Legnano supera Latina 83-76

Sfida tra Legnano e Latina, che negli ultimi anni è diventato un classico anche per il numero sempre folto di ex, dall’una e dell’altra parte.
Latina decisamente menomata dall’assenza di Tavernelli (problemi al piede) e dal taglio di Adomas Drungilas, che sarà sostituto da Josh Haiston, non ancora arrivato in Italia.

Si inizia con la classica penetrazione di Martini, ma anche con il canestro di Laganà del 2-2 che resiste per quasi 3′ minuti sul tabellone.
La gara non ha dei ritmi folli, ma senza un motivo apparente, la fiammata improvvisa di Legnano con l’alley-oop tra Raivio e Mosley, il centro di Zanelli e quella di Latina con Allodi e Laganà, porta in un amen il punteggio sul 9-6
Raivio e Di Ianni si scambiano un paio i canestri, ma la tripla di Pullazi permette alla FCL l’accelerata sul 14-8, ritoccato da Mosley sul 16-8
Laganà va segno ancora, così come Raymond, ma Raivio è implacabile e tiene a distanza Latina sul 20-13 che conferma un ottimo avvio biancorosso.
Raymond infila la tripla del -2; Pullazi l’entrata del 22-18; Raymond, però, carbura in fretta e guadagna i liberi del 22-19, rimodellato alla fine del primo quarto dai liberi e dall’appoggio al vetro di Toscano e dai liberi di Pastore del 26-21

Raivio e Raymond riaprono il quarto con due facili appoggi; poi Saccaggi firma il 29-25, che rimane fisso sul tabellone del PalaBorsani, fino al jumper di Raivio del 31-25 che arriva a 6’03” dalla fine del secondo periodo in coincidenza con il timeout di gramenzi.
Al rientro Laganà segna da tre con fallo e il suo gioco da 4 punti, vale il 31-29; Il primo vantaggio di Latina, tuttavia, lo firma l’ex Allodi, con la bomba del 31-32, cosa che non rende felice Ferrari, pronto al timeout a 3’32” dalla pausa lunga.
Al rientro Toscano infila la tripla del contro sorpasso sul 34-32, mentre Mosley mette a segno i liberi del 36-32.
Anche Saccaggi è preciso dai liberi, e con il suo arresto e tiro ribatte anche all’appoggio di Toscano, portando il punteggio sul 38-36.
Raivio si arresta poco dopo la linea del libero per il 40-36, ma il suo terzo fallo permetta a Lagana’ i liberi del 40-38, prima di un suo ulteriore canestro per il 40-40 che è anche il punteggio a fine primo tempo.

Zanelli, Raivio e Laganà segnano i primi punti per il 44-43 dei primi 3’, ma è il canestro di Raymond a portare di nuovo in vantaggio Latina sul 44-45.
Laganà allunga dalla lunetta per il 44-47, ma anche Toscano segna dalla linea della carità, tenendo i Knights in scia sul 46-47.
Allodi centra una nuova tripla, poi appoggia, e quando il tap-in di Di Ianni a correzione di un contropiede porta il tabellone sul 45-53 per Latina, Ferrari ferma tutto con il minuto di sospensione.
Al rientro, la “stoppata bimane” di Mosley gasa il pubblico, e lancia in contropiede Raivio per il gioco da 3 punti del 48-53.
Questa diventa l’azione della partita e, a posteriori, il punto di svolta della gara.
Saccaggi segna da tre, ma Toscano guadagna il centro dell’area per i punti del -6 Legnano, che diventano -3 con la bomba di Raivio a 1’24” dalla fine del terzo periodo.
Allodi arriva indisturbato in mezzo all’area e la tripla di Raymond con quella di Raivio chiudono il terzo periodo sul 56-60.

Raivio ruba e schiaccia il -2 nella prima azione del quarto quarto, ma è con la tripla di Toscano dall’angolo che la FCL trova di nuovo il vantaggio sul 61-60.
Il fallo su tiro da tre di Laganà, gli consente un 2/3 dai liberi per il nuovo vantaggio laziale.
L’alternanza di punteggio continua con Raivio in contropiede e Allodi da sotto; poi Ravio ruba e schiaccia ancora il 65-64, che viene ribattuto dal jumper di Pastore.
La tripla di Maiocco fa esplodere il PalaBorsani per il 68-66, che salta di nuovo in piedi sulla tripla di Toscano del 71-66 a 5’13” dalla fine del match.
Dopo l’inevitabile timeout di Gramenzi, Martini segna il jumper del +7, Raymond ricuce sul 73-68, ma l’alley-oop tra Zanelli e Mosley, ricaccia indietro con perdite la Benacquista.
Pastore ci prova fino in fondo con 3 punti che fanno male al morale biancorosso, risollevato da un’altra schiacciata volante di Mosley.
Raymond segna ancora, ma Raivio non sbaglia il palleggio arresto e tiro del 79-73 che a poco più di 1’30” dalla fine sembra una bella ipoteca sulla vittoria finale.
Latina spreca il suo possesso, mentre Zanelli segna il 81-73 e a 31” dalla fine sembra proprio che Legnano abbia la partita in mano.
Gramenzi chiama ancora minuto pensando alla differenza canestri, ma al rientro l’ennesimo alley-oop di Mosley lancia Legnano verso la vittoria che si concretizza sul 83-76, definito dalla tripla quasi da metà campo di Pastore

Partita molto intensa ed equilibrata. Latina subisce l’inizio sprint dei Knights, ma con la zona e qualche accorgimento tattico, riesce a fare quasi sua la gara.
Quasi, perché il giro di vite di Mosley e Raivio chiude qualsiasi possibilità ai laziali, confermando un ottimo stato di forma fisico e mentale dei Knights.

FCL CONTRACT LEGNANO – BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA 83-76 (26-21, 14-19, 16-20, 27-16)
FCL Contract Legnano: Nikolas Thomas Raivio 32 (11/16, 3/6), Daniele Toscano 18 (3/4, 3/5), William Ralph Jr. Mosley 13 (5/7, 0/0), Rei Pullazi 7 (2/5, 1/5), Alessandro Zanelli 6 (3/5, 0/6), Matteo Martini 4 (2/5, 0/4), Federico Maiocco 3 (0/1, 1/4), Simone Tomasini 0 (0/1, 0/0), Luca Gazineo 0 (0/0, 0/0), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/0), Paolo Tosi 0 (0/0, 0/0), Gabriele Berra 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 11 – Rimbalzi: 46 12 + 34 (William Ralph Jr. Mosley 13) – Assist: 20 (Alessandro Zanelli 13)

Benacquista Assicurazioni Latina: Marco Lagana 21 (3/6, 2/4), Benjamin Raymond III 17 (5/12, 2/6), Giovanni Allodi 13 (5/9, 1/2), Andrea Pastore 12 (2/5, 2/5), Andrea Saccaggi 9 (2/4, 1/5), Alfonso Di Ianni 4 (2/2, 0/2), Matija Jovovic 0 (0/0, 0/0), Matteo Ambrosin 0 (0/0, 0/0), Francesco Tricarico 0 (0/0, 0/0), Francesco Guerra 0 (0/0, 0/0), Riccardo Tavernelli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 21 – Rimbalzi: 30 6 + 24 (Benjamin Raymond III 10) – Assist: 15 (Andrea Pastore 5)

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author