Legnano da tutto ma Verona la chiude sul 3-0

Primo “elimination game” per Legnano che affronta, sotto 2-0, la Scaligera al AGSM Forum di Verona. Verona al completo, Knights che devono nuovamente fare a meno di Maiocco, in panchina ma a riposo dopo il colpo alla testa rimediato in Gara2.

I primi due punti del match sono di Amato e subito dopo arriva anche la prima bomba di Poletti. Per Legnano è Mosley a mettere a segno i primi due punti dalla lunetta e, subito dopo, raddoppia Pullazi. Dopo il fantastico alley-oop tra Mosley e Zanelli, La Tezenis piazza il primo parziale vero della gara con Jones e Greene per 16-6, costringendo la panchina di Legnano a chiamare il primo time out.
Due punti di Mosley e la bomba di Pullazi accorciano le distanze sul 16-11, poi Raivio ne mette 4 in fila e ora è coach Dalmonte a chiamare il minuto di sospensione. Ancora Raivio dall’area e l’alley-oop tra Mosley e Zanelli segnano il vantaggio della FCL. Con il gioco da tre punti di Zanelli, si chiude la prima frazione di gioco sul punteggio di 20-22 per Legnano.

Il primo punto del secondo quarto porta la firma di Raivio e, dopo i due punti di Greene e la bomba di Zanelli, anche Mosley va a segno dall’area sullo scadere per una gara divertente e senza troppe interruzioni. Dopo i quattro punti di Greene, per Legnano va a segno il neoentrato Berra dall’arco. Poi le bombe di Udom e Greene per la Tezenis, i punti di Toscano e Raivio e un altro splendido alley-oop tra Mosley e Zanelli, chiudono la prima metà di gara sul 34-37

Ad aprire le danze in questa seconda metà di gara sono Greene e Pullazi con due bombe per parte. Dopo i punti dall’area di Raivio e Pullazi, la panchina di Verona chiama il minuto di sospensione. Alla ripresa, però i Knights non si fermano, ed è Toscano a metterla dall’arco per sancire il primo vantaggio in doppia cifra della FCL sul 39-49. Alla tripla di Greene risponde Toscano con un’altra bomba. Legnano risponde colpo su colpo e, prima della terza sirena, ci sono altri due punti per Jones dalla lunetta e la risposta di Zanelli dall’area. Il quarto che si chiude sul 51-56 per la FCL dopo altri due punti messi a segno da Zanelli.

L’ultima frazione di gioco vede Udom realizzare due liberi dalla lunetta, ma risponde Raivio per la FCL. Con la bomba di Ikang, la Tezenis firma il definitivo sorpasso portandosi sul 59-58. Da qui i Knights saranno sempre vicini, ma mai più in grado di riprendere la testa della gara.
Dopo la bomba di Jones e i due punti di Poletti, coach Ferrari chiama il minuto di sospensione quando mancano 5 minuti alla fine della gara e siamo sul 64-60 per i padroni di casa. Zanelli mette la bomba e, successivamente, viene fischiato un antisportivo a Poletti; Raivio dalla lunetta realizza un tiro dei due concessi, ma la risposta da tre di Udom, indirizza il finale di gara
Zanelli segna ancora dall’area, ma rispondono subito con un 5-0 Poletti e Jones. Mosley e Zanelli muovono ancora la retina per la FCL, mentre Jones con il gioco da tre punti e la bomba, realizza sei punti pesanti per la Scaligera.
Dopo i liberi realizzati da Raivio, viene fischiato un fallo antisportivo a Toscano ai danni di Amato, che realizza entrambi i tiri dalla lunetta. Non basta la bomba di Pullazi negli ultimi secondi, perché la partita finisce con il punteggio di 84-79 per la Scaligera Verona.

Una serie che Verona ha meritato di vincere sulle tre gare, anche se lo scarto complessivo parla di 13 punti di differenza. Una serie quindi equilibrata, da cui Legnano esce a testa alta, con il solo rammarico di avere affrontato, per il secondo anno di fila, la parte più importante della stagione senza il roster completo. Una stagione comunque positiva per la società biancorossa, che si conferma ai vertici della A2.

TEZENIS VERONA – FCL CONTRACT LEGNANO 84-79 (20-22, 14-15, 17-19, 33-23)
Tezenis Verona: Phillip Edward Greene IV 28 (6/8, 4/9), Jamal Jones 22 (4/6, 3/4), Mitchell Poletti 12 (4/7, 1/4), Mattia Udom 11 (0/2, 2/4), Andrea Amato 4 (1/1, 0/6), Leonardo Tote 4 (2/3, 0/3), Iris Ikangi 3 (0/0, 1/2), Matteo Palermo 0 (0/0, 0/2), Curtis Nwohuocha 0 (0/0, 0/0), Francesco Oboe 0 (0/0, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0), Omar Dieng 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 22 – Rimbalzi: 30 4 + 26 (Mattia Udom 11) – Assist: 15 (Andrea Amato 6)

FCL Contract Legnano: Nikolas Thomas Raivio 20 (7/16, 0/7), Alessandro Zanelli 17 (5/6, 2/7), Rei Pullazi 17 (4/6, 3/5), William Ralph Jr. Mosley 14 (6/8, 0/0), Daniele Toscano 8 (1/3, 2/6), Gabriele Berra 3 (0/0, 1/1), Simone Tomasini 0 (0/1, 0/1), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/0), Paolo Tosi 0 (0/0, 0/0), Federico Maiocco 0 (0/0, 0/0), Francesco Biraghi 0 (0/0, 0/0), Luca Gazineo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 11 – Rimbalzi: 35 8 + 27 (Nikolas Thomas Raivio, Rei Pullazi, William Ralph Jr. Mosley 9) – Assist: 15 (Alessandro Zanelli 6)

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author