Leonessa Brescia, nuovo stop casalingo

Serata no. La Centrale del Latte-Amica Natura Brescia non riesce a replicare la buona prestazione di Ravenna, come chiesto da coach Diana in settimana, e viene sconfitta 92-77 al San Filippo dalla Proger Chieti. Seconda sconfitta casalinga consecutiva per la Leonessa, dopo lo stop di due settimane fa contro Roseto: tutto storto per Brescia, mentre Chieti ha disputato una partita pressoché perfetta. Miglior marcatore in casa Leonessa Juan Fernandez con 22 punti.

Non c’è capitan Cittadini nel quintetto iniziale della Leonessa, a causa di un affaticamento muscolare patito in settimana: al suo posto Davide Bruttini, che completa lo starting five con Fernandez, Holmes, Alibegovic e Hollis. Anche Chieti deve fare a meno del suo centro titolare Armwood, sostituito da Vedovato, che scende in campo insieme a Monaldi, Lilov, Allegretti e Sergio. E’ proprio Davide Bruttini ad andare a segno con i primi sei punti bresciani, mentre Chieti risponde con il gioco da tre punti di Vedovato. Da un gioco da tre punti all’altro, Mirza Alibegovic va a segno dalla lunga distanza per il primo allungo bresciano sull’11-3 che costringe coach Galli al timeout. Fernandez firma il primo vantaggio in doppia cifra della gara, ma Sergio e Lilov tengono in vita Chieti con due triple. Fernandez e Hollis fanno 15-9 Brescia, ma è ancora Lilov da tre a consigliare a Diana di interrompere il gioco per parlare con i suoi. Al rientro in campo i canestri di Hollis e Monaldi mantengono inalterate le distanze: ci pensa allora Holmes con una tripla a spingere avanti Brescia, ma Chieti rimane aggrappata al match grazie al canestro da sotto di Allegretti e ai liberi di Lilov (24-20). La formazione abruzzese si porta a meno due con Sergio, con la pronta replica di Bushati dalla lunetta che fissa il primo parziale sul 26-22 Brescia.

Lilov è indiavolato e apre le danze del secondo quarto con una tripla che riporta Chieti a meno uno. Brescia fa un po’ fatica contro la zona: ci pensa allora un gran movimento da sotto di Damian Hollis a ridare ossigeno alla Leonessa, anche se il canestro di Piazza tiene tutto in sostanziale equilibrio. Il nuovo tentativo di allungo è firmato da un parziale di 5-0 firmato Hollis e Alibegovic (gioco da tre punti), interrotto dal canestro in penetrazione di Allegretti. Si va avanti di botta e risposta: Fernandez, ispirato in cabina di regia, va a segno con il jumper dalla media, Piazza lo imita dall’altra parte, ancora il numero 4 bresciano da tre, così come Lilov dall’altra parte. Anche i canestri di Bruttini e Lilov sembrano mantenere inalterata la situazione, prima che il solito Lilov vada a segno con la sua quinta tripla della serata. E coach Diana chiama timeout con Chieti a meno uno. Ma al rientro in campo la musica non cambia, anzi Chieti firma il primo vantaggio del match con la tripla di Allegretti. Il pareggio bresciano è firmato Juan Fernandez, mentre Vedovato da sotto e il libero di Bushati fissano il secondo parziale sul 44-43 Chieti.

Tre triple in apertura di terzo quarto: prima il controsorpasso bresciano ad opera di Reginald Holmes, poi quella di Monaldi e di nuovo Holmes per il 48-47 Brescia. Chieti però piazza un 8-0 di parziale firmato Monaldi e Allegretti e allunga fino al 55-48, massimo vantaggio della partita. Juan Fernandez riavvicina Brescia da sotto, ma Sergio e Allegretti rispondono subito per il 59-50 Chieti che ammutolisce il San Filippo. Brescia va dai suoi lunghi e trova prima un 1/2 dalla lunetta con Bruttini, poi il canestro  di Damian Hollis per il meno sei. Sembra l’inizio della rimonta, invece Chieti va a segno con un gioco da tre punti e si riporta a +9. E sul 62-53 ospite si chiude il terzo periodo.

Il libero di Allegretti regala a Chieti il primo vantaggio in doppia cifra, con la pronta risposta in contropiede di Holmes. Piazza (due volte) e Allegretti, però, vanno a segno da tre e gelano il San Filippo, prima che il gioco da tre punti di Piccoli fissi il punteggio sul +20 Chieti (75-55). Brescia con due punti in cinque minuti, Chieti invece continua ad andare a segno: i liberi di Piccoli portano gli ospiti avanti 79-55. Alibegovic, Bruttini e Fernandez da tre vanno a segno per Brescia, ma Monaldi e Sergio spengono sul nascere i sogni di rimonta della Leonessa. I canestri finali di Fernandez, Alibegovic da una parte, Sipala e Monaldi dall’altra servono solo a stabilire il punteggio finale.

Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 77
Proger Chieti 92

Arbitri: Bartoli, Longobucco, Martellosio

Parziali: 26-22; 17-22 (43-44); 10-18 (53-62); 24-30

Centrale del Latte-Amica Natura Brescia: Passera, Fernandez 22, Cittadini, Bruttini 13, Alibegovic 15, Bolis ne, Speronello ne, Holmes 10, Piantoni ne, Totè, Bushati 3, Hollis 14. All. Diana

Proger Chieti: Piazza 10, Allegretti 15, Marchetti, Sipala 2, Piccoli 8, Vedovato 7, Sergio 12, Lilov 24, Monaldi 14, Armwood ne, De Martino. All. Galli

Davide Antonioli

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author