Legnano Knights, bloccata da Mantova si consola con Fattori

Continua la stagione poco fortunata dei Knights che, per la gara con Mantova, perdono Palermo per almeno 7 giorni, per via un problema muscolare alla coscia.
Sull’altra sponda, invece, schierato in panchina ma non disponibile, Moraschini.
Gara complicata quella contro Mantova, quarta in classifica e che, con il passare delle giornate, ha affinato l’amalgama, soprattutto in casa con 6 vittorie e sole 2 sconfitte fino a questo punto.

La partita inizia con Navarini e Maiocco in quintetto e con degli attacchi un po’ sterili, che hanno bisogno di oltre 1’30” per andare a segno.
Ma quando parte, Mantova fa male con la tripla di Amici, i canestri di Simms, Ndjoa e la schiacciata in contropiede di Hurtt per il 10-0 che costringe Ferrari al timeout.
Al rientro la schiacciata di Pacher e il canestro di Martini danno un po’ di vigore ai Knights che si riavvicinano sul 12-6, con l’assist di Raivio per Pacher.
Legnano è in un buon momento e, Maiocco (12 punti, 4 rimbalzi) con la tripla e Pacher con l’appoggio, riportano i Knights a un possesso pieno di svantaggio sul 14-11, mentre le panchine iniziano a girare tutti gli effettivi.
Due giocate d’energia degli Stings, allungano il gap sino al 18-11 che è anche il punteggio alla fine del primo quarto.

La seconda frazione riparte con i canestri di Laudoni e Raivio (12 punti, 10 rimbalzi, 5 assist), che permettono ai Knights di rientrare piano piano in partita, fino al 20-15.
Pacher e Maiocco bucano più volte la difesa mantovana, ma Amici (16 punti, 4 rimbalzi) è veramente ispirato e le sue due triple di fila, tengono Mantova avanti di 6/7 punti, come sul 26-20 di circa metà quarto.
Raivio e Martini (13 punti, 5 rimbalzi) segnano da sotto e sul 26-24, questa volta è Martelossi ad averne abbastanza e ferma la gara con il minuto. Al rientro dalla sospensione, la tripla di Hurtt tranquillizza Martelossi, ma il canestro di Martini, tiene sempre vicini i Knights.
Hurtt (22 punti, 7 rimbalzi) è implacabile dalla lunetta e i suoi centri mandano gli Stings sul 33-26, prima che il suo assist per Ndoja (7 punti, 10 rimbalzi) lanci i mantovani sul +9.
Maiocco è intraprendente e sfida in uno contro uno i suoi avversari diretti che punisce con il canestro per il 35-28.
Mantova, negli ultimi minuti del quarto, sfrutta il bonus e, con i liberi, si porta sul 39-31 dell’intervallo.

All’inizio del terzo quarto le due squadre sembrano più sciolte e i centri di Pacher da sotto, lasciano aperti tutti i giochi.
Il gioco da tre punti di Simms (19 punti, 8 rimbalzi, 3 stoppate, 3 assist), allontana gli Stings, ma la Europromotion riesce a ribattere con i liberi di Martini che valgono il 46-39.
Un grande assist dietro la schiena di Raivio per Pacher, ricuce ulteriormente il distacco sul 48-43, dando delle buone sensazioni ai Knights.
Martellossi ci vuole parlare sopra e, dopo il minuto di pausa, Amici mette a segno un gioco da tre punti, annullato repentinamente dalla tripla di Raivio.
Alviti mette la tripla, Laudoni (6 punti, 2 rimbalzi, 2 recuperi) il jumper e poi Di Bella (13 punti, 4 recuperi, 3 assist) infila il gioco da tre punti del nuovo +10 Stings sul 60-50.
Martini restituisce il gioco da 3 punti, ma i Knights subiscono l’attacco mantovano che trova ancora una tripla da Alviti (6 punti).
Pacher chiude il parziale aperto di Mantova, ma gli ultimi punti del periodo sono di Simms dalla lunetta per il 66-58 del 30’.

Luadoni e Hurtt vanno a segno all’inizio dell’ultimo quarto di gioco, ma con il canestro di Pacher (25 punti, 3 rimbalzi, 3 stoppate), i Knights si riportano ancora sotto la doppia cifra di svantaggio sul 69-62.
Il jumper di Hurtt e l’appoggio volante di Amici ben imbeccato da Gergati, fanno volare la Dinamica Generale ancora sul +11 che a poco più di 6’ dalla fine della gara, sembra un vantaggio rassicurante.
Sulla tripla del 76-64 di Di Bella, Ferrari chiama nuovamente timeout, ma ormai il solco è segnanto e gli ultimi 4’30” servono per gli archivi statistici.

