L'Ecodent Point Alpo torna a giocare tra le mura amiche

, alla ricerca del tanto sospirato successo interno che manca purtroppo da oltre due mesi. L’ospite di domani sera è il Fassi Edelweiss Albino, avversario diretto nella lotta per i play off: la squadra bergamasca nell’ultimo turno ha scavalcato in classifica le biancoblù e pertanto la sfida di domani sera assume un’importanza particolare. Una vittoria dall’Alpo Basket infatti sancirebbe l’aggancio in classifica e il 2-0 nel doppio confronto (all’andata successo veronese per 47-50 in quel di Torre Boldone). Attenzione però perché Albino è annunciato in gran forma, forte di 3 successi consecutivi e di 4 affermazioni nelle ultime 5 gare. Inoltre tra le fila ospiti rientrerà Isacchi, mentre dovrebbero essere ancora out le due lunghe Bedalov e Vincenzi. La squadra del presidente Renzo Soave deve invece ancora “digerire” i nuovi giochi e il nuovo assetto dopo le partenze di Fumagalli e Richter, quest’ultima trasferitasi a Broni qualche giorno fa. «In effetti dobbiamo tornare al nostro sistema di gioco che prevedeva più spinta e più ritmo da parte delle esterne – ci spiega coach Nicola Soave – Il problema è che ultimamente è mancato il tiro da tre a tutto il reparto, ma non posso pensare che non segneremo più, dato che abbiamo sempre fatto del tiro da fuori la nostra arma in più». Dovete soltanto sbloccarvi e tornare quelle di una volta: «Sì, mi conforta il fatto che Monica con Albino ha sempre realizzato grossi bottini, all’andata ne mise 18 e lo scorso anno anche di più. Quella di domani è proprio la gara giusta per sbloccarci in tutti i sensi, a cominciare dal ritrovare la vittoria in casa». Come abbiamo detto, la gara con Albino vale il doppio: «Certo, ma la affrontiamo con la massima serenità e la massima spensieratezza: dobbiamo viverla tranquillamente, come se fosse la prima di campionato e affrontarla diversamente rispetto alle ultime partite casalinghe. In sostanza, assicuro che faremo di tutto per portarla a casa». Il roster del Fassi è temibile, tra tutte spiccano le ex Alpo Laura Fumagalli e Selene Marulli: «Sì, Fumagalli è la top scorer della squadra, domenica con Bolzano ha realizzato 23 punti, Marulli parte dalla panchina ma non è detto perché con Marghera è stata inserita nello starting five. A parte loro, dovremo far attenzione al pivot Silva, alla giovane guardia Lussana, alle ali Locatelli e De Vincenzi e alla diciottenne lunga Carrara».

Il Fassi Albino ha faticato nel girone d’andata, ma è imbattuta nel ritorno dove ha trovato gli equilibri giusti: è una squadrea che sa far valere la propria fisicità, soprattutto quando rientreranno le lunghe Vincenzi e Bedalov. Tornando in casa Alpo, c’è da dire che la squadra, pur perdendo domenica scorsa a Crema, ha destato una buona impressione dopo una settimana alquanto travagliata: «A Crema si è visto qualcosa del nostro nuovo assetto – continua il coach biancoblù – Da notare che la settimana precedente ci eravamo allenati una volta sola in pratica. Domani con una settimana di lavoro in più, mi aspetto di vedere qualche passo in avanti. La squadra deve riassettarsi e mettere sul campo le nuove soluzioni di gioco». Tra una settimana oltretutto sarete sul campo della capolista Broni: «Un motivo in più per vincere con Albino: a Broni ci penseremo a partire da lunedì. Non dobbiamo pensare a quello che è stato prima, sono convinto chedomani avremo un’altra faccia, in modo da sfruttare al meglio il calendario del girone di ritorno nel quale avremo diversi scontri diretti in casa».

 

Andrea Etrari

Uff. Stampa Alpo Basket ’99

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author