Legnano Basket Knights, domenica prossima la sfida contro l' Eurobasket Roma

Reduci dall’esaltante vittoria di Trapani, i Knights si sono allenati fino ad oggi a buon ritmo, recuperando dagli acciacchi della partita e preparandosi per la sfida a una delle due romane del nostro girone: l’Eurobasket che nelle prime partite di campionato ha vinto in casa con Trapani, ma ha perso all’esordio con Ferentino e poi con Tortona fuori casa.
Ironia della sorte, le stesse 3 squadre incontrate dai Knights

Società di recente nascita (nata nel 2000), ha scalato brevemente le categorie nazionali fino alla serie A2 che affronta con una squadra pronta e bene allenata.
Il coach è un grande “ex” della pallacanestro giocata come Davide Bonora, che ha legato il suo nome e il suo palmares soprattuto alla Virtus Bologna, Verona, Treviso e Roma, ma l’altra… la Virtus.
Una Eurolega, 2 Scudetti, 2 Coppe Italia, 1 Supercoppa Italiana, 1 Saporta Cup, u’oro e un’argento con la nazionale agli europei sono il biglietto da visita di uno dei più forti play italiani degli ultimi decenni che in panchina guida Roma dal 2014

A sua disposizione un buon mix di esperienza e gioventù per tentare di scalare nuovamente una categoria.
Possiamo partire però da un’assenza quasi sicura, ed è quella del nostro ex Niccolò Petrucci che, reduce da un’infortunio alla caviglia è ancora in fase di recupero e difficilmente sarà anche solo in panchina.
Tra chi sarà in campo, invece, due veterani che anche in serie A, sono stati protagonisti di numerose annate vincenti: Matteo Malaventura e Alex Righetti
Malaventura cresce cestisticamente nel settore giovanile della Scavolini Pesaro, squadra con cui debutta in Serie A1. Nel 1997 passa alla Libertas Forlì, che all’epoca militava in A2, prima di tornare a Pesaro per un anno. Da qui va a farsi le ossa in Serie B1 a Teramo, e successivamente trascorre un biennio alla Pallacanestro Biella dove contribuisce alla promozione nella massima serie, ottenuta al termine del campionato 2000-01.
Dopo aver esordito con la Nazionale maggiore fa ritorno alla Scavolini e vi rimane fino al 2005, debuttando in Eurolega nel suo ultimo anno di permanenza.
Dopo una parentesi a Roseto, nel 2006 Malaventura torna a calcare i parquet di Eurolega con l’ingaggio da parte di Napoli, che lo conferma anche per l’anno seguente.
Nell’estate del 2008 c’è la firma con la Fortitudo Bologna, ma la retrocessione gli fa cambiare ancora maglia vestendo per 3 anni quali di Casale Monferrato, poi Napoli, Ravenna ed infine Roma.
Ala piccola tecnicamente completa e con un buon tiro, è sicuramente un giocatore tecnico che in questa stagione ha circa 10 punti di media.
Righetti invece è la classica guardia tiratrice, con molti punti nelle mani.
È cresciuto cestisticamente nelle giovanili del Basket Rimini, debuttando in prima squadra a 17 anni non ancora compiuti. Con la formazione della sua città natale ha conquistato una promozione nella massima serie nel 1997, per poi debuttare nelle coppe europee ed essere convocato in nazionale.
Nel 2000 Righetti arriva nella squadra capitolina, la Virtus Roma: in questa stagione conquista la Supercoppa italiana, mentre in campionato ha una media di 14,1 punti.
Il rapporto con il sodalizio romano si interromperà solamente nel 2007, con Righetti che ritrova il quintetto base trasferendosi alla Scandone Avellino nell’anno in cui gli irpini vinsero la Coppa Italia. Per un biennio gioca poi con la Virtus Bologna vincendo anche un’EuroChallenge.
Nel 2010 disputa un’annata alla Pallacanestro Varese, seguita dall’esperienza alla Juvecaserta. Nel 2013-2014 fa ritorno alla Virtus Roma firmando un contratto annuale. Rimane nella capitale anche l’anno successivo, ma è qui che passa all’Eurobasket, allora in Serie B e troval’ex compagno di squadra Davide Bonora nelle vesti di coach.
Convocato spesso in nazionale, complessivamente ha disputato 114 partite con la nazionale maggiore, segnando 905 punti in totale.

