Latina, è imperativo invertire la tendenza

Latina, è imperativo invertire la tendenza

Latina, strategia di cambiamento

Aria di cambiamento in casa Benacquista: partenza di Somogyi ed arrivo di Ianes, ma il puzzle nerazzurro non è ancora completato. Luca Ianes:«La mia scelta di venire a Latina è motivata dalla nota serietà della società e dalla vocazione del coach al lavoro in palestra». Coach Garelli: «L’inserimento di Ianes fa parte di una strategia ancora in corso di completamento».

Cambiamenti mirati – In casa Benacquista si lavora sodo in palestra, nell’ottica di superare nel più breve tempo possibile questo momento delicato ed invertire la tendenza negativa delle ultime quattro gare. Il recente inserimento di Luca Ianes, in sostituzione dell’ungherese Somogyi, è il primo tassello di un progetto più ampio della società pontina. La Latina Basket, infatti, avendo nel proprio roster un solo giocatore americano, ha la possibilità di utilizzare il visto di ingresso in Italia per inserire un altro atleta straniero, motivo per cui lo staff tecnico, di concerto con la società, è vigile sul mercato.

Le parole di Luca Ianes – «Sono molto contento di essere a Latina e di aver potuto iniziare subito gli allenamenti insieme ai compagni di squadra. La mia scelta di giocare nel capoluogo pontino è dovuta, principalmente, alla nota serietà della società e del Presidente Benacquista, unitamente alla presenza di Garelli, con il quale non ho mai lavorato, ma il suo nome è una garanzia. Le basi del gruppo sembrano solide e la vocazione al lavoro che si percepisce, sia a livello societario che in palestra, sono molto stimolanti». Arrivato nella serata di martedì, Luca si è messo immediatamente a disposizione dello staff tecnico e dei suoi nuovi compagni di squadra, che lo hanno ben accolto nel gruppo. Il nuovo centro nerazzurro ha portato con sé una buona dose di entusiasmo, corredata da una grande voglia di lavorare e far bene, elementi che saranno molto utili per la sua integrazione nel team. Ianes farà il suo esordio ufficiale nel match di sabato sera, al PalaBattisti di Omegna, con la maglia numero 25 della Latina Basket. Luca spiega con un sorriso la scelta del numero 25: «In carriera ho sempre optato per il numero 15 o, in alternativa, per il 14, in questa occasione ho voluto scegliere un numero nuovo, sinonimo di cambiamento, e che, in qualche modo, mi rappresentasse: il 25 ricorda infatti la mia data di nascita ed il giorno di Natale, due eventi che mi piacciono molto».

Il commento di Coach Garelli: – «L’inserimento di Luca Ianes, all’interno del nostro roster, fa parte di una strategia più ampia e completa che stiamo cercando di attuare. Le difficoltà a livello tecnico riscontrate con Somogyi, ci hanno portato a rescindere il contratto, già in scadenza a fine mese, con il giocatore ungherese e ad optare per l’innesto di un centro italiano. Le caratteristiche di Luca si adattano bene al nostro progetto ed è per questo motivo che abbiamo deciso di investire su di lui. Ianes, che viene da un periodo di fermo, porterà una ventata di rinnovato entusiasmo per il nostro morale che, ovviamente, in questo momento non è dei migliori». La rinuncia a Somogyi lascia la possibilità alla Latina Basket di poter inserire un nuovo giocatore straniero, come conferma il tecnico nerazzurro: «Abbiamo nuovamente a disposizione un visto di ingresso in Italia, che ci permetterà di acquisire un altro atleta straniero. Stiamo valutando di migliorare atleticamente il reparto dei “piccoli” puntando su un esternoche ci permetta, quindi, di tornare alla tipologia di squadra che aveva caratterizzato il primo mese di lavoro. Non abbiamo idea, al momento, dei tempi necessari al completamento della nostra strategia, ma stiamo lavorando alacremente per invertire la tendenza negativa che ci ha accompagnato nell’ultimo periodo».

 

Donatella Schirra
Ufficio Stampa
Latina Basket

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author