Leonessa Brescia: ko dopo un overtime a Treviso

Cuore, determinazione e voglia di non mollare mai non sono bastate alla Centrale del Latte-Amica Natura Brescia per espugnare il PalaVerde di Treviso: 93-87 il risultato finale in favore della De Longhi, dopo una battaglia di 45 minuti. Dopo essere stata sotto anche di 14 punti, la Leonessa ha rimontato punto dopo punto, trovando poi il pareggio a sette secondi dalla fine con la tripla di Holmes. Ma nel supplementare Treviso realizzava subito i canestri giusti per l’allungo decisivo che Brescia non riusciva più a colmare. Miglior marcatore in casa Leonessa Mirza Alibegovic con 22 punti (6/10 da tre).

Non c’è Powell nei primi cinque di coach Pillastrini, sostituito da Malbasa, sul parquet con Fantinelli, Abbott, Fabi e Ancellotti. Brescia risponde con il tradizionale quintetto Fernandez-Holmes-Alibegovic-Hollis-Cittadini. Treviso rompe il ghiaccio con il canestro di Fabi, mentre la Leonessa va a segno con la bomba di capitan Cittadini. I padroni di casa infiammano il PalaVerde con cinque punti (bomba e canestro in contropiede) di Fantinelli, con la Leonessa che va a segno ancora da tre con Holmes, prima che Ancellotti in contropiede inchiodi il 9-6 trevigiano. Quattro punti di capitan Cittadini, già a quota 7, regalano a Brescia il primo vantaggio della gara sul 10-9, con la pronta risposta dei padroni di casa ad opera di Fantinelli. Il botta e risposta prosegue con i primi due punti della gara di Juan Fernandez da una parte e di Abbott dall’altra, che poco dopo realizza il secondo canestro consecutivo per il nuovo +3 Treviso. Ma è il canestro di Fabi del 17-12 a costringere coach Diana a chiamare il prime timeout della gara, che vede l’ingresso in campo di Franko Bushati e Davide Bruttini. La gara si accende per intensità e percentuali e Treviso allunga sul +9 con la tripla di Fantinelli e i canestri di Ancellotti e Rinaldi. Dall’altra parte la Leonessa rimane aggrappata alla gara soprattutto grazie alle iniziative di Damian Hollis e al canestro in contropiede dopo palla rubata a metà campo di Davide Bruttini (23-18). Ancellotti e Moretti scavano un nuovo solco per i padroni di casa, Brescia risponde con la tripla di Alibegovic, ma la schiacciata allo scadere di Negri riporta Treviso avanti 29-21 in conclusione di primo quarto.

È ancora Negri ad andare a segno per il massimo vantaggio della gara sul 31-21: il divario rimane tale anche dopo i liberi di Bruttini e il canestro del solito Negri. Cittadini riduce a meno otto (33-25), prima che Alibegovic e Hollis vadano a bersaglio con due triple consecutive che ridanno fiducia alla Leonessa e costringono coach Pillastrini al minuto di sospensione. Due falli grossi così su Cittadini ignorati dalla terna arbitrale permettono a Treviso di riportarsi a +6 sul 37-31, ma la Leonessa rimane lì con i liberi di Fernandez. Altre due dubbie decisioni arbitrali permettono ai padroni di casa di riallungare sul 41-33 e soprattutto tolgono dal match capitan Cittadini, gravato di tre falli. Mirza Alibegovic va a segno ancora dalla lunga distanza e con un gran canestro in fade away, tenendo in partita Brescia, ma i canestri di Fantinelli dalla linea della carità e di Fabi a tre secondi dalla fine fissano il secondo parziale sul 44-38 Treviso.

La Leonessa apre il secondo tempo con i liberi di Hollis, con i padroni di casa rispondono con i canestri di Fabi, Ancellotti e riallungano sul 48-40, prima che la tripla di Abbott scavi un nuovo solco tra le due squadre. E coach Diana è costretto a chiamare timeout per trovare una soluzione ai problemi difensivi e offensivi dei suoi: ma al rientro in campo ancora Abbott, ancora da tre, regala a Treviso il nuovo massimo vantaggio sul 54-40. Reginald Holmes prova a tenere in vita Brescia con una tripla e due liberi, inframezzati dal canestro di Ancellotti. Brescia torna a meno nove con Cittadini e a meno sette con il tap-in di Bruttini in contropiede, prima che l’ex Rinaldi punisca dalla media e Abbott ancora da tre (61-49). In chiusura di quarto, i liberi di Alibegovic riportano la Leonessa a meno dieci e fissano il terzo parziale sul 61-51.

Leonessa che fa e disfa a inizio quarto periodo: prima la tripla di Alibegovic, poi il tecnico a Bushati che regala a Treviso il libero del 62-54. Ma Brescia rimane aggrappata al match e si affida a Hollis, che prima va a segno per il meno sei, poi subisce uno sfondamento che ridà palla alla Leonessa. E sul possesso successivo? Che domande, altra tripla di Alibegovic e Brescia di nuovo a meno tre (62-59). Lo svantaggio si riduce a uno con il gran canestro di Damian Hollis e rimane tale con le triple di Fabi da una parte e Bushati dall’altra. Treviso riallunga a più sette con Fantinelli, Fabi e Malbasa, ma Hollis e Alibegovic realizzano due triple incredibili e riaprono tutto sul nuovo meno uno (71-70). Ancellotti da sotto riaccende il PalaVerde e al rientro dal timeout Brescia non trova il canestro in due occasione e concede a Fantinelli il canestro del nuovo mini-allungo trevigiano (75-70). Cittadini risponde subito da sotto, quando entriamo nell’ultimo minuto di gioco. Errore di Hollis da una parte, palla persa da Treviso dall’altra e a 15 secondi dalla fine Brescia ha la palla in mano sul meno tre: è Reginald Holmes a prendersi il tiro del pareggio e lo manda a segno! 75 pari, timeout Pillastrini a sette secondi dalla fine: la palla finisce nelle mani di Abbott, che non trova i due punti. Overtime.

Il numero 3 trevigiano si rifà a inizio supplementare con cinque punti in fila, mentre Brescia risponde con Cittadini e Fernandez. Ma Treviso allunga di nuovo con un’altra tripla, stavolta ad opera di Fabi, cui risponde Franko Bushati, anche lui dalla lunga distanza. Sull’83-81 si entra negli ultimi due di gioco e quattro punti di Ancellotti spingono i padroni di casa di nuovo sul +6. I liberi di Cittadini tengono in vita la Leonessa, Fernandez fa meno quattro, Fantinelli e Abbott più cinque, Cittadini ancora per il meno tre, a venti secondi dalla fine. Ma Fabi dalla lunetta riallunga sul 92-87 e la tripla di Fernandez non va a segno: Treviso la chiude con il libero di Abbott.

De Longhi Treviso 93
Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 87

Arbitri: Noce, Pepponi, Caruso

Parziali: 29-21; 15-17 (44-38); 17-13 (61-51); 14-24 (75-75); 18-12

De Longhi Treviso: Abbott 23, Moretti 2, De Zardo ne, Malbasa 3, Fabi 15, Busetto ne, Spessotto ne, Fantinelli 19, Palù ne, Rinaldi 4, Negri 12, Ancelotti 15. All. Pillastrini

Centrale del Latte-Amica Natura BresciaPassera, Fernandez 7, Cittadini 19, Bruttini 6, Alibegovic 22, Speronello ne, Holmes 11, Totè ne, Bushati 6, Hollis 16. All. Diana

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author