Latina stoppa Agropoli e vola tra le grandi

Domenica 27 dicembre:sette uomini in doppia cifra, risultato finale con vantaggio di 17 punti (90-73), 1500 spettatori calorosi al PalaBianchini: queste le cifre che incorniciano la splendida vittoria della Benacquista Assicurazioni Latina Basket sulla Bcc Agropoli. Un successo meritato e conquistato grazie alla collaborazione di tutta la squadra, che non ha mai smesso di lottare e non si è mai persa d’animo, anche nelle fasi più complesse della sfida quando la stanchezza, dovuta alle rotazioni ridotte, ha fatto abbassare il ritmo. I ragazzi di coach Gramenzi hanno trovato nella forza di squadra l’energia per contrastare un avversario di alto livello e per chiudere l’anno con un brillante successo. Un plauso anche agli avversari e al loro caloroso e sportivo pubblico (erano circa duecento i sostenitori biancoblù al seguito della formazione campana) che hanno incitato, supportato e applaudito i loro giocatori per tutta la durata della gara. Un match avvincente che ha regalato emozioni, divertimento e che ha visto affrontarsi due compagini mai dome ed entrambe desiderose di conquistare i due punti in palio: al PalaBianchini è andata in scena una gran bella partita.

La parola a coach Gramenzi –  Alla fine dell’ultima partita del 2015, che ha visto la Benacquista superare la Bcc Agropoli, il capo allenatore, coach Gramenzi, ha dichiarato: «Siamo partiti benissimo, nonostante la tattica degli avversari. Siamo stati bravi a tenere un ritmo alto nei primi due quarti, è chiaro che poi nel terzo quarto la nostra intensità è scesa e sono stati abili gli avversari, che hanno grande qualità, a rientrare in partita negli ultimi due minuti del secondo realizzando un parziale di 8-0. Una delle loro caratteristiche primarie è il fatto di correre e di colpirti in contropiede da tre punti, oltre alle altre tante cose buone che hanno e lo hanno dimostrato. Quindi, molto bravi nella prima parte, poi, nel momento del ritmo più basso, dove abbiamo sofferto, complimenti ai ragazzi che sono rimasti sul pezzo.  Ancora una volta devo dire che sono stati perfetti, perché vincere con questo avversario, nella situazione in cui siamo, con i piccoli problemi fisici di Stanback e di Tavernelli, con Uglietti ancora fuori dalle rotazioni per noi è tantissimo». Visibilmente soddisfatto il tecnico nerazzurro conclude sorridendo: «Riuscire a conquistare ulteriori punti e trovarci a questo punto del campionato a +1 nella media delle partite in casa e fuori, è un grande risultato, se ce lo avessero pronosticato in estate, avremmo firmato senza indugi».

 

I tabellini – BENACQUISTA LATINA vs BCC AGROPOLI  90-73 (27-15, 51-39, 68-62,90-73)

BENACQUISTA LATINA:  Veccia 2, Tavernelli 11, Tagliabue 13, Ihedioha 11, Mei 12, Pastore 10, Stanback 17, Di Ianni n.e., Piccinini n.e., Mosley 14. Allenatore Gramenzi.

BCC AGROPOLI:  Merella,Farese ne., Santolamazza 10, Bovo n.e., Bolpin 2, De Paoli, Trasolini 19, Carenza n.e., Spizzichini 6, Di Prampero, Roderick 23, Tavernari 13. Allenatore Paternoster.

Percentuali: Latina tiri da 2: 20/45; tiri da 3: 37,9% (11/29) tiri liberi: 77,3% (17/22); Agropoli tiri da 2: 20/31 tiri da 3: 26,9% (7/26) tiri liberi: 85,7% (12/14)

Spettatori: 1500

Arbitri: Cappello Calogero di Porto Empedocle (AG), Pepponi Giulio di Spello (PG), Chersicla Andrea Agostino di Oggiono (LC).

La partita –  Il match si apre con botta e risposta di Mosley/Trasolini e Ihedioha/Roderick (6-6 al 2’).Il ritmo della partita è vivace, le due formazioni corrono e il pubblico assiste a un bell’inizio di gara (9-8 al 3’). Dopo varie conclusioni sfortunate ambo le parti è Nicola Mei a far esplodere nuovamente l’entusiasmo dei sostenitori latinensi con la tripla del 12-8 al 6’. Pronta la risposta ospite, ma Mosley ribatte a sua volta (14-10 a 3:34” dal termine del primo periodo). Coach Gramenzi concede qualche minuto di fiato a Mei e schiera Pastore. L’intensità della gara risale e al 7’ il tabellone segna 18-15 in favore dei padroni di casa. Mosley, preciso dalla lunetta, Ihedioha con un canestro rocambolesco e Stanback dalla lunga distanza incrementano il vantaggio pontino fino alla doppia cifra (25-15 al 9’). Allunga ulteriormente la Benacquista con due liberi messi a segno dal capitano e il primo quarto termina con i padroni di casa in vantaggio di 12 lunghezze: 27-15.

