Latina sfiora l’impresa a Trapani

Sul parquet del PalaIlio, gremito di sostenitori siciliani, la Benacquista Assicurazioni Latina Basket sfiora l’impresa di espugnare il campo della Lighthouse-Conad Trapani, alla quale si arrende solo al photofinish con il punteggio di 89-84.Lotta con il cuore Latina, ma non basta per conquistare il successo, né sono sufficienti i cinque uomini in doppia cifrae l’incredibile rimonta attuata nel secondo quarto, dopo una partenza non particolarmente brillante. La seconda parte di gara giocata in equilibrio con continui ribaltamenti di fronte, mette in evidenza una Benacquista capace di tenere testa alla corazzata trapanese. Gli ultimi istanti di gara, complici alcune conclusioni sfortunate e qualche errore,consentono ai padroni di casa di mantenere il vantaggio e aggiudicarsi i due punti in palio.

Il primo quarto è stato brillante per Trapani che, trascinata da Renzi, ha tirato con alte percentuali, sia da 2 che da 3 punti, mentre Latina è apparsa a tratti disorientata dall’energico attacco trapanese e non particolarmente precisa nelle azioni difensive, tanto da trovarsi con 12 lunghezze da recuperare dopo i primi dieci minuti di gioco (29-17). Totale ribaltamento di fronte nel corso della seconda frazione in cui la Benacquista ha piazzato un break di 16-0 (30-15 alla fine del quarto) risollevando le sorti nerazzurre e riuscendo ad andare al riposo lungo in vantaggio di 3 punti (44-47). Il terzo periodo è all’insegna dell’equilibrio con le due compagini che non mollano, non concedendo canestri facili e cercando di restare l’una sulla scia dell’altra, tanto da arrivare alla terza sirena con due soli punti di differenza (67-65). Gli ultimi dieci giri di lancette vedono Trapani sempre avanti, ma Latina, che non si arrende, riesce a restare vicinissima. Sono gli ultimi istanti di gara a decretare il definitivo successo siciliano, con la Benacquista un po’ sfortunata su alcune conclusioni.

La formazione pontina si riunirà in palestra martedì per un’altra settimana di allenamento in vista del prossimo appuntamento casalingo di domenica 25 ottobre alle ore 18:00, quando al PalaBianchini affronterà la compagine della Pallacanestro Biella, oggi sconfitta in casa dal Basket Barcellona (70-77)

Il commento di coach Gramenzi –  Al termine del match in terra sicula. Il tecnico nerazzurro dichiara: «E’ stata una partita combattuta fino alla fine e siamo molto orgogliosi dei nostri ragazzi che hanno dimostrato ancora una volta di non mollare mai, di crederci fino all’ultimo istante. Abbiamo avuto di fronte un avversario molto valido ed essere arrivati a giocare punto a punto con Trapani, sostenuto da un pubblico presente e caloroso, è stata una cosa molto positiva. Dobbiamo sicuramente imparare a essere più cinici nei momenti decisivi delle partite, per poter riuscire a ottenere risultati migliori anche in trasferta, ma questo fa parte del percorso di crescita che stiamo seguendo. Da questa gara abbiamo anche potuto vedere aspetti positivi, primo fra tutti quello di essere riusciti a tenere testa a una tra le squadre più attrezzate del campionato. Siamo anche molto contenti della capacità che hanno avuto i ragazzi di reagire con immediatezza a un primo quarto non brillante, riportandosi rapidamente in partita e conquistando anche il vantaggio. Lavoreremo sugli errori commessi stasera mantenendo fisso il nostro obiettivo, che è quello di continuare a far crescere il gruppo e giocare sempre di squadra».

I tabellini – LIGHTHOUSE-CONAD TRAPANI vs BENACQUISTA LATINA 89-84 (29-17, 44-47, 67-65, 89-84)
LIGHTHOUSE-CONAD TRAPANI: Tommasini 8, Griffin 5, Mays 20, Renzi 22, Ganeto10, Gloria n.e., Chessa 2, Molteni n.e., Viglianisi 7, Filloy 15. Allenatore Ducarello.
BENACQUISTA LATINA: Veccia 6, Tavernelli 11, Tagliabue 5, Ihedioha 14, Uglietti 16, Mei 10, Pastore n.e., Stanback 6, Di Ianni n.e., Mosley 16. Allenatore: Gramenzi.
Percentuali: Trapani tiri da 2: 58% (21/36) tiri da 3: 40% (11/27) tiri liberi: 73% (14/19); Latina tiri da 2: 57% (20/35) tiri da 3: 46% (12/26) tiri liberi: 61% (8/13)
Arbitri: Scrima Alberto Maria di Catanzaro, Capurro Michele di Reggio Calabria, Foti Daniele Alfio di Vittuone (MI)

La partita –  Partenza ad alto ritmo, con 4 triple realizzate nei due minuti di gara: 2 di marca italiana per Latina con Ihedioha e Mei, 2 di di marca americana per Trapani con Mays e Griffin (6-6 al 2′). Azioni ad alta velocità con i padroni di casa che cercano di allungare, ma gli ospiti non demordono (12-10 al 4′). Trapani trova canestri preziosi e dopo i primi 5 giri di lancette il tabellone segna 14-10. Latina, dopo essere stata sotto di 5 lunghezze (17-13) riesce a riportarsi a -2 (17-15) ma i locali continuano a trovare buone soluzioni con Renzi e al 7′ il punteggio è sul 22-17 in favore dei bianco-granata. Coach Gramenzi ruota i suoi uomini, ma Trapani incrementa il proprio vantaggio (24-17). La Benacquista non riesce a trovare la via del canestro, mentre Renzi fa la voce grossa sotto le plance e porta i suoi sul +9 (26-17 al 9′). Il capo allenatore chiama time-out, ma il quarto termina con i padroni di casa avanti di 12 lunghezze: 29-17.

