Libertas Liburnia Livorno-Endiasfalti Agliana 70-64 d.t.s.: i ragazzi di Bertini cedono dopo un overtime

Dopo un overtime arriva la sconfitta per 70-64 al PalaMacchia di Livorno contro Libertas Liburnia, la prima in questi Playoff. Dopo il 2-0 rifilato a Don Bosco si ferma in semifinale il ruolino di marcia della Endiasfalti Agliana, che adesso per non smettere di sognare dovrà per forza di cosa fare sua gara-2, in programma giovedì 11 al PalaBertolazzi di Montale (ore 21:15). Niente di impossibile, dato che si è trattato della seconda partita consecutiva tra queste due squadre finita al supplementare e parlare di “equilibrio” non è certo una novità.

Certo è che i neroverdi hanno fatto due regali enormi agli avversari, cali di attenzione che nel post-season paghi a caro prezzo. Dopo un primo tempo perfetto, la Endiasfalti ha spento la lampadina fino al 25′ facendosi rimontare e superare dagli uomini di Pardini. La lotta è rimasta comunque serrata e alla fine l’occasione per portarla a casa ce l’hanno avuta sempre gli aglianesi, che però hanno fallito troppe occasioni da sotto e dalla lunetta. Basti pensare che a 4″ dal termine Puccioni aveva in mano la palla dell’ipotetica vittoria sul 61-60, ma il suo 1/2 ha mandato le squadre all’overtime. La storia si è ripetuta pochi minuti più tardi e solo per colpa di uno 0/4 dalla lunetta ha evitato che Agliana prendesse l’inerzia dei cinque minuti extra.

Per gli ospiti, sono arrivati in doppia cifra solamente Nieri (14) e Puccioni (doppia doppia con 20 punti e 12 rimbalzi), mentre è pesata la rotazione limitata, unico vero vantaggio della Endiasfalti nella serie, sia dall’assenza di Belotti, che da qualche opaca prestazione dei presenti.

«Troppi sbagli, troppi tiri da sotto non convertiti, troppe giocate fini a se stesse e passaggi inutili – così Paolo Bertini spiega il digiuno della prima metà della terza frazione – Liburnia aveva bisogno di una spallata per andare a fondo e invece noi le abbiamo permesso di tornare in partita. Cinque minuti senza fare canestro, in una partita a punteggio basso, che hanno cambiato il destino della stessa. Nel finale ci sono stati altri errori, come il 4/13 ai liberi, ma l’origine di tutto è stato l’inizio della ripresa. Come avevo detto prima della gara – chiosa il coach della Endiasfalti – sarebbe stato fondamentale rimanere sul pezzo per 40′, noi invece abbiamo regalato cinque minuti e siamo stati puniti. Sapevamo che sarebbe stata dura, quindi niente di cui stupirsi: andiamo verso una gara-2, in casa, ancora più difficile e poi tireremo le somme».

CRONACA

In avvio è subito 4-2 poi una tripla di Nieri cambia il corso della prima frazione, con i neroverdi che a metà conducono 6-15. Un vantaggio che permette a Bertini di ruotare molto, trovando tanto da tutti (10-20 al 39′). La Libertas ha un sussulto ad inizio del secondo periodo, arrivando al 15′ sul -5 poi Limberti e Puccioni ristabiliscono le distanze (19-29) mentre Zaccariello amplia il divario. Manca un ultimo giro di orologio, quello in cui la formazione gialloblù accorcia di sole due distanze: 27-37 all’intervallo lungo. Al ritorno sul parquet è la Endiasfalti a sbattere sul muro locale, con capitan Nesti e Dell’Agnello che guidano la squadra ad un break di 10-0. Al 25 è parità poi arriva anche il primo sorpasso (40-39), fortuna che Bargiacchi, Limberti e Nieri rilanciano Agliana con le bombe del 44-50 al 30′. Nonostante questo si gioca punto a punto, con Liburnia avanti, fino al 60-60 firmato da Puccioni a 46″ dalla fine, quando un tiro libero per parte di Nesti e del lungo aglianese conduce al supplementare, dove i troppi match-ball dalla lunetta gettati al vento diventano una condanna.

TABELLINO

Libertas Liburnia Livorno – Endiasfalti Agliana 70-64
Liburnia: Dell’Agnello 9, Mariani 12, Armillei 18, Marchini 3, Nesti 23, Congedo, Ristori ne, Mangoni ne, Brunelli ne, Pantosti ne, Beltran 5, Ferretti. Coach Pardini.
Agliana: Zaccariello 5, De Leonardo, Pinna 6, Nieri 14, Puccioni 20, Bargiacchi 6, Limberti 8, Berti ne, Cavicchi 5, Mancini ne. Coach Bertini.
Parziali: 13-22, 14-15, 17-13, 17-11, 9-3.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Agliana

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author