La seconda frazione si apre con due liberi di Trasolin e un canestro di Pastore (29-17 all’11’). Riduce il divario Agropoli ancora con Trasolin e Tavernari (29-22 al 13’).Reagisce Latina con Tagliabue e Tavernelli e al 14’ il tabellone segna 33-22. La sfida prosegue con ritmi elevati e lotta tra centri: Trasolin e Tagliabue (37-26 al 15’).E’ il capitano nerazzurro a realizzare un bel gioco da tre punti per il 40-26 della Benacquista. L’atmosfera sugli spalti è molto bella:  i numerosi tifosi di Agropoli supportano i propri giocatori con enfasi e i sostenitori latinensi incitano i nerazzurri con calore e partecipazione. Bella dimostrazione di sportività, mentre sul parquet le due squadre si affrontano a suon di canestri (46-29 a 2:37” dal termine del secondo quarto). Agropoli  torna a realizzare a 1:30” (46-31) dalla sirena, maMosley, con una schiacciata che fa tremare le fondamenta del palazzetto e Mei con una splendida tripla, spengono il sorriso dei giocatori in maglia blu (51-31 al 19’). La reazione ospite nel corso dell’ultimo minuto (8-0 il parziale realizzato) permette ad Agropoli di ridurre il divario fino a -12, con cui si va negli spogliatoi: 51-39.

Nicola Mei apre i giochi del terzo periodo, ma risponde con precisione Roderick dalla lunetta (53-41 al 21’. Ihedioha commette il terzo e quarto fallo in pochi secondi e Roderick, ancora chirurgico ai liberi accorcia le distanze per i suoi (53-42). Latina esaurisce il bonus con il fallo commesso da Mei su Santolamazza, che realizza i due liberi e riduce ulteriormente le distanze (53-44 a 8:29”). E’ Stanback a smuovere il punteggio nerazzurro (56-44) ma i biancoblù replicano con Spizzichini (56-46). I campani possono fare affidamento sulla precisione dei propri giocatori dalla lunetta e al 23’ sono sotto la doppia cifra di vantaggio (56-48). L’inerzia è ancora in favore di Agropoli, con Latina che appare disorientata (56-50 al 24’). Coach Gramenzi chiama time-out quando mancano 6:14” al termine del terzo quarto. Mosley non sfrutta l’opportunità dei due liberi a disposizione, mentre gli ospiti riducono ulteriormente lo svantaggio (56-54 al 25’). A 4:32” dal termine della frazione Agropoli ristabilisce la parità (56-56). La Benacquista prova a reagire con Andrea Pastore (58-56) ma Trasolini, implacabile, realizza la tripla del vantaggio ospite (58-59 a 3:28” dalla sirena). William Mosley prima di essere sostituito da Tagliabue mette a segno i due liberi, che permettono a Latina di rimettere la testa avanti (60-59 al 27’). Anche capitan Tavernelli e Marco Tagliabue contribuiscono a incrementare il vantaggio nerazzurro (64-59 a 2:46”).Tagliabue realizza anche i due liberi del 66-59. Quando manca un minuto al termine della frazione il tabellone segna 68-60, ma Agropoli recupera un buon pallone per realizzare il -6 con cui va in archivio il terzo periodo: 68-62.

In avvio di ultimo quarto, trascorrono oltre tre  minuti prima di veder realizzare il primo canestro. E’ Roderick a smuovere il punteggio con la schiacciata del -4 campano (68-64 a 6:38” dal termine ). Arriva puntuale e precisa la replica di Stanback dalla lunga distanza (71-64). Il match diventa più vivace: ancora Agropoli a segno (71-66) poi Ihedioha, si alza dalla panchina per realizzare la tripla del 74-66. Incrementa il divario Mosley per il nuovo vantaggio in doppia cifra dei nerazzurri (76-66 al 35’). Ancora Ihedioha a trascinare Latina sul 78-66. Timeout per Agropoli. Apoteosi al PalaBianchini conMosley e Pastore che creano spettacolo (83-68 a 1:30” dal termine della sfida). Scorre il cronometro e a 55” dalla sirena finale Santolamazza realizza la tripla dell’83-71. Coach Gramenzi chiama timeout. La Benacquista gioca sul velluto e va sull’84-73 realizzando 1/2 dalla lunetta.Agropoli prova a ricorrere al fallo sistematico, ma i pontini non si fanno prendere, anzi riescono a portarsi sull’87-73 con la tripla di Mei. Il match termina con il risultato finale di 90-73con i tre liberi realizzati da Andrea Pastore a tempo scaduto.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author