L'HBari2003 continua a fare canestro

“L’HBARI2003 continua a fare canestro”

Si avvicina la data d’inizio del campionato e, grazie ad un calendario delle partite favorevole all’HBARI2003 che vede le trasferte più onerose, Palermo e Trapani, previste per il 2015, e quindi le concede un attimo di tregua sul fronte del reperimento delle risorse necessarie a far fronte alle spese, l’intera squadra continua la preparazione  atletica e tecnica, aumenta il numero delle persone che preferisce stare in campo con noi.

Nuovo tesserato dell’HBARI2003 è Nino Diana, da Taranto, pivot di provata e lunga esperienza, l’accordo di entrare a far parte del nostro team è scaturito da una lunga amicizia e profonda stima tra l’atleta e il presidente della squadra Gianni Romito. 

L’arrivo di Nino Diana nella nostra associazione sportiva è la conferma della nostra volontà  di “servire”  il nostro territorio pugliese con lo sport per le persone disabili fisici e mentali. 

Attualmente, l’HBARI2003 e Nino Diana  promuovono  una nuova disciplina derivante dal basket, il BASKIN che coinvolge atleti con vari  handicap  dal più lieve al più grave e atleti  normodotati. In campo sono presenti giocatori in carrozzina, atleti con sindrome di down , autistici e ritardati, e ragazzi normodotati che giocano anche a livello di campionati regionali: in sostanza lo sport come reale integrazione sociale.

Per chi ci segue, sa già che da quasi dieci anni l’associazione HBARI2003 oltre a svolgere attività agonistica di basket in carrozzina, segue un’attività di psicomotricità con ragazzi aventi handicap mentale: siamo orgogliosi  del nostro lavoro perché quest’anno abbiamo visto crescere in maniera sensibile il numero dei partecipanti con disabilità intellettiva e dei tesserati per  il basket in carrozzina.

Nino Diana, da due anni a questa parte sta promuovendo questo nuovo sport nei comuni di Avetrana,  Manduria, Maruggio, in collaborazione con le associazioni di volontariato del territorio tarantino, e nella stessa e, dall’estate scorsa, ha avviato una collaborare l’HBARI2003, per questa  nuova esperienza.

Abbiamo  formato  due istruttori attraverso  un corso avente come docenti  i  tecnici/ideatori  del BASKIN .

Questi due volontari formati  sono pronti a mettersi in campo e  ad affiancare i nostri istruttori che da quasi dieci anni portano avanti, tra mille difficoltà, l’attività di psicomotricità con soggetti con handicap mentale utilizzando il basket come sport guida. 

La Onlus barese ha già avviato in alcuni paesi dell’hinterland  barese le attività di baskin  partendo da Grumo Appula.  

E’ molto importante sottolineare che non sono singoli soggetti,  ma un gruppo unito da tanta passione e condivisione di obiettivi ed ideali , che fa vivere attività come il basket in carrozzina e le  attività mirate a ragazzi con disabilità mentali su un territorio che supera l’ambito provinciale, allargandosi a tutto il territorio regionale.

G.Romito

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author