Legnano, all'overtime la spunta la Givova Scafati

Prima gara del 2018 molto intensa per Legnano, con i Knights costretti ad arrendersi dopo un supplementare alla Givova Scafati


Prima partita del 2018 per i Knights che recuperano la gara contro Scafati, rinviata per via della convocazione in nazionale di Martini; Knights privi di Toscano (adduttori) e con Mosley al 50% per il primo impegno del nuovo anno.

I primi punti del 2018 sono per Sharrod e Ammannato da tre, mentre la risposta di Legnano è affidata prima a Martini e poi a Pullazi, che con due bombe di fila, porta il punteggio sul 8-5
Il tabellone va veloce sul 12-10 con una serie di tiri liberi, fino al piazzato dall’angolo di Tomasini del 14-10
Ammantato riduce con un contropiede, ma l’appoggio di Pullazi e la rovesciata di Martini fanno chiedere a Perdichizzi il primo time out di giornata.
Al rientro la risposta di Scafati è il gioco da tre punti di Lawrence che fissa il 18-15 del 10’ di gioco.

Ammannato riparte alla grande con 4 punti in fila che, con i due di Ranuzzi e Romeo, portano avanti Scafati fino al 18-23
Ferrari ferma la gara, ma al rientro segnano ancora Crow e Lawrence con il solo Mosley a ribattere da sotto
Tomasini infila la tripla del 23-28, Raivio si sblocca con il libero del 24-28, poi Martini si allunga per 26-28, in un buon frangente biancorosso.
Spizzichini appoggia al vetro il +4 per i suoi, Sharrod invece schiaccia il 26-32 e nel momento migliore di Legnano, Scafati allunga di nuovo con 1’42” da giocare.
Zanelli scalda l’ambiente con l’alley-oop per Mosley, poi Mosley cancella Crow, e poi, ancora lui, appoggia il 30-32, simile al 30-35 dopo la bomba finale di Ammannato.

Dopo l’intervallo, Santiangeli riparte con la tripla del +8, anche se Martini guadagna il centro area e segna i primi due punti per i Knights.
Dopo il bel gesto sportivo di Santiangeli che inverte una rimessa a suo favore, Lawrence e Sharrod allungano fino al +10 Scafati del 32-42, con i Knights che proprio non riescono a trovare ritmo e cadono su banali errori.
Ferrari prova a dare la scossa con il timeout; Zanelli ne esce con la bomba del -7, poi, dopo alcune azioni non proprio di bel gioco, Mosley schiaccia il -5 con ancora 5’03” da giocare.
Ammannato blocca il parziale legnanese con un 1/2 dalla lunetta, ma una magia di Roveda, da di nuovo speranza alla FCL con il 39-43.
Sharrod appoggia da sotto, Mosley infila i liberi, Maiocco segna in reverse, Lawrence in appoggio e il terzo periodo va in archivio sul punteggio di 44-47.

Lawrence riapre come aveva chiuso, e Raivio finalmente segna dalla lunga distanza per il 47-49.
La guardia di Portland ci inizia a prendere gusto e il secondo siluro di fila, manda i Knights in vantaggio sul 50-49 dopo lungo tempo.
Anche Lawrence segna dalla lunga, ma la corsa in contropiede di Maiocco vale il 52-52, con 5’52” sul tabellone.
Per circa un 1’ e mezzo non segna nessuno, fino al canestro di Sharrod del 52-54, ma poi c’è ancora oltre un minuto senza canestri, fino al libero di Martini del 53-54.
Quando mancano meno di 2 minuti alla fine, la schiacciata in contropiede di Martini mette i Knights con il naso avanti di 1, poi il tiro di Zanelli esalta il PalaBorsani per il 57-54 che costringe Perdichizzi al timeout.
Al rientro con 1’08” da giocare, Scafati va a segno con il gioco da tre punti di Ammannato per il pareggio sul 57-57 e con la doppia stoppata di Maiocco e Mosley ancora su Ammannato, finiscono i regolamentari.

Martini riapre con l’appoggio da sotto, ma Sharrod sguscia sulla linea di fondo per il nuovo pareggio di una gara non bella, ma di certo molto equilibrata.
Mosley prende posizione e il suo tiro finisce dentro il canestro dolcemente per due volte di fila con il tabellone che segna 63-59; poi Spizzichini mette un importante 2/2, e con la tripla di Lawrence Scafati torna avanti per 63-64.
Raivio segna dalla classica uscita sulla rimessa da fondo, mentre Sharrod inverte il vantaggio con i liberi del 65-66.
Sharrod inchioda la schiacciata del 65-68 e, negli ultimi 15” della gara, Legnano spreca un paio di palloni che, dopo il fallo sistematico, fanno arrivare la prima sconfitta nel 2018 con il punteggio di 67-70

Una gara delle occasioni perse che, entrambe le squadre non sono riuscite a giocare come probabilmente avrebbero voluto. Legnano un po’ stanca in attacco e non efficace difensivamente come al solito, Scafati più opportunista, anche se alcuni errori non forzati, avrebbero potuto chiudere la partita molto prima del tempo supplementare.
Poco tempo per pensarci visto che tra pochi giorni Legnano sarà già in viaggio per Rieti, in una delle trasferte più difficili dell’anno.

FCL CONTRACT LEGNANO – GIVOVA SCAFATI 67-70 (18-15, 12-20, 14-12, 13-10, 10-13)
FCL Contract Legnano: Matteo Martini 15 (6/12, 0/3), William Ralph Jr. Mosley 15 (6/10, 0/0), Rei Pullazi 10 (1/2, 2/2), Nikolas Thomas Raivio 9 (1/10, 2/6), Simone Tomasini 7 (1/2, 1/2), Alessandro Zanelli 5 (1/3, 1/4), Federico Maiocco 4 (2/4, 0/2), Edoardo Roveda 2 (1/1, 0/2), Gabriele Berra 0 (0/1, 0/0), Paolo Tosi 0 (0/0, 0/0), Daniele Toscano 0 (0/0, 0/0), Luca Gazineo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 16 – Rimbalzi: 43 9 + 34 (William Ralph Jr. Mosley 12) – Assist: 16 (Nikolas Thomas Raivio 5)

Givova Scafati: Marco Ammannato 21 (6/9, 2/5), Andrew Lawrence 18 (4/10, 2/7), Brandon Sherrod 16 (7/14, 0/0), Gabriele Spizzichini 4 (1/6, 0/1), Nicholas Crow 4 (1/3, 0/4), Marco Santiangeli 3 (0/0, 1/5), Alex Ranuzzi 2 (1/3, 0/1), Gabriele Romeo 2 (1/2, 0/0), Emanuele Trapani 0 (0/0, 0/0), Vincenzo Pipitone 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 16 – Rimbalzi: 38 9 + 29 (Brandon Sherrod 15) – Assist: 11 (Gabriele Spizzichini 5)

 

Fonte: Ufficio Stampa Legnano Basket Knights

Commenta
(Visited 49 times, 1 visits today)

About The Author