Legnano Basket Knights in cerca di riscatto contro Agrigento dopo la beffa di Roma

I Knights tornano in campo 15 giorni dopo l’ultima gara beffarda di Roma, in cui persero di un solo punto.
La destinazione questa volta è in Sicilia ad Agrigento, dove li attenderà la squadra di Franco Ciani, nominato da poco vice della Nazionale U20 italiana.
La sua squadra è formata da molti giocatori che, mediamente, segnano quasi tutti 10 punti a partita, rendendo la formazione siciliana pericolosa e ricca di terminali offensivi.

Il miglior realizzatore fino a questo punto è Marco Evangelisti (13.6 di media), guardia/ala classe 1984, alta 198 cm, da ormai 3 anni in maglia bianco-azzurra. Arrivato in Sicilia dopo aver conquistato la promozione con Torino, ha vestito la maglia del Basket Recanati, risultando il secondo miglior marcatore di tutta la DNA 2011/2012 con 17,50 punti a partita, conducendo i leopardiani alle Semifinali Play-Off perse contro Trieste. Evangelisti, precedentemente, aveva portato Trapani per mano in Legadue. Evangelisti, che si è formato nella San Giovanni Valdorno (2001-2003), con un altro buon biennio di apprendistato a Rieti (2003-2005), inizia storicamente la sua ascesa nel 2005/06 con l’arrivo in corsa a Ribera, per poi spostarsi l’anno successivo prima a Palermo e poi a Osimo, mentre nel 2007/08 va a Siena per poi riscendere in Sicilia, a Barcellona dove rimane, fino all’estate del 2009. Quindi l’arrivo a Trapani.

Secondo realizzatore a 13.5 per allacciata è Jalen Cannon. Lo statunitense nell’ultima stagione è stato impegnato nella seconda serie israeliana. Con l’Hapoel Afula, l’ala americana classe ’93, è stato autore di 17,3 punti di media, tirando con il 60 per cento da 2, il 38, 5 per cento da 3.
Forte fisicamente con una media di nove rimbalzi a partita, 198 centimetri, nella stagione 2015/2016 è stato un giocatore della Jefes de Fuerza Lagunera, squadra di basket messicana. Jalen Cannon ha frequentato la High School di William Allen Allentown, in Pennsylvania facendosi da subito notare. E’ stato definito il “re dei rimbalzi”.
Le sue giocate, hanno fatto sì che nella stagione 2014-15, a Cannon venisse conferito il prestigioso premio: “Northeast Conference (NEC) Men’s Basketball Player of the Year”. Titolo dedicato al migliore giocatore della Northeast Conference.

Altro giocatore in doppia cifra di punti (12.5) è Simone Pepe; la guardia, classe ’93, 185 cm proviene dall’Amatori Pescara, squadra che gioca in serie B. Pepe, lascia l’Abruzzo dopo dieci stagioni in cui ha cercato in ogni maniera di regalare al suo pubblico la promozione in A. Nell’ultimo anno ha totalizzato 20,6 punti di media, tirando con il 47,5% da due ed il 33,3% da tre. Per due stagioni è stato uno dei migliori marcatori della regular season.

Pendarvis Williams è il secondo straniero di Agrigento, che però già fece parte della squadra nella stagione 2014/2015, in cui fu il grande protagonista di quell’annata.
E’ una guardia, classe 1991, che può ricoprire tutti e tre i ruoli del perimetro, avendo uno spiccato approccio difensivo ed una grande disponibilità a mettersi al servizio della squadra.
Dopo il periodo collegiale alla Norfolk St. Spartans, iniziò proprio ad Agrigento la sua carriera professionistica che lo portò anche ad indossare la maglia della Virtus Bologna e del Maine Red Claws, prima di riformare in estate per la Fortitudo.

