Le Lady fanno bella figura in casa della capolista

Nessun punto prezioso da aggiungere ai dodici fin qui conquistati, ma la Convergenze Givova Battipaglia ritorna da Ragusa con la convinzione di poter dire la sua fino alla fine della stagione.

L’approccio è di quelli da squadra veterana. Nessuna paura della capolista e nessuna emozione per la diretta tv, specie per Boyd che gioca un primo quarto mostruoso. 2/3 da due e 2/3 da tre e 2/2 ai liberi che spingono le Lady al +3 a fine primo quarto. Solo poco prima dell’intervallo lungo arriva la risposta delle biancoverdi, con Nadalin che dalla media distanza è letale e ribalta così il punteggio.

Dal -7 si arriva anche sopra la doppia cifra di svantaggio ad inizio secondo periodo. Sembra il momento decisivo, quello nel quale Ragusa può tentare la fuga. Ma Battipaglia non si tira indietro e non fa scappare via la prima della classe con l’accoppiata Boyd-Tagliamento che in attacco mette in crisi il quintetto di casa. Una fuga che, di fatto, avviene concretamente negli ultimi centoventi secondi quando la partita è ormai messa in ghiaccio da parte di Ragusa: “Colpa anche delle svariate palle perse, (22 per la precisione, ndr), che le nostre avversarie hanno sempre trasformato in punti facili il post gara di Massimo Riga -. Ma fino a quando siamo stati lucidi abbiamo giocato un’ottima gara mettendo in difficoltà in trasferta una grande squadra, per cui nel complesso molto bene”.

PASSALACQUA RAGUSA-CONVERGENZE GIVOVA BATT. 81-64 (18-21, 46-39, 62-53)

Ragusa: Consolini 4, Gorini 4, Valerio 2, Erkic 14, Ngo Ndjock ne, Gonzalez 4, Sorrentino, Nadalin 15, Little 7, Brunson 21, Micovic 10. Coach: Molino

Battipaglia: Orazzo 4, Tagliamento 14, Bonasia, Treffers 14, Russo, Ramò ne, Boyd 19, Gray 11, Andrè, Costa 2. Coach: Riga

 

Enrico Vitolo

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author