L'Aux Cus non c'è, il derby va alla Crocetta

Una delle più brutte Auxilium CUS della stagione perde il derby in casa della vice-capolista Crocetta.
Tanto il merito dei padroni di casa, che neutralizzano tutti i punti di forza avversari con una difesa fisica e robusta quel che serve e trovano dal trio Giusto-Ceccarelli-Martina la giusta carica offensiva per fare loro i due punti.
I gialloblu dal canto loro partono malissimo, trovano un migliore assetto nel secondo quarto, arrivando a recuperare quasi tutto lo svantaggio accumulato all’inizio, ma non danno mai l’impressione di avere la forza mentale per giocarsi alla pari un match di simile portata.
Appena il tempo dei saluti di rito e la Crocetta è già in fuga. Nei primi 5 minuti l’Auxilium CUS, spinta lontano dall’area di casa, perde per 3 volte palla pestando le righe laterali del campo, mette insieme una serie di inutili tentativi da lontano (0 su 8 al 10’ dall’arco), ma soprattutto palesa una timidezza che contribuisce, e non poco, alla partenza sprint dei padroni di casa.
Alla solidità difensiva la Crocetta abbina pulite linee di passaggio e una buona precisione al tiro: Martina apre la sua ottima gara con una tripla dall’angolo, Giusto lo imita poco dopo in punta, Gotti segna da sotto.
L’Auxiilium CUS giostra sempre in orizzontale, subisce fisicamente e psicologicamente l’avversario, e trova note positive dal solo Crespi. Il primo canestro gialloblu lo sigla Chiotti sul punteggio di 14-0.
Un gioco da 3 punti di Giusto e una tripla di Ceccarelli, frutto di una fluida circolazione, portano i Salesiani sul 20-5 al 9’.
Il secondo quarto è un pirotecnico scambio di triple che riavvicina i cussini. Alla bomba inaugurale di Giusto (22-7), i gialloblu rispondono da lontano con Conti, Di Matteo (2 volte) e Campanelli (3 volte). L’attivo Crespi ci aggiunge un paio di canestri di ottima fattura e c’è più partita rispetto alla decina iniziale. Anche se le distrazioni difensive sono ancora pagate a caro prezzo dai gialloblu: le bombe di Giusto e Martina (2) sono tiri aperti che non si possono concedere a giocatori così.
Il gap si contrae a 4 punti sul 28-24 del 14’ per mantenersi intorno ai 6-7 punti per un paio di minuti.
Sul 36-30 del 18’ Bianchelli sbaglia un rigore da sotto, quindi Campanelli fa 0 su 2 dalla lunetta. Errori dell’attacco pagati a carissimo prezzo. Anche perché la difesa gialloblu ce ne aggiunge di suoi: Gotti sfrutta un rabberciato raddoppio in anticipo e punisce da sotto. Al secondo 0 su 2 di fila di Campanelli dalla linea, la Crocetta risponde con la maggiore reattività, un paio di rimbalzi offensivi e il canestro del nuovo +10, realizzato da Giusto: 40-30.
Le difficoltà di ‘testa’ degli ospiti a trovare la linea del match sono tutte nell’ultima azione del primo tempo, che si conclude senza esito ma è più che significativa. Con 3 secondi da giocare, rimessa baseball dal fondo della Crocetta, che va dall’altra parte e tira ben due volte, da fuori e da sotto, con i gialloblu che stanno a guardare come incantate statuine.
L’intervallo non desta l’Auxilium CUS dal torpore. I cussini gettano al vento 3 occasioni per rientrare, quindi trovano da Chiotti i 3 punti del -8: 42-34.
Poi solo Crocetta: Martina continua a far danni, Giusto la infila ancora da 3 dopo una netta infrazione di passi di un compagno non rilevata dagli arbitri, Gotti corre in contropiede per il 50-34. L’Auxilium CUS torna quella dei primi minuti, svagata ed inconsistente, e Ceccarelli la sprofonda a -18 poco prima della mezzora: 52-34.
Sul +20, messo a referto ancora da Giusto, la Crocetta tira il fiato per un paio di minuti in cui Crespi ne infila 7 di seguito. Conti ci aggiunge un siluro dall’angolo e costringe il coach salesiano Cibrario a fermare tutto: 54-44. Nei 7 minuti e mezzo che restano l’Aux CUS non dà seguito al sussulto, Ceccarelli si vede fischiare un tecnico per proteste ma i biancoverdi di casa controllano e anzi si riportano intorno alla ventina senza che i gialloblu facciano più di tanto per impedirlo.

DON BOSCO CROCETTA-AUXILIUM CUS TORINO 71-53
Parziali: 20-7, 40-30, 52-34
CROCETTA: Buffa, Martina 16, Arese n.e., Gotti 12, Giusto 17, Ceccarelli 8, Francione 8, Bergese 3, Andreutti 3, Maccagno 4, Pozzi n.e. All. Cibrario.
TORINO: Marengo 3, Chiotti 6, Stola 2, Russano 4, Bottiglieri n.e., Ripepi, Di Matteo 6, Campanelli 9, Conti 11, Bianchelli, Crespi 12, Nicoletti n.e. All. Arioli.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author