I due americani di Roma sono: Michael Deloach e Tony Easley
Deloach è un play/guardia del 1986, bestia nera di Legnano di Legnano. Infatti già incontrato con le maglie di Lucca, Reggio Calabria e Ravenna, è sempre stato il castigatore dei Knights con prove sempre molto importanti.
Dopo quattro stagioni a Norfolk State University, ha esordito da professionista nel massimo campionato polacco, disputando 21 incontri con la maglia dello Siarka Tarnobrzeg, mantenendo una media di 21,4 minuti e 10,8 punti a partita.
Nella due stagione seguenti ha giocato nella massima serie ceca con il Tuři Svitavy, ma dal 2013 è in Italia, risultando sempre uno dei migliori giocatori del campionato.
Easley, invece, è un centro di 206 cm, che ha disputato quattro stagioni NCAA con i Racers della Murray State University, collezionando 122 presenze e 923 punti totali.
Ha esordito da professionista in Polska Liga Koszykówki, massima serie polacca, con il Polonia Varsavia. Nell’estate 2011 si è trasferito in Italia nel Campionato di Legadue, vestendo la maglia della Fulgor Libertas Forlì, e il 23 dicembre 2011 viene ingaggiato dalla Dinamo Sassari, società di Serie A.
Il 19 luglio 2013 firma un contratto con la Reyer Venezia, ma nel successivo mese di gennaio passa alla JuveCaserta. Con la società campana firma un contratto fino a fine stagione.
Nell’estate seguente lascia l’Italia e firma in Israele, all’Ironi Nes Ziona, ma a gennaio 2015 firma per il Pistoia Basket e poi per Roma, dove oggi viaggia a 11 punti e 11 rimbalzi di media.

Nicolas Manuel Stanicè un argentino, ma naturalizzato italiano che dal 2010 gioca stabilmente tra la serie B e la A2 italiana.
Fabriano, Montecatini, Roseto e Rieti sono le società in cui ha militato, prima di arriva a Roma la scorsa stagione.
Oggi segna 11 punti a partita conditi anche da 2,3 assist.

Nella banda di italiani, invece ci sono: Daniele Bonessio, Eugenio Fanti, Nikolai Vangelov e Riccardo Nardi
Bonessio “romano di Roma”, è cresciuto nelle giovanili della Virtus Roma, con cui esordisce anche in Serie A. Nella stagione 2006-2007 si trasferisce alla Andrea Costa Imola dove ha disputato una delle sue migliori stagioni. Ceduto poi alla Aurora Jesi, dove conferma ciò che ha fatto vedere di buono in passato, vince la Coppa Italia di Legadue. Nella stagione 2008-2009 passa alla Ostuni Basket, e nel 2009 si trasferisce alla squadra siciliana del Basket Barcellona. Dopo tre anni passa al CUS Bari, poi all’Assigeco Casalpusterlengo, Matera, Recanati, per poi tornare nella sua Roma, ma all’Eurobasket. In questa stagione gioca circa 22 minuti, con 7 punti di media e un lavoro di raccordo grazie alla sua duttilità.
Fanti è una guardia del 1991, da sempre all’Eurobasket. Infatti, tranne la parentesi del 2011/12 giocata a Costa Volpino, la sua carriera si è sempre legata alla giovane società romana per cui oggi segna 4.3 punti di media uscendo dalla panchina.
Vangelov, lungo bulgaro di formazione italiana, è un centro di ruolo dotato di grande stazza (212 cm di altezza) è cresciuto nelle squadre del sud Italia, facendosi conoscere a livello internazionale grazie alle costanti partecipazioni ai Campionati Europei giovanili Under 16, Under 18 ed Under 20.
Nella stagione 2014/15 ha giocato in doppio tesseramento per la PMS Manital Torino, con cui ha conquistato sul campo la promozione in A, e con la ZeroUno PMS Basketball Moncalieri in Serie C.
Ha partecipato per due volte all’Euroleague Junior Tournament, nel 2013 aggregato a Treviso Basket e nel 2014 aggregato all’Olimpia Milano e da questa stagione sta cercando minuti in campo a Roma.

A rotazione in panchina i giovani Filippo Belloni, Alexander Cicchetti e Andrea Lorenzi

SITUAZIONE KNIGHTS
Frassineti out. Tutti i Knights si sono allenati in settimana; non sono previste defezioni, se non dell’ultimo minuto

ARBITRI
NOCE SERGIO di LATINA (LT)
PECORELLA PASQUALE di TRANI (BT)
CALLEA MARCELLO di PORTO TORRES (SS)

Fonte: Ufficio Stampa Legnano Basket Knights

Commenta
(Visited 115 times, 1 visits today)

About The Author