L'Erogasmet doma la Sangiorgese

L’Erogasmet non si ferma più e batte anche la Sangiorgese, in un match nervoso e difficile. Decisivo il solito ultimo quarto tutto cuore e cervello dei leoni biancorossi, apparsi nel finale più lucidi dei giovanissimi avversari.

Inizio difficile per i cremaschi che faticano a trovare la via del canestro.

Montanari penetra e trova spesso la linea di fondo, ma la difesa della Sangiorgese chiude bene le linee di passaggio impedendo scarichi comodi.

A metà prima frazione il punteggio dice 9 a 4 per gli ospiti e ci vuole un super Manuelli, che mette tre triple su quattro tentativi, per riportare i leoni biancorossi In linea di galleggiamento. Il quarto si chiude con gli ospiti avanti 18 a 12.

Sangiorgese avanti anche nella seconda frazione, con Gorreri che infila due triple consecutive che scavano un solco importante. La difesa dell’Erogasmet fatica a contenere la fisicità di Scuratti, e ci vuole la precisione di Del Sorbo per impedire agli uomini di Gandini di dilagare. L’Erogasmet si rifà sotto nei minuti finali della frazione, rimontando da meno 11 e chiudendo sotto di soli tre punti, sul 34 a 37.

La rimonta è completata da una tripla di Zanella ad inizio ripresa.

Cisse’ mette in difficoltà la difesa del Sangiorgese ed i biancorossi di casa si portano per la prima volta in vantaggio, con gli ospiti che replicano con quattro punti consecutivi di Rossi.

Mentre L’Erogasmet effettua il massimo sforzo per aggiudicarsi l’incontro, a Montanari viene fischiato il secondo fallo tecnico dell’incontro, apparso incomprensibile dalla tribuna. I leoni biancorossi perdono così il proprio playmaker titolare e l’incontro si fa ancora più in salita. L’equilibrio perdura fino a fine quarto, quando L’Erogasmet prende cinque punti di vantaggio iniziando l’ultimo quarto sul 52 a 47.

Una tripla di De Ruvo e due liberi di Tassinari consentono agli ospiti di impattare già nel primo minuto dell’ultimo quarto.

La situazione falli in casa cremasca è difficile e gli uomini di Baldiraghi devono stare in campo con Tardito, Cisse’ e Liberati gravati da quattro falli. Nonostante questo L’Erogasmet prende decisamente il sopravvento.

Tardito, a lungo in campo per le non perfette condizioni di Bozzetto, giganteggia a rimbalzo, Manuelli imperversa in attacco (28 punti alla fine), ben assistito da Zanella.

La Sangiorgese si disunisce tradita dalla troppa fretta di concludere e quando Zanella ad un minuto dalla fine infila la tripla del più nove si capisce che l’incontro è finito.

Erogasmet sempre terza a quattro punti dalla vetta.

Coach Baldiraghi fotografa il match:”Sapevamo non sarebbe stata una partita facile, complimenti alla Sangiorgese che si è dimostrata un’ottima formazione. Venivamo

da una settimana difficile, Cisse’ e Tardito hanno avuto problemi fisici e Bozzetto si è presentato con 39 di febbre, facendo comunque la propria parte. Spiace per alcuni comportamenti arbitrali poco consoni, sarebbe il caso di avere più rispetto sia del squadra che della mia persona.”

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author