Grande cuore dei Knights che ci provano, incassando e rispondendo alle bordate di Mantova, ma alla fine si devono arrendere, davanti ad un avversario, oggi più preciso e deciso.
Sulla via della salvezza, altre sono le gare da vincere, ma l’atteggiamento è sicuramente stato ottimo per una sfida contro una delle prima della classe
Dinamica Generale Mantova – Europromotion Legnano 84-73 (18-11, 21-20, 27-27, 18-15)

Dinamica Generale Mantova: Klaudio Ndoja 7 (2/7, 1/4), Davide Alviti 6 (2/3 da tre), Carlo Fumagalli, Vincenzo Maiorino, Fabio Di Bella 13 (1/4, 2/5), Kenneth M. Simms 19 (6/12 da due), Justin Hurtt 22 (5/10, 1/4), Luca Gandini, Alessandro Amici 16 (2/6, 3/7), Lorenzo Gergati 1 (0/1, 0/3) N.E.: Andrea Natali, Riccardo Moraschini
Tiri Liberi: 25/28 – Rimbalzi: 37 25+12 (Klaudio Ndoja 10) – Assist: 17 (Klaudio Ndoja, Fabio Di Bella, Kenneth M. Simms, Justin Hurtt 3)

Europromotion Legnano: Alberto Navarini 5 (1/4, 1/2), Giovanni Allodi, Alessandro Guidi, Federico Maiocco 12 (3/8, 1/5), Matteo Martini 13 (5/7, 0/1), Michael Sacchettini, Andrew Joseph Pacher 25 (8/10, 1/5), Nikolas Thomas Raivio 12 (3/6, 2/3), Stefano Laudoni 6 (2/4, 0/1) N.E.: Andreas Rinke
Tiri Liberi: 14/18 – Rimbalzi: 32 28+4 (Nikolas Thomas Raivio 10) – Assist: 10 (Nikolas Thomas Raivio 5) – Cinque Falli: Andrew Joseph Pacher

Ufficializzata nella serata di ieri, la notizia dell’ingaggio da parte dei Knights di Giovanni Fattori.
Ala/pivot classe 1985, nato a Cecina, Giovanni Fattori è un giocatore di 203 centimetri, che ha sempre giocato tra la Serie B,B1 e LegaDue fino al momento del cambio di nome della categoria.

La carriera cestistica di Giovanni Fattori inizia nel vivaio della Montepaschi Mens Sana Siena, club con la quale ha giocato dal 2001 al 2004. La sua carriera da giocatore professionista, invece, inizia con un biennio di B1 a Cecina, dove si mette in mostra come lungo molto solido. La sua capacità di giocare dentro l’area e soprattutto sul perimetro lo portano anche in Legadue, dove trova spazio nel 2006/2007 con la maglia di Montecatini. Nei due anni successivi torna a calcare i parquet della B1, prima con la canotta della Fulgor Libertas Forlì, poi con quella della Robur Osimo. Sono due annate da play off per Fattori, che si merita di nuovo una chance in Legadue, questa volta a Scafati. In Campania giocherà la stagione 2009-2010 e parte del campionato successivo. A metà anno poi lascia il campionato di Legadue per chiudere la stagione a Latina. Poi, ancora in DNA, Fattori ha disputato una buona stagione con la Cestistica San Severo.
Il 2012/2013 è ancora in Africo Firenze, la stagione successiva invece si divide con delle presenze a Latina, Empoli e Campli, dove ha giocato fino a questa domenica.
Nel suo palmares, Giovanni Fattori vanta anche la partecipazione ai campionati Europei Under 20 del 2005 che si sono disputati in Russia.

In questa mezza stagione in serie B, Fattori sta giocando per 29 minuti con 15,4 punti di media, 6 rimbalzi e 2 assist. In tutte e 18 le partite giocate da Campli è entrato in quintetto, contribuendo al record di 14- vittorie e 4 sconfitte che danno a Campli il quarto postone girone D.

Fattori sarà a disposizione di coach Ferrari da martedì e vestirà la maglia numero 14

Massimiliano Giudici
Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author