Libertas Alcamo, si riparte domenica con la "Giornata Bianco-Azzurra"

Lo sport e la pallacanestro devono essere più forti di tutto grazie alla passione degli addetti ai lavori. Con le dovute preoccupazioni per il “CoronaVirus”, quindi, si riparte e subito il campionato presenta per la Libertas, una gara delicata, per certi versi decisiva. Domenica, sul parquet amico del PalaTreSanti, bisognerà battere Comiso, quinta forza del campionato, e conquistare due punti pesantissimi per migliorare il posizionamento nella griglia dei play-off.

L’importanza del match ha spinto la dirigenza del club alcamese, come comunicato durante la campagna abbonamenti, a indire la “Giornata Bianco-Azzurra”. Ingresso al palazzetto, quindi, esclusivamente con il pagamento del biglietto: sospesi biglietti omaggio e di favore e niente anche ingressi con gli abbonamenti. “Un modo questo – ha dichiarato il presidente Paglino – per creare un rapporto ancora più forte fra squadra e pubblico. Certamente anche un modo per aiutare tutta la nostra attività con un ulteriore e piccolo sacrificio. Ringrazio tutti fin da ora”.

Nel girone di andata il match fra Olympia Comiso e Libertas fu appassionante e molto equilibrato. I padroni di casa allungarono soltanto nel finale grazie a Occhipinti e a uno stoico Savarese che, infortunato, mise a dura prova il suo fisico che sta ancora pagando quel sacrificio. Cinque gli alcamesi in doppia cifra ma i 26 punti subiti nell’ultimo periodo consentirono agli iblei di aggiudicarsi il match. Adesso il retour-match con Alcamo che ha Giusti e Dragna in via di totale guarigione e che insegue a due lunghezze il sesto posto quando ci sono da giocare soltanto quattro gare.

La Libertas è poi attesa da un terribile tour de force con tre partite in sei giorni: domenica Comiso al “PalaTreSanti”, poi mercoledì alle 20 il recupero con l’Orlandina Lab (fuori casa) della giornata rinviata per l’emergenza CoronaVirus e infine sabato altra trasferta sul parquet del Cus Catania.

Commenta
(Visited 65 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.