Legnano Basket, domenica la trasferta più lunga e delicata della stagione

Trasferta lunga e delicata per il Legnano basket che domenica sera al PalaSassi di Matera, affronterà l’Olimpia, diretta concorrente nella lotta alla salvezza.
La trasferta non si presenta come una delle più semplici, contro una squadra in cerca del successo casalingo per smuovere la classifica.

La squadra del neo coach Luigi Gresta ha avuto diverse difficoltà nelle prime battute del campionato, ma ha già rivelato quali siano gli equilibri che regolano la squadra.
Il punto focale del gioco è senza dubbio Stanley Okoye, 17,5 punti media, 6,3 rimbalzi e 1 assist a partita. Okoye è un giocatore statunitense naturalizzato nigeriano; 198 centimetri, e gioca come ala. Ha giocato per quattro anni al College del Virginia Military Institute con 1300 punti e 550 rimbalzi. Nel 2009/10 è stato il miglior marcatore “freshman” (14,2 punti di media) della Big South Conference, di cui ha vestito la maglia del quintetto “All Freshmen”. Diventato professionista nel 2013-14, in quella stagione ha giocato in Grecia con l’Ikaros, in Israele nei Baraq Netanya e infine in Australia a Perth con i Redback.
Nello scorso campionato è approdato a Varese, dove consegue in 28 partite una media di 5.4 punti, mentre con la maglia della Nigeria, ha vinto i Campionati Africani di Basket (Tunisia, agosto 2015).

Importante nell’economia della squadra anche Ashley Hamilton che ne mette 17,4 a partita, con 7,1 rimbalzi di media. Cittadino britannico, nella sua carriera ha dapprima frequentato le giovanili inglesi, trasferendosi in Spagna, per poi approdare nel college americano della Loyola Marymount University di Los Angeles,fino al 2013. Pesaro e Reggio Calabria sono state le sue ultime tappe italiane.
Terza bocca da fuoco con 11,4 di media è, invece, l’italianissimo, Francesco Guarino. Ferrara, Ozzano, Argenta, Sassari, Forlì, Veroli, Treviglio, Barcellona, Trapani e Ferentino sono le tappe di un percorso professionale iniziato nel 1998, dopo esser cresciuto nel vivaio della Fortitudo di Bologna. Guarino è un play dotato di scatto, acume, carisma e visione di gioco tra i più apprezzati sui parquet nostrani.

In doppia cifra di media va anche Diego Corral giocatore argentino, nato il 29 giugno 1986 a Salliquelo (in provincia di Buenos Aires), ha passaporto italiano – poiché la sua famiglia è originaria di Fontaneto D’Agogna, in provincia di Novara.
Alto 205 cm, può ricoprire indifferente il ruolo da ala grande o da centro, anche se ha giocato per tutta la sua carriera da numero 5. Lo scorso anno Corral ha militato nel campionato di serie B2, tra Venafro e Bisceglie, concludendo la stagione in “doppia doppia” con 17,8 punti, 10,4 rimbalzi e +20 di valutazione. Precedentemente, aveva giocato 4 anni in B1 a Sant’Antimo, Trapani, Anagni e Molfetta. In passato, è stato anche convocato nella Nazionale Italiana LNP U22.

Daniele Mastrangelo è invece la guardia da 9.3 punti di media, duttile nell’economia del gioco della Bawer.
Nato a Gemona del Friuli nel 1991, inizia la carriera nell’Udine Basket Club, dove gioca in tutte le formazioni giovanili e poi in serie D. Poi passa alla GSA Udine in C1 e successivamente si trasferisce in Puglia, per giocare prima in Lega Due a San Severo, poi in B1 a Molfetta. Infine è a Trieste, dove gioca per quattro anni, vincendo il campionato di B1 nel giugno 2012.
Sempre presente nelle prime otto gare di campionato anche Giani (Alin Ionut) Zaharie italo-rumeno, “under” classe 1994, è nato a Târgu Lăpuș (Romania). E’ un’ala piccola proveniente dalla BC Timisoara, squadra in cui ha giocato lo scorso campionato, concluso all’ottavo posto in classifica nella lega nazionale rumena. Zaharie vanta però anche una lunga esperienza italiana maturata sui parquet di Scafati, Roseto e Bari.

A chiudere i giocatori sempre presenti dall’inizio della stagione, Rugolo Giovanni e Gianni Cantagalli.
Rugolo è un veterano del campionato con alle spalle una carriera puri-decennale, sempre in A2 o B1. Porta esperienza alla squadra di Matera e anche 4,3 punti e 2,1 rimbalzi in circa 20 minuti di utilizzo
Cantagalli, invece, è una guardia di Livorno, classe 1988, 194 centimetri, non è nuovo al Palasassi, avendovi giocato nel campionato 2011/2012 sotto la guida di Ciccio Ponticiello. Nella sua carriera Cantagalli ha inoltre giocato nella sua Livorno (in A), a Latina (A2), Trapani (B1), Recanati (B1), Martina Franca (B2), Lugo (B2) ed Empoli (Playoff di C1).
Con loro a rotazione in panchina i giovani aggregati Nicolò BertoccoFabio SantarsiaGiovanni Loperfido e Simone D’Agostino.

Palla a due alle ore 18.00, sotto la direzione dei signori GAGLIARDI GIANLUCA di ANAGNI (FR), LESTINGI PAOLO di ANZIO (RM) e SALUSTRI VALERIO di ROMA (RM).
Classica diretta sui nostri social e via streaming live dal sito della Lega, attraverso la LNP TV PASS.
Differita poi il prossimo martedì su Rete55 (lcn_16) a partire dalle 22.30

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author