L'Auxilium Cus Torino lotta e alza bandiera bianca solo nel finale

I 21 punti di scarto finale sono il negativo di una fotografia che vede l’Auxilium CUS conquistare ben 25 rimbalzi in meno del San Miniato (appena 3 in attacco, contro i 22 toscani) e andare per 7 volte in lunetta contro le 25 occasioni concesse agli ospiti. Un distacco che suona come punizione troppo severa per la formazione di Arioli, che, trascinata da un superbo Maino, rimane aggrappata alla partita e all’avversario con il cuore, ma anche grazie a giocate di buona fattura, fino a 5’ dal termine. Andando oltre in più di un’occasione ad una direzione non proprio benevola (ad essere buoni), messa in opera da due arbitri concittadini che danno l’impressione di fare di tutto per togliersi il peso di un’imbarazzante designazione.
I ritmi sono subito altissimi: 4 punti di Chiotti e la prima delle 7 triple della serata di Maino (su 8 tentativi) consentono all’Auxilium CUS di portarsi avanti: 7-4 al 4’. Torino chiude l’area e riparte a gran velocità: isolamento di Dello Iacovo e canestro in entrata, Crespi è pronto a segnare da sotto e al 7’ i punti di vantaggio gialloblu sono 5: 13-8. L’ingresso di Gaye Sergine dà energia all’Etrusca, che pressa a tutto campo in maniera feroce e inizia a dominare a rimbalzo su entrambi i lati, mettendo insieme rigiocate a ripetizione: una tripla di Stefanelli porta al pareggio e sullo slancio gli ospiti allungano. Il break complessivo  è di 0-10: 13-18. 
Per saltare la grande pressione dei pisani, Arioli opta per tre playmaker in campo: Maino, da tre, rompe un digiuno lungo quasi 5’, poi sul 16-22 si butta dentro ma è fermato in maniera piuttosto ruvida da Stefanelli. Il colpo al costato è davvero molto duro e il play torinese reagisce senza mezze misure: il tecnico che gli viene fischiato ci sta, ma vanifica del tutto una giocata difensiva che avrebbe meritato uguale (se non più pesante) trattamento. 
L‘Auxilium CUS perde per qualche azione il filo del discorso e si ritrova ad inseguire 9 punti dopo un canestro di Bertolini: 16-25. Dello Iacovo e Chiotti accorciano le distanze, ma il San Miniato raccoglie liberi su liberi e nei 4’ finali del primo tempo si porta per 3 volte sul +12. L’ultima a pochi centimetri dall’intervallo grazie a due liberi di Zita: 28-40. 
Al riposo gli ospiti hanno tirato 14 volte dalla lunetta (segnando 12 punti), l’Auxilium CUS appena 2. 
Al ritorno dalla sosta l’Etrusca ritocca il vantaggio con una bomba di Bruno, quindi è un rimbalzo offensivo di Pagni tradotto a canestro a mettere 15 lunghezze tra le due squadre: 32-47. Piove sempre sul bagnato, si sa, così poco dopo ecco un altro fischio contro i padroni di casa: l’antisportivo di Chiotti su Pagni scatena le ire della panchina di casa, costretta a ricorrere al time-out per non eccedere nel nervosismo. La sospensione non inverte però il trend della gara: l’Auxilium CUS perde a ripetizione palla e viene castigata in ogni occasione. In pochi giri di lancette i punti di vantaggio ospiti diventano 21: 32-53. 
Mancano 14’ al termine e la gara sembra ormai segnata. Ma Torino non ci sta: tre siluri di Maino, l’ultimo contro la prima chiamata di zona delle serata da parte dei pisani, riportano i gialloblu a -7: 48-55 al 29’. Respinge la minaccia Stefanelli, pure lui dall’arco.
Ma l’Auxilium CUS è vivissima, anche se non perde Dello Iacovo per crampi: ancora Maino da tre, 55-65 a 7’ dalla sirena. La gara si decide poco dopo: palla dentro al pisano Bertolini, l’infrazione di 3” sarebbe già lampante, ma è nulla rispetto a quella di passi che arriva in fase di tiro. Beffarda la palla s’insacca e il coach cussino Arioli s’infuria: altro tecnico, Bertolini mette a segno il libero addizionale e il San Miniato vede il traguardo: 55-68. Manco per sogno che uno che Maino si arrenda: tripla e poi assist delizioso per Bianco: il 60-72 del 35’ è però l’ultimo fiato cussino. Il finale è tutto degli ospiti, con i padroni di casa che subiscono canestri e almeno un altro paio di decisioni arbitrali che sembrano il classico carico da undici.

AUXILIUM CUS TORINO-ETRUSCA SAN MINIATO 60-81
Parziali: 13-14, 28-40, 48-58
TORINO: Russano 4, Blotto, Chiotti 9, Dello Iacovo 11, Bianco 4, Di Matteo 3, Maino 23, Orsini, Crespi 2, Pappalardo 4. All. Arioli.
SAN MINIATO: Stefanelli 10, Zita 13, Bruno 7, Bertolini 19, Gaye Serigne 1, Rinaldi 5, Baldi 2, Pagni 15, Di Noia 6, Capozio 3. All. Barsotti.
Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author