La seconda frazione si apre con l’incremento del vantaggio trapanese (33-17 al 11′) mentre Latina riesce finalmente a sbloccare il proprio punteggio con la tripla di Capitan Tavernelli (33-20 al 12′). La formazione siciliana continua a giocare con intensità in fase offensiva e a chiudere bene le maglie difensive, tanto da raggiungere il +15. La Benacquista reagisce con le triple di Veccia e Uglietti (36-26 al 12′) e con un bel gioco da 3 punti di Tagliabue che riporta il divario sotto la doppia cifra (36-29 al 13′). Capitan Tavernelli firma la tripla del -4 (36-32 al 14′) poi ancora Tagliabue realizza il canestro del 14-0 di parziale nerazzurro (36-34 al 15′). Pochi secondi più tardi, è Nicola Mei a ristabilire la parità:36-36 e fissare il break sul 16-0. Si sblocca Trapani con Filloy, ma è pronta la risposta pontina con un’altra tripla di Francesco Veccia, che porta la Benacquista in vantaggio: 38-39 quando mancano 3:39” al riposo lungo. Allunga Latina con Uglietti (38-41) poi Renzi realizza uno solo dei liberi a disposizione, dopo il fallo subito da Veccia (39-41). Si prosegue con qualche imprecisione ambo le parti, poi Uglietti su un fronte, Mays sull’altro e il tabellone segna 44-45 con 41” al termine  del periodo. Quasi a fil di sirena, la schiacciata di Mosleyfissa il punteggio sul 44-47 e manda tutti negli spogliatoi con Latina in vantaggio.

Al rientro dal riposo lungo, Trapani prova a spingere sull’acceleratore con Tommasini e Filloy conquistando prima la parità, poi il vantaggio (49-47 al 21′). Il club pontino non molla e con Mosley e Ihedioha ribalta nuovamente il vantaggio (49-51 al 22′). Renzi dalla lunetta e Mays con un gioco da tre punti riportano i siciliani avanti (54-51 al 23′). I bianco-granata sembrano aver ritrovato l’andatura del primo periodo, quando con Tommasini incrementano il divario sul +6 (57-51). Dopo alcune conclusioni sfortunate ambo le parti, il gioco scorre a ritmo non particolarmente elevato e al 25′ il tabellone segna 59-55 in favore dei padroni di casa. Ihedioha accorcia le distanze (59-57 a 3:46” dalla sirena) ma è il capitano nerazzurro Tavernelli a riportare i suoi in vantaggio (59-60 al 28′). Trapani risponde con Chessa e Renzi e al 29′ stabilisce il proprio vantaggio sul +5 (65-60). La Benacquista non si arrende e con Mosley si riporta a -3 (65-62 a 48”). I nerazzurri sono in bonus e Griffin non fallisce i due liberi scaturiti dal fallo subito da Ihedioha, riportandoTrapani sul +5 (67-62 a 36”). Ed è proprio Francesco Ihedioha a siglare la tripla del -2 nerazzurro con cui si conclude il terzo periodo: 67-65.
Passano quasi due minuti prima di vedere il primo canestro in avvio di ultima frazione ed è di marca trapanese con Renzi (69-65). Dopo il canestro di Ihedioha, sono Filloy e Viglianisi a incrementare il vantaggio dei padroni di casa (74-67 a 7:12” dal termine della gara) che portano il parziale sul 7-2. Nicola Mei centra la retina per il -4 (74-70 a 6:47”) ma Trapani, grazie alla tripla di Mays e complice qualche errore di troppo di Stanback, si riporta sul 77-70. Coach Gramenzi cambia Stanback con Uglietti. Al 34′ Mei realizza due liberi, risponde sull’altro lato Ganeto e poi la tripla di Uglietti per fissare il punteggio sul 79-75 al 35′. Ancora Uglietti determinante per riportare Latina sul -2 (79-77 a 3:56”) ma l’esperienza e la fisicità di Renzi ristabiliscono il +4 (81-77 a 3:27”). Mosley parzialmente preciso dalla lunetta a differenza di Filloy e a 3:05 dalla sirena il tabellone segna 82-78. Botta e risposta tra gli statunitensi Mosley e Mays (85-80 a 2:22”) poi ancora il numero 16 nerazzurro, Lorenzo Uglietti,a firmare il -3 (85-82 a 1:43”). Mosley non concretizza i due liberi a sua disposizione, dopo il fallo subito da Ganeto, Tavernelli fallisce la tripla della parità, mentre Filloy centra la retina per il +5: 87-82 con 39” da giocare. Tavernelli, con 25” sul cronometro, realizza due liberi (87-84) sul fronte opposto Ganeto trova il canestro del nuovo  +5 (89-84) con 15” da giocare. Il punteggio non cambia più fino alla sirena finale, che decreta il successo della formazione locale con il punteggio di 89-84.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author