A un niente dalla doppia cifra in punti (9.7), anche Lorenzo Ambrosin, giovane molto interessante che gioca esterno per coach Ciani.
Guardia classe ’97, 190 cm di altezza, proviene dal Basket Club Jesolo, serie C Gold, con una media di 14.4 punti in gara; non solo un buon realizzatore, ma decisivo anche a rimbalzo e in difesa. Lorenzo Ambrosin si è reso protagonista nel settore giovanile dell’Umana Reyer Venezia dove è stato uno degli artefici dello scudetto Under 15 nella stagione 2011-2012.
Nel 2014 è vicecampione italiano nella categoria U17 e nel 2016 arriva ancora ad un passo dal titolo questa stavolta con l’U20, cui gioca anche nel 2015 l’Adidas Next Generation Tournament, il torneo giovanile organizzato dall’Eurolega.

Tra nuovi giovani alla corte siciliana anche Ruben Zugno, nato a Caltanissetta nel 1996, ha però giocato negli ultimi due anni alla Pallacanestro Cantù, dove si è formato per rientrare in Sicilia all’inizio di questa estate.
Playmaker sempre in movimento, oggi mazza 3.4 assist per gara e segna 8,7 con un ottimo 58% da 3.

Nelle rotazioni con un cospicuo minutaggio Paolo Rotondo, Tommaso Guariglia e Isacco Lovisotto
Rotondo, classe ’89, nato a Siracusa è un centro alto 204 centimetri e pesa 95 chili. Rotondo ha già vestito la maglia della Fortitudo, totalizzando 26 presenze (stagione 2009-2010).
Formatosi a Biella, vanta 5 presenze in Serie A, con il club piemontese. Dal 2009 al 2012 ha militato in Serie B1, vestendo le maglie di Jesolo Sandonà Basket, Fortitudo Agrigento, Latina e Napoli Basketball.
Prima del rientro ad Agrigento sono importanti le esperienze a Francavilla, ma soprattutto a Tortona per due stagioni e a Forlì
Con l’Italia Under-20 ha disputato anche 9 partite ai FIBA EuroBasket Under-20 2009.
Guariglia, centro di 207cm, salernitano si è formato nelle giovanili della Virtus Siena, con cui ha esordito prima di passare per due stagioni alla Stella Azzurra Roma.
Questa importante esperienza (con il nostro Luca Gazineo come compagno), giocando anche nella rappresentative nazionali giovanili del U16, U18 e U20, lo hanno portato la scorsa stagione a Reggio Calabria per la sua prima esperienza in A2.
Infine altro giovane lungo della squadra bianco-azzurra è Lovisotto che è nato nel 1998 a Castelfranco Veneto. Dopo l’ottimo periodo del settore giovanile alla Benetton Treviso, lo scorso anno è stato tra i giocatori che con l’Aquila Trento si è giocato il titolo tricolore con Venezia. Il suo estro gli permette di essere pericoloso non solo in area ma anche dietro l’arco dei tre punti. Lovisotto è da diversi anni tra i pilastri del gruppo Azzurro dei nati nel 1998, gruppo, con cui ha ottenuto il terzo posto nel prestigioso torneo Albert Schweizer di Manheim, realizzando tra l’altro 19 punti nella gara vinta per 82-57 contro gli Stati Uniti.

Ai margini delle rotazioni Luca Savoca, Giuseppe Cuffaro e Giuseppe Magro

SITUAZIONE KNIGHTS
Mosley è recuperato quasi al 100% e sarà sicuramente in panchina, con un utilizzo che sarà deciso in base alle condizioni del giocatore negli ultimi allenamento della settimana.
Recuperati al 100% Raivio e Pullazi che avevano sofferto qualche contusione durante la gara contro l’Eurobasket

ARBITRI
1º Arbitro:BRINDISI FEDERICO di TORINO (TO)
2º Arbitro:BUTTINELLI ALESSANDRO di CERVETERI (RM)
3º Arbitro:VALLERIANI DANIELE di FERENTINO (FR)

SITO E SOCIAL
Live twitting alla fine dei quarti.
Aggiornamenti Facebook e Instagram
Lunedì il commento, le foto e i video della gara sul nostro sito

TV E MEDIA
Diretta streaming su LNP TV PASS dalle 18.00
Differita della gara lunedì 18/12 su Tele7Laghi (LCN 74) dalle ore 20.30, martedì 19/12 Tele7Laghi2 (LCN 215) alle 18.00 e alle 24.00

Commenta
(Visited 42 times, 1 visits today)

About The Author