Casale è un avversario difficile, fino a poco tempo fa era prima in classifica con una striscia di vittorie importante. È una squadra con un organico completo e ben allenata, anche lo scorso anno ci ha dato filo da torcere in entrambe le partite, e tanti di quei giocatori sono rimasti. Considerato che ha almeno un cambio di valore per ogni ruolo, non possiamo aspettarci dalla Novipiù che abbia dei cali nel corso della gara, né a livello fisico, né tecnico, ma, anzi, avrà sempre energie fresche per la partita».

Il numero 7 della Benacquista è consapevole delle complessità insite nell’incontro con la Junior, ma al tempo stesso ne conosce la rilevanza: «La sfida di domenica sarà difficile, ma importante. Noi e Casale siamo appaiate con gli stessi punti, quindi si tratterà di un confronto determinante sia per la graduatoria della Coppa Italia, cui ci farebbe piacere partecipare, dopo l’esperienza della scorsa stagione, sia per le sorti del campionato. Il nostro girone è molto equilibrato, tante squadre si sono attrezzate per arrivare pronte alla fine dell’anno e partecipare ai playoff e Casale è una di queste, quindi provare a conquistare i due punti sarà determinante anche in chiave futura».

Alessandro, come tutta la squadra, è soddisfatto di quanto prodotto fino a questo momento, ma è altrettanto vigile e attento a rimanere con i piedi ben piantati a terra e continuare a lavorare con grande impegno: «Le nostre ultime tre vittorie fanno sicuramente morale, perché vincere fa sempre bene al gruppo, sia sul campo che fuori, e ci permette di lavorare con maggiore serenità. Per contro, potrebbe essere un’arma a doppio taglio, perché c’è il rischio di adagiarsi sulle proprie capacità, come accaduto ad Agrigento, dove abbiamo giocato una pessima partita, nonostante venissimo da buone prestazioni casalinghe. Per questo motivo dobbiamo mantenere alta la concentrazione e l’attenzione, come abbiamo fatto nelle ultime gare, riuscendo a rimanere umili, rispettando ogni avversario e approcciando bene le partite. Domenica contiamo molto anche sulla presenza dei nostri tifosi al palazzetto, perché il pubblico è una parte fondamentale delle partite e soprattutto delle vittorie. Con il calore dei tifosi noi in campo ci sentiamo più stimolati e l’avversario sente maggiormente la pressione di giocare fuori casa».

Fonte: Ufficio Stampa Benacquista Assicurazioni Latina Basket

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.