Legnano Knights, prossima fermata Bologna

Domenica altra gara ad alto tasso di difficoltà per i Knights, che vanno a Bologna, ospiti della gloriosa Fortitudo.
La storia della franchigia bolognese è nota; dopo i problemi degli ultimi anni, però, sembra che ora la società abbia intrapreso una strada molto chiara per il ritorno ai vertici del basket italiano.
La gara per Legnano sarà ancora più complicata dal fatto che per la Fortitudo si tratterà della prima gara casalinga al PalaDozza.
Infatti i primi turni in casa, sono stati comunque “in trasferta” per i felsinei che hanno giocato a Rimini contro Mantova e Verona.

A guidare la squadra in campo: Matteo Boniciolli, coach dalla grande preparazione con esperienza italiana ed estera di primo livello.
Inizia nelle giovanili dell’Inter 1904 a Trieste per poi passare, dopo varie esperienze, a curare il vivaio della Stefanel Trieste, che ha Bogdan Tanjević sulla panchina della prima squadra. Accanto al tecnico slavo, Boniciolli fa tutta la trafila, fino ad arrivare secondo al campionato italiano juniores nel 1991 con in squadra, tra gli altri, Gregor Fucka ed Alessandro De Pol.
Dopo diversi incarichi con il settore squadre nazionali, nel 2001 inizia la carriera da capo allenatore in Serie A che, di fatto, non ha mai interrotto.
Nel suo palmares: 1 Coppa Italia (con Avellino), 1 EuroChallenge (con la Virtus Bologna), 2 campionati Kazaki e 2 coppe di Kazakistan.

Se si parla di palmares, di sicuro il bolognese più titolato è Marco Carraretto; per lui 8 scudetti, 5 Coppe Italia, 5 Supercoppe Italiane e 1 oro con la nazionale ai Giochi del Mediterraneo 2005.
Giocatore di sistema, se ce né uno, è cresciuto nelle giovanili della Benetton Treviso dove esordisce in Serie A durante la stagione 1996-1997, che viene coronata con il suo primo scudetto.
Dopo varie esperienze in Italia e all’estero, la sua storia cestista si lega indissolubilmente a Siena e ai suoi successi fino, in pratica, alla firma con Bologna.
Come ala piccola a dividere i minuti con Carraretto ci sono Danilo ErreraDavide Raucci e Jonte Flowers.
Se per Errera, classe 1997, è la prima esperienza da senior, Raucci e Flowers sono affermati giocatori di categoria con minuti di qualità in questo inizio di stagione.
Raucci, già avversario dei Knights con Torino in serie B, è nato a Napoli il 28/06/1990 e fa della potenza fisica la sua caratteristica principale. In questa stagione, utilizzato per circa 23 minuti a gara, sta rispondendo con 5.5 punti di media e 3.5 rimbalzi.
Flowers, invece, è nato a Chicago il 12/04/1985, e, dopo il quadriennio universitario a WSU Warriors, inizia la sua carriera professionistica che nelle ultime due stagioni lo hanno portato in Romania al Ploiesti, vincendo altrettanti campionati e giocando in entrambe le annate in Eurocup, Flowers ha viaggiato, nella stagione 2014/15, a 14 punti, 5,3 rimbalzi e 2,9 assist di media con il 36% da tre punti in campionato, mentre in Eurocup ha prodotto 7,8 punti, con 3,5 rimbalzi, 2,1 assist e il 41% dall’arco. Ora è il secondo miglior marcatore della squadra con oltre 17 punti di media.

Il miglior marcatore della squadra è Ivica Radic, ala grande croata di 208 cm, che viaggia a 19 punti di media a cui aggiunge 9.3 rimbalzi e 1 stoppata a gara.
Dopo l’inizio di carriera in terra natia, in club importanti come Spalato e Zagabria, negli ultimi due anni ha flirtato con la serie A italiana dove ha giocato una manciata di partite con Veroli e Venezia, per poi iniziare alla grande con Bologna in questa stagione.
In ala forte anche Nazzareno Italiano; trasferitosi, giovanissimo, dalla Calabria al Veneto per giocare prima nell’Orfeo Padova, poi al Patavium Petrarca (disputando anche una finale nazionale giovanile), Italiano ha, in seguito, indossato la maglia di Rovigo (vincendo il campionato di C2) e risposto (nel 2009) alla convocazione della Nazionale Under 20.
Dopo il passaggio all’USE Empoli (B2, stagione 2010/11), debutta la stagione successiva in DNA con la maglia di Santarcangelo per poi rientrare in Toscana nel 2012/13.
Passato a Piacenza (DNB) all’inizio della stagione 2013/14, ha disputato una stagione e mezza con la maglia biancorossa prima arrivare alla Fortitudo.
A completare lo spot, Francesco Quaglia, cresciuto nella Virtus Bologna e con esperienze in categorie minori, ma con davanti molta concorrenza nel suo ruolo.

In mezzo all’area Ed Daniel e Andrea Iannilli.
Daniel, centro del 1990, arriva in Fortitudo accompagnato da ottime credenziali. Il giocatore cresciuto nel College di Murray State, dove ha chiuso l’ultima stagione in doppia doppia (punti+rimbalzi) di media, ha esordito tra i professionisti in Italia (con la maglia di Pistoia) collezionando nella stagione 2013/14 una media di 8.7 punti e 7,7 rimbalzi in 30 partite disputate.
Nell’ultima annata (sempre nella nostra serie A) disputa 18 partite con la maglia di Varese (9,8 punti e 6,9 rimbalzi di media) per poi trasferirsi a Cremona, dove chiude la stagione mantenendo cifre di assoluto rilievo (7,3 punti e 8,5 rimbalzi in 12 gare disputate).
Iannilli è alla seconda stagione in biancoblu ed è giocatore esperto della serie, dopo le numerose gara con le maglie di Scafati, Sassari ed Imola.
In questa stagione sta portando alla sua causa 2.3 punti di media e 3.3 rimbalzi, coprendo il ruolo in maniera sempre utile alla squadra.

Come guardie e playmaker, Bologna ha grande assortimento per quantità e qualità.
Si può partire da Matteo Montano, che ha avuto un buon inizio di stagione con 13 punti di media, confermandosi un tassello fondamentale, così come nella cavalcata che ha condotto la Fortitudo in serie A2 la scorsa stagione.
Con lui Leonardo Candi, giovane del 1997 che ha guadagnato subito la fiducia di Boniciolli che gli regala circa 25 minuti a gara, che lui ripaga con 6.8 punti di media 2.5 rimbalzi e 3.3 assist di media.
Loro chioccia è Gennaro Sorrentino; approdato per la prima volta in Fortitudo alla tenera età di 14 anni, vanta due presenze in massima serie con l’aquila biancoblù e 131 presenze nel secondo campionato nazionale, collezionate con le maglie di Imola, Scafati e Barcellona.
Con loro a ruotare nello spot di esterno, ma con pochi minuti all’attivo Luca CampograndeAlessandro ValentiAndrea Rovatti e Andrea Pampani.

Dirigeranno la gara, che avrà la palla a due alle ore 20.00, i signori GAGLIARDI GIANLUCA di ANAGNI (FR), BRAMANTE ANGELO VALERIO di SAN MARTINO BUON ALBERGO (VR) e ASCIONE ACHILLE di CASERTA (CE).
Live twitting e aggiornamento alla fine di ogni quarto sui nostri social, mentre la differita della partita si potrà vedere, come sempre, su Rete55 (lcn_16), martedì sera 03/11 dalle 22.30

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author