Latina sciupa tutto nel finale

Di fatto un match che si definisce negli ultimi secondi di gioco, capaci di annientare quanto di buono fatto nel corso di tutta la gara da parte dei giocatori della Benacquista, abili nel portarsi in vantaggio anche in doppia cifra in più di un’occasione e adaccendere l’entusiasmo del pubblico latinense con azioni da manuale e canestri spettacolari. Non è certo mancato l’impegno da parte dei ragazzi di coach Gramenzi, ciò che ha determinato il risultato finale sono stati alcuni errori commessi nei momenti cruciali della gara, ma nulla è perduto, dopo qualche giorno di riposo, per recuperare energie e soprattutto per consentire agli atleti di riprendersi dagli infortuni, il team pontino tornerà in palestra per prepararsi nel migliore dei modi alla trasferta di Rieti in programma domenica 17 gennaio. Una gara condotta dai nerazzurri fino a 15” dal termine del tempo regolamentare, momento in cui il gioco da tre punti di Bryant permette agli ospiti di conquistare la parità e il conseguente overtime. Inizio di tempo supplementare in cui laBenacquista non riesce a trovare la giusta concentrazione, al contrario della Mens Sana che gioca agguerrita portandosi subito in vantaggio di 5 lunghezze (75-80). Latina con un colpo di coda agguanta una nuova parità a 32” dalla sirena (85-85), ma sul fronte opposto Siena realizza dalla lunetta (85-87) con i nerazzurri che non trovano più la via del canestro e la Mens Sana che chiude il match in contropiede con il risultato finale di 85-89.

Il commento di coach Gramenzi –  In sala stampa, al termine della prima sfida del girone di ritorno il capo allenatore nerazzurro amareggiato per il risultato ha dichiarato: «Peccato per il risultato finale, abbiamo sprecato una buona opportunità per conquistare ulteriori due punti. Abbiamo giocato una buona partita, purtroppo alcuni errori commessi ci hanno fatto subire il supplementare e a quel punto non siamo riusciti a imporci come avremmo dovuto. I ragazzi hanno messo, come sempre, il massimo impegno in campo, ma purtroppo in questa occasione non siamo riusciti a concretizzare il risultato. La sosta dovuta all’All Star Game, speriamo possa esserci utile per recuperare da tutti i problemi fisici e permetterci di tornare in campo al meglio delle nostre possibilità alla ripresa del campionato».

I tabellini – BENACQUISTA LATINA vs MENS SANA SIENA 85-89 dts (26-12, 37-30, 59-55,75-75, 85-89)

BENACQUISTA LATINA:  Veccia 8, Tavernelli 16, Tagliabue 5, Ihedioha 16, Mei 23, Pastore 1, Stanback 2, Di Ianni n.e., Piccinini n.e., Mosley 14. Allenatore Gramenzi.

MENS SANA SIENA:  Cacace n.e., Diliegro 18, Borsato, Ranuzzi 4, Marini n.e., Bucarelli 3, Udom 14, Roberts 24, Bryant 19, Cucci 7. Allenatore Ramagli.

Percentuali: Latina tiri da 2:  41,7% (30/72); tiri da 3: 37% (10/27) tiri liberi: 65,2% (15/23); Siena tiri da 2:  42,9% (30/70) tiri da 3: 42,1% (8/19) tiri liberi: 77,8% (21/27).

Spettatori: 1400

Arbitri: Moretti Mauro di Marsciano (PG), Terranova Francesco di Ferrara (FE), Tallon Umberto di Bologna (BO).

La partita – Si parte subito con botta e risposta tra Diliegro e Ihedioha (2-2 al 1’). Dopo alcune conclusioni sfortunate ambo le parti, è ancora Ihedioha a realizzare per i nerazzurri (5-2 al 2’). Riduce le distanze Siena (5-4 al 3’) ma Nicola Meirisponde con un bel gioco da tre punti, che porta la Benacquista sull’8-4 al 4’. Ihedioha e Mei dettano legge sul parquet con le triple e al 5’ il tabellone segna 14-4 in favore dei padroni di casa. Coach Ramagli chiama time-out. Al rientro in campo dopo la sospensione Latina mantiene l’inerzia e conquista ulteriori due punti con Stanback (16-4 al 6’) imitato successivamente dal connazionale Mosley (18-4 al 7’). Siena riduce  leggermente il divario dalla lunetta e con un canestro su azione (20-8 all’8’). Il terzo fallo di Stanback manda nuovamente gli ospiti in lunetta  (20-10 al 9’). La Benacquista gioca con grande energia trovando una schiacciata all’indietro spettacolare di William Mosley e altri punti preziosi di Ihedioha, intervallati da un canestro di Diliegro che mandano in archivio il quarto con il punteggio di 26-12 in favore dei locali.


