Legnano domenica in trasferta a Ferrara

Nonostante i Knights abbiano già incontrato la Bondi in prestagione, la gara di domenica non ha proprio nulla di scontato.
Infatti, rispetto al torneo di Cervia, Ferrara ha inserito un americano e ha avuto diversi mesi di preparazione, che le hanno permesso di esordire positivamente contro Ravenna, con la vittoria per 69-79

La squadra di Alberto Morea si basa molto su talento di Erik Rush, ex Varese e Reggio Calabria, dove ha chiuso l’ultima stagione a 17 punti e 7 rimbalzi a partita. Giocatore completo: atletico, potente, esplosivo, buon tiro dalla media e lunga distanza, sa giocare anche in post basso.
Con lui, come esterni, Matias Ariel IbarraRyan Matthew Bucci e Jordan Losi
Ibarra è oriundo, originario dell’Argentina. In Italia ha un’ultima breve parentesi per Reggio Emilia, ma alle spalle tanta esperienza sia in Spagna sia in Argentina, dove gioca l’ultima stagione nel massimo campionato con la canotta dell’ Union Formosa a 9 punti e 2 assist a partita
Bucci, figlio d’arte di George, guardia americana che negli anni ’80 incantava i tifosi della Fortitudo Bologna, di Pesaro e di Siena, vanta una lunga militanza nel campionato italiano e soprattutto nella serie B. Trascorre a Ferentino le ultime due stagioni con medie da 15 punti la prima e 12 la seconda, prima di cambiare aria ed accettare l’offerta di Ferrara.
Infine Losi è una “vecchia conoscenza dei Knights, che lo hanno già incontrato più volte con la maglia di Mirandola (ora Mantova) e Fortitudo Bologna.

Alla corte Ferrarese anche due figli dell’ex Ebeling. Gianmarco Ebeling e Michele Ebeling, sono infatti infatti il secondo e il terzo genito di John.
Gianmarco è una new entry nella prima squadra di Ferrara. Più “vecchio” del fratello Michele, considerato che “Gianmi” ha tre anni in più, probabilmente dal pedigree meno rinomato ma dalla voglia di crescere e continuare a migliorare.
Michele, invece, classe ’99 oltre i 200cm, si è formato nelle giovanili della Virtus Bologna, e con la maglia della nazionale under 16 ha fatto vedere di che pasta è fatto agli ultimi europei.

Altro figlio d’arte è Federico Lestini; suo papà Elio negli anni ’80 era un grande realizzatore. Talento puro, mano morbidissima sia da tre che dalla media distanza. Gli infortuni l’hanno spesso intralciato in carriera, come ad esempio lo scorso anno a Scafati (out dopo la prime giornate di campionato)

Sotto canestro Lucio Salafia, ragazzone di 210 centimetri, classe 1994, cartellino di Ragusa, ex Avellino, Verona e, l’anno passato, Francavilla (serie B girone D), dove ha chiuso con circa 8 punti e 7 rimbalzi a gara.
Anche David Brkic ritorna a Ferrara dieci anni dopo giusti giusti. Un’ultima stagione a Napoli ma nel suo passato tantissime altre piazze: Virtus Bologna, Imola, Fabriano, Caserta, Udine, Veroli, Brescia. Nel corso del tempo è maturato e diventato il leader, nonché capitano della squadra di coach Morea.
Chiude il computo dei “senior” l’altra americano, Esian Henderson. Classe ’85, 205 cm per 100 kg. Dicono di lui un giocatore “all around” capace di giocare in vari ruoli del campo, sebbene la sua posizione madre rimanga sotto canestro come ala forte. Un’ultima stagione passata nella seconda lega turca, ad ottime medie di 16 punti e 7.6 rimbalzi a partita. Atletico, intenso, difensore d’area ma anche agile di gambe. Buona mano sia da due ma non rifiuta persino il tiro da tre punti (35% di media).

Nella rotazione dei giovani della panchina si alternato Edoardo VerrigniMatteo GirelliMattia Bianchini e Cristiano Ferrara.

Gli arbitri dell’incontro saranno: GRIGIONI VALERIO di ROMA (RM), RUDELLAT MARCO di NUORO (NU) e PIERANTOZZI MARCO di ASCOLI PICENO (AP).
Diretta in streaming dal sito della Lega (www.legapallacanestro.com) attraverso la LNP TV PASS; diretta sui nostri social con il live twitting; commento e gallery fotografica poco dopo la fine della gara.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author