Libertas Livorno,parla Congedo: "Gruppo unito,vogliamo la salvezza"

Libertas Livorno, parla Alessandro Congedo

Alessandro Congedo non lo dice apertamente ma domenica 17, in occasione del suo ventesimo compleanno, si aspetta, come regalo da parte dei suoi compagni di squadra della Libertas Livorno, una vittoria ed una prestazione brillante.

“Mi sarebbe piaciuto celebrare il mio compleanno in campo, ma purtroppo non andrò a referto neppure in questa delicata partita, sul parquet del Montecatini. Per il mio infortunio al ginocchio, peraltro già operato due volte, sono fermo dallo scorso primo novembre, dal match con Empoli. Spero proprio, fin dalla nuova visita ortopedica, prevista nei prossimi giorni, di ricevere buone notizie e poter riprendere al più presto a giocare. Salvo complicazioni e se, come mi auguro, ho accusato solo una distorsione, potrò tornare tra non molto tempo. Voglio anch’io dare un contributo alla causa”.

La Libertas proviene da 13 sconfitte, ma il gruppo è più che mai compatto. “Lo posso assicurare. Non ci sono divisioni in seno alla squadra. Anzi. Il nostro spogliatoio è davvero unito. Siamo consapevoli delle difficoltà. Siamo però consapevoli che basterà poco per sbloccarci; con la prima vittoria tutto potrebbe cambiare”.

In vista della seconda parte del torneo di B, la società libertassina ha puntato il mirino su due centri esperti di spessore. Sicuro l’esordio, il 7 gennaio, di Mattia Soloperto. In più se riesce ad ottenere l’idoneità agonistica, potrà giocare, sempre dal 7 gennaio, con la gloriosa casacca gialloblu, anche l’ex azzurro Roberto Chiacig.

“La società – sgombra qualsiasi dubbio Congedo – ha fatto una scelta giusta; per ottenere la salvezza ci servono giocatori di spessore. In una squadra serve un buon numero di pivot: noi giovani non ci sentiremo trascurati se avremo in futuro un minutaggio ridotto. L’importante è il bene comune: l’importante è evitare l’ultima posizione e provare a raggiungere la permanenza nella categoria conquistata lo scorso maggio. La formula del campionato, che prevede i playout per le squadre piazzate tra la quint’ultima e la penultima piazza, può agevolare il nostro compito”.

A Montecatini, nell’ultima trasferta di questo anno solare (domenica, palla a due alle 18), i livornesi cercheranno di rompere l’incantesimo e di cogliere il primo successo stagionale. “Abbiamo affrontato – ricorda Congedo – Montecatini, ad inizio anno, in amichevole. E’ una buona squadra, come evidenza la sua classifica. Il suo roster è composto da giocatori validi, anche nel tiro da fuori. Sono sicurissimo però che i miei compagni faranno di tutto per sovvertire il pronostico sfavorevole”.

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author