Leonessa Brescia, si riparte col botto

Anno nuovo, care vecchie abitudini: la Centrale del Latte-Amica Natura Bresciaespugna il campo della Bondi Ferrara con il punteggio di 79-73, mantiene la vetta solitaria della classifica e conquista per la prima volta nella sua storia il titolo di campione d’inverno, risultando con 24 punti (12 vittorie e 3 sconfitte) la miglior squadra del campionato di Serie A2 al termine del girone d’andata. Una gara complicata quella che ha aperto il 2016 della Leonessa dei canestri: Ferrara, infatti, partiva forte, conquistando un vantaggio anche di dodici punti (38-26), mentre Brescia si affidava quasi esclusivamente alle iniziative di uno scatenato Juan Fernandez. Ma nel terzo quarto ecco la svolta: parziale da 25-16, replicato con il 24-18 dell’ultimo parziale e la seconda vittoria consecutiva era servita. Migliore in campo, manco a ribadirlo, “El Lobito” Fernandez, autore di 24 punti e 4 assist.

Influenzato ed acciaccato, capitan Alessandro Cittadini non fa parte dello starting five. Chi parte invece alla grande e’ Ferrara, con l’ex Brkic, subito in evidenza (9 punti), che segna e costringe Damian Hollis al 2° fallo già al 5° minuto. Un ritrovato Fernandez  (12 punti), coadiuvato da un ottimo Bruttini, cerca di tenere in partita la Leonessa che sbaglia tanto dalla lunga distanza  (1/7 da 3 punti). Ma proprio una tripla di Holmes permette ai ragazzi di coach Diana di impattare sul 17-17, mentre una tripla di Ryan Bucci e una penetrazione di Juan Fernandez chiudono il primo periodo con gli emiliani avanti di un punto, 20-19. 

 

Si riparte con la Leonessa che prova la difesa a zona: entra anche Cittadini, ma è la Bondi Ferrara che si guadagna il massimo vantaggio di 10 lunghezze, 31-21 con un buon gioco dal perimetro. Brescia non riesce ad entrare in partita, continua a tirare male dall’arco (4/14) e perde troppi palloni (7). Il solo Juan Fernandez (17 punti) tiene a galla la Leonessa, ma l’ex Brkic trova facili conclusioni da sotto. Un fallo antisportivo di Cittadini manda le compagini al riposo con i padroni di casa avanti di 9 lunghezze, 39-30.

 

Si riparte con Brescia che ha tutt’altra attitudine difensiva: Fernandez si permette di mollare una stoppata “galattica” a Brkic e la Leonessa piazza un break di 6-0. Ma Alibegovic commette il suo 4° fallo e Ferrara, sull’asse Losi-Brkic, torna a +9. Brescia dalla lunetta si riavvicina a -5 con Bushati e un ritrovato Hollis (13 punti). Altri 2 tiri liberi di Bushati e si entra nell’ultimo periodo in perfetta parità, 55-55. 

 

L’uomo della svolta e’ Marco Passera, che ruba 2 palloni a metà campo e piazza un jump dalla media: e la Leonessa vola avanti di 6 lunghezze.  Ma una schiacciata di Rush e 4 punti consecutivi di Soloperto riportano Ferrara in parità, 61-61. Brescia non segna per 5 minuti e una tripla di Brkic riporta la compagine di casa avanti di 3 punti, 64-61, ma sarà l’ultimo vantaggio dei padroni di casa. Prima Bushati da 3, poi due coast to coast di Fernandez e Bruttini firmano il sorpasso bresciano sul 68-64. Brescia sbaglia per 3 volte  il canestro che potrebbe chiudere il match e prima Losi dalla lunetta poi una bomba di Brkic riportano Ferrara a -1. Ma con Hollis da sotto e il primo canestro della serata di Alibegovic da 3 Brescia torna avanti di 4, 73-69. Brkic fa 0/2 dalla lunetta, non sbaglia invece Bushati, 75-69. Henderson ci prova da sotto, 75-71, ma mancano 15 secondi e l’MVP della serata Juan Fernandez chiude virtualmente il match con 2/2 dalla linea della carità. 

Bondi Ferrara 73
Centrale del Latte-Amica Natura Brescia 79

Arbitri: Noce, Buttinelli, Salustri

Parziali: 20-19; 19-11 (39-30); 16-25 (55-55); 18-24

Bondi Ferrara: Rush 13, Bucci 7, Losi 9, Brighi 3, Salafia ne, Verrigni, Henderson 11, Ferrara ne,  Soloperto  8, Brkic 22. All. Morea

Centrale del Latte-Amica Natura Brescia: Passera 8, Fernandez  24, Cittadini, Bruttini 10, Alibegovic 3, Speronello ne, Holmes 5, Totè 2, Bushati 10, Hollis 17. All. Diana

Davide Antonioli

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author