In avvio di seconda frazione la Mens Sana ricuce parte del divario
con 4 punti consecutivi (26-16 al 12’) mentre Latina, sfortunata in alcune conclusioni e Mosley non preciso dalla linea dei liberi non riesce a centrare la retina. Gli ospiti incrementano il break con due punti di Bucarelli e coach Gramenzi chiama time-out (26-18 a 6:22” dal termine del periodo). Si sblocca finalmente il punteggio della Benacquista con Tagliabue (28-18 al 14’) ma i toscani non demordono e tornano sotto la doppia cifra di svantaggio (28-21 a 5:40” dalla sirena). Ancora egemonia ospite e al 16’ il tabellone segna 28-25. Latina prova a reagire con Veccia (30-25 al 17’) poi esaurisce il bonus e Siena accorcia nuovamente il divario con un tiro libero (30-26 a 2:40”). La Mens Sana con la tripla di si porta sul -1 (30-29 1:49”) ma sul fronte opposto risponde Veccia e quando manca 1:04” al riposo lungo il tabellone segna 33-29 in favore dei nerazzurri. Mosley realizza uno dei due liberi a sua disposizione per incrementare il vantaggio della Benacquista (34-29 a 58”). Quando mancano 24” al termine del quarto Nicola Mei fulmina la difesa avversaria centrando la retina dai 6.75 e fissando il punteggio sul 37-30 con si va negli spogliatoi.

Al rientro dal riposo lungo è subito spettacolo: Mosley schiaccia, Ihedioha stoppa. Segna anche Siena e al 22’ il punteggio è sul 41-34. Ritmo veloce, canestri rapidi e ancora una schiacciata del solito Mosley portano la Benacquista sulla doppia cifra di vantaggio (47-36 a 7:23” dalla sirena del quarto). Time-out per i senesi.Incrementa il divario Latina con Nicola Mei che realizza 5 punti consecutivi (52-36 al 24’). Prova a reagire la Mens Sana con Roberts (52-39) ma Mei è implacabile e realizza anche dalla lunetta 54-39 a 5:14”. Ancora una tripla, ancora Mei (57-39 al 25’). I toscani tentano nuovamente di ridurre la distanza con il canestro dalla lunga distanza sempre di Roberts (57-42 al 26’). L’intensità è alta e quando mancano 1:11” al termine della frazione il tabellone segna 59-50 in favore di Latina. I biancoverdi non si arrendono, trovano punti preziosi che permettono loro di chiudere il terzo quarto con sole 3 lunghezze di svantaggio: 59-56.


Gli ultimi dieci minuti di gioco si aprono con il canestro di capitan Tavenelli, cui risponde Siena con una tripla di Bryant
(61-58 al 31’). Nicola Mei solleva nuovamente le sorti dei suoi (63-58) poi il “violinista” Tagliabue centra la retina dai 6.75 per il 66-58 al 32’. Il capitano della Latina Basket realizza la tripla del 69-58, ma Siena non sta a guardare e trova canestri importantissimi,che al 36’ fissano il tabellone sul 71-66. Smuove il proprio punteggio Latina ancora grazie al suo capitano (73-66 al 37’). La Mens Sana riduce sul 73-68 con due liberi.  Siena, mai doma continua a lottare fino a che a 15” dal termine della sfida Siena raggiunge la parità con un gioco da tre punti di Bryant (75-75). Coach Gramenzi chiama time-out, ma la Benacquista non riesce a trovare il canestro del vantaggio e si va ai supplementari con il tabellone che segna 75-75.

Il tempo supplementare vede Siena portarsi subito in vantaggio e Latina che prova a recuperare (77-82 a 2:32”). Nicola Mei non concretizza due liberi a disposizione, al contrario di Roberts (77-84 a 2:14”) e Bryant (77-85 a 1:49”). Veccia realizza dalla lunga distanza e a 1:34” dal termine il punteggio è sul 80-85.  A 1:14” una buona palla recuperata permette a Tavernelli di andare in lunetta per il -3 nerazzurro (82-85). Ancora il numero 8,capitan Tavernelli, in lunetta per il libero scaturito dal fallo antisportivo subito (83-85) e a seguire innesca Mosley per il canestro della nuova parità (85-85 a 32”). Sul fronte oppostoSiena realizza dalla lunetta, Latina non riesce a realizzare il canestro per riportarsi in parità e la Mens Sana chiude il match in contropiede con il risultato finale di 85-89.

 

Donatella Schirra

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author