Leonessa Brescia, nessuno scherzo contro Imola

Missione riscatto compiuta. La Centrale del Latte-Amica Natura Bresciaritrova il sorriso e sconfigge in casa l’Andrea Costa Imola con il punteggio di66-59. Gara scorbutica e all’insegna delle difese al San Filippo, ma nella quale ha prevalso la voglia matta della Leonessa di mettersi alle spalle un periodo no con un grande sforzo collettivo, di squadra. Miglior marcatore per Brescia Mirza Alibegovic con 18 punti.

Coach Diana ritrova Juan Fernandez, ma deve fare a meno di Damian Hollis e ha Reginald Holmes in precarie condizioni fisiche: in quintetto ci vanno così Davide Bruttini e Franko Bushati, insieme allo stesso Fernandez, ad Alibegovic e a Cittadini. Ticchi, invece, può contare sul rientro last-minute di Washington, con Sabatini, Anderson, Hassan e Maggioli nello starting five imolese. I primi canestri del match sono di marca bresciana e portano la firma di Alibegovic e Fernandez, pareggiati da quelli di Maggioli e di Hassan. Bruttini e Cittadini ridanno un vantaggio di quattro punti alla Leonessa, prima che si entri in una fase di stallo con molti errori al tiro da una parte e dall’altra. A quattro minuti dalla prima sirena, fa il suo ingresso in campo Reggie Holmes, ma è Juan Fernandez ad andare a segno per il 10-4 Leonessa. Imola non trova praticamente mai la via del canestro e così Bruttini, dalla lunetta prima e in schiacciata poi, firma l’allungo bresciano (14-4). I problemi di Imola con il canestro continuano, ma Brescia non ne approfitta e consente a Preti di andare a segno da sotto canestro. Tocca ancora a Bruttini riportare le cose a posto con un gran tap-in, prima che l’ultimo canestro del quarto, ad opera di Reggie Holmes, fissi il primo parziale sul 18-6 Leonessa.

Le triple di Amoni e De Nicolao riportano in partita Imola (18-12), prima che Alibegovic con quattro punti consecutivi riporti Brescia a +10. Washington accorcia per Imola e coach Diana chiama timeout per dire la sua ai ragazzi. Non si segna per un paio di minuti, prima che Alibegovic mandi a segno una gran tripla per il 25-14 Brescia. Maggioli, Sgorbati e Washington, però, tengono gli ospiti in partita (19-25) e suggeriscono a coach Diana di fermare nuovamente il gioco per un minuto di sospensione. Al rientro in campo è un’altro tiro pesante di Alibegovic a dare ossigeno alla Leonessa, con la pronta risposta di Anderson dall’altra parte. Il secondo quarto si chiude così sul 28-21.

La terza frazione si apre con un parziale di 4-0 Imola firmato Hassan-Sabatini che riapre del tutto il match (28-25). La Leonessa non gira come nel primo tempo e Hassan la punisce con la bomba che impatta la gara a quota 28. Anderson non trova il sorpasso e Fernandez ridà fiducia a Brescia con una tripla che accende il San Filippo. Poco dopo è capitan Cittadini a firmare il +5 (33-28), con Imola che accorcia con il libero di Washington e la tripla di Amoni. Gli ospiti non si fermano e completano il parziale di 6-0 con la schiacciata di Washington che consegna loro il primo vantaggio del match (34-33). La bomba di Totè vale il controsorpasso bresciano, mentre Imola butta via un paio di palloni che permettono alla Leonessa di allungare con un’altra tripla, stavolta ad opera di Holmes. Il terzo parziale si chiude sul 39-34 Brescia.

Amoni, ancora da tre, apre il quarto periodo e riavvicina pericolosamente Imola. Holmes risponde con cinque punti consecutivi, ma Maggioli e Amoni tengono a contatto gli ospiti (42-44). E’ un’altro tiro da tre, questa volta firmato Alibegovic, a valere il nuovo allungo bresciano, con la risposta rabbiosa di Imola affidata ad Anderson, due volte dalla lunga distanza, e Maggioli, per il nuovo sorpasso biancorosso sul 50-47. La schiacciata di Bruttini in contropiede riporta la Leonessa a meno uno, con il nuovo +3 imolese firmato da Sabatini da sotto. Brescia va ancora da Bruttini e un gioco da tre punti del numero 6 impatta l’incontro a quota 52. Il quinto fallo di Fernandez priva la Leonessa del suo play titolare per gli ultimi due minuti e mezzo di gioco, con i due liberi di Amoni che riportano avanti Imola. Ma Passera pareggia in acrobazia e il canestro in contropiede di Holmes, dopo palla rubata, dà a Brescia il nuovo vantaggio sul 56-54. Holmes, in trance agonistica, ruba un’altra palla, subisce fallo e fa 2/2 dalla lunetta, firmando il 58-54 per i suoi. Il vantaggio bresciano si allunga con un altro canestro in acrobazia di Passera, con Anderson che ricuce dalla lunetta, ma con l’altrettanto pronta risposta di un indemoniato Holmes da sotto (62-56), a trenta secondi dalla fine. Il libero di Anderson riporta Imola a meno cinque, ma Bushati e Cittadini chiudono la partita e riportano la Leonessa alla vittoria.

Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 66
Andrea Costa Imola 59

Arbitri: Moretti, Wassermann, Marton

Parziali: 18-6; 10-15 (21-28); 11-13 (39-34); 27-23

Centrale del Latte-Amica Natura BresciaPassera 4, Fernandez 5, Cittadini 8, Bruttini 13, Alibegovic 18, Bolis ne, Speronello ne, Holmes 13, Mobio ne, Assoni ne, Totè 3, Bushati 2. All. Diana

Andrea Costa Imola: Washington 9, Sgornati 1, Maggioli 8, Cai ne, Amoni 14, De Nicolao 3, Prato, Preti 2, Anderson 11, Hassan 7, Sabatini 4. All. Ticchi

Davide Antonioli

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author