L’Ax Milano getta il cuore oltre l’ostacolo e sbanca Gran Canaria

Nonostante una situazione delicata da gestire per arrivare alla vittoria, l’AX Milano sbanca il campo di Gran Canaria offendo una prova di carattere e di squadra. Nunnally ne spara subito 22 all’esordio ma  Gudaitis e Burns vanno quasi subito fuori per infortunio, Milano è grande e sbanca Las Palmas. Nel primo quarto James è una furia e ne spara 12 portando Milano in fuga (19-9) ma Gran Canaria reagisce e si porta sul 28-27 alla fine del primo quarto tirando 5/7 dall’arco. Nel secondo quarto Gudaitis è costretto a lasciare il campo per infortunio, Milano va completamente nel pallone e con una serie di palle perse consente a Gran Canaria di allungare con un grande Eriksson (17 punti per lui arrivati alla seconda frazione). Gli uomini di Pianigiani vanno sotto 46-39 e soffrono le grandi percentuali dall’arco dei padroni di casa. Burns è costretto ad abbandonare il campo, Milano è in seria difficoltà sotto e Gran Canaria allunga sul +8. L’AX ha una grande reazione è trascinata da Nunnally, Kuzminskas e Micov va avanti alla penultima sirena sul 67-68. Milano tiene a galla la partita ma James esce per falli con tecnico annesso. Da lì in poi Milano spreca dei tiri puliti e Gran Canaria dopo aver subito il massimo svantaggio arriva sul -1 a 18 secondi dalla fine: ultimo tiro di Thompson sbagliato, sul rimbalzo offensivo tiro su un piede della guardia di casa ed overtime. Nunnally a questo  punto si prende la squadra sulle spalle con 7 punti ma Gran Canaria nonostante sembri fuori partita, recupera e a 6 secondi dalla fine ha il tiro della vittoria che stavolta Thompson sbaglia. Milano vince ma è una vittoria che ha un sapore più gradito dei due punti portati a casa, Gudaitis permettendo. L’AX Milano sbanca Las Palmas 104-106.

(Foto da YouTube.com)

Commenta
(Visited 57 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.