Legnano-Ferentino 82-81, gara tirata, ma la spuntano i padroni di casa

La partenza è di marca legnanese con i grandi ex Ihedioha e Mosley che firmano il 6-0 dopo pochi minuti. La FMC si sblocca con la tripla di Gilbert, Raymond alimenta il parziale e lo porta a 0-8, dando ai gigliati il primo vantaggio. I padroni di casa si rimettono in corsa affidandosi ai loro americani ma Ferentino risponde prontamente prima con una bomba di Musso e poi con quattro punti consecutivi di capitan Gigli. Successivamente anche Imbrò si iscrive al match con due liberi e una conclusione pesante ma i Knights restano a contatto con il jumper di Maiocco, andando alla prima pausa sul +2 (22-20) grazie a un paio di buone penetrazioni di Martini.

Nel secondo periodo Gilbert e soprattutto Raymond (altri cinque punti con canestri da lontano) firmano il nuovo sorpasso ciociaro ma Raivio riporta avanti i suoi con una long two rocambolesco. Gilbert firma la nuova parità ma Legnano trova un break di 9-0 con cinque punti in rapida successione della sua guardia americana, portandosi sul 40-31 poco dopo la metà del secondo periodo. Il timeout chiesto da coach Ansaloni non sortisce gli effetti sperati perché Martini colpisce dall’angolo e dalla lunetta dando addirittura il +14 ai suoi, prima che Musso sblocchi la FMC con un canestro dall’arco, chiudendo la prima metà di gara sul 46-34.

La FMC esce benissimo dagli spogliatoi: Imbrò va a segno dalla lunga, Raymond piazza altri cinque punti e Gigli appoggia al vetro su gran passaggio di Musso scrivendo il -5 dopo (49-44) solamente tre minuti nel terzo quarto. Il timeout di coach Ferrari non sposta di una virgola l’inerzia del match, così Ferentino trova addirittura il sorpasso (49-50) con Imbrò e Raymond che portano a 3-16 il parziale, non sbagliando un colpo da lontano. I lombardi reagiscono con la penetrazione di Martini e cinque punti di Raivio, spingendo coach Ansaloni a chiamare sospensione sul 56-50 a 3′ dalla fine della terza frazione. La partita continua a vivere di sprazzi ma gli amaranto hanno scaldato la mano sul serio: un’altra raffica di triple firmate da Musso, Raymond e Imbrò (due volte) consentono alla FMC di volare sul +6, prima che il lay up di Ihedioha chiuda il terzo periodo sul 60-64.

Ad inizio quarto periodo Raivio piazza quattro punti in rapida successione, rispondono Carnovali e Gilbert ma l’esterno di origine belga firma il nuovo sorpasso lombardo anche grazie alla tripla di Martini. Poco dopo una contestatissima conclusione dall’arco di Palermo, arrivata abbondantemente oltre lo scadere dei 24″, vale il +4 per i padroni di casa ma Raymond riporta i suoi a -1 con poco più di 4′ da giocare. Martini prova a spezzare l’equilibrio con un’altra tripla ma Carnovali gli risponde trovando il bersaglio dal perimetro in transizione per tenere la gara in parità, prima che Gilbert dia il vantaggio ai ciociari con due liberi quando si entra nell’ultimo minuto. Legnano però riesce a trovare un’altra bomba, stavolta con Palermo, a 12″ dalla fine, passando nuovamente a condurre. Nell’azione successiva Imbrò perde il pallone ma lo stesso Palermo tiene in vita la FMC con uno 0/2 in lunetta, sul secondo tentativo il pallone termina fuori, consentendo a Ferentino di chiedere timeout. L’ultimo tentativo dei gigliati, con 76 decimi sul cronometro, non va però a buon fine, vince Legnano 82-81.

TABELLINI

Risultato finale: Europromotion Legnano 82 – FMC Ferentino 81
Legnano: Battilana, Raivio 30, Rinke n.e., Martini 27, Mosley 3, Palermo 6, Gastoldi n.e., Ihedioha 8, Maiocco 4, Navarini. Coach: Ferrari
Ferentino: Imbrò 17, Raymond 25, Datuowei n.e., Gigli 8, Musso 9, Gilbert 13, Sabbatino, Bertocchi n.e., Benvenuti, Carnovali 9. Coach: Ansaloni
Parziali: 20-22, 22-14, 14-30, 22-17

Fonte: Ufficio stampa FMC Ferentino

Commenta
(Visited 41 times, 1 visits today)

About The Author