Libertas Livorno. Domenica arriva l'Oleggio Magic Basket

Dopo la pausa osservata in omaggio alle final-eight di Coppa Italia di B (competizione che vedeva al via le squadre piazzate ai primi due posti di ciascun girone e che è stata vinta dalla Paffoni Omegna, leader del raggruppamento A), la lotta per la sopravvivenza (proprio nel girone A) entra nel vivo. Nel quadro della 20° giornata, sabato 10 alle 21, l’Allmag PMS Moncalieri, nel derby piemontese, ospiterà la Witt-Acqua S. Bernardo Alba; 21 ore più tardi (domenica 11 alle 18) la Libertas Livorno riceverà la visita della Mamy.eu Oleggio.

La Libertas, a 6 giornate dalla fine della regular season, è ultima con 6 lunghezze di ritardo dal Moncalieri. Oleggio è quint’ultima ed attardata di 2 punti dalla zona salvezza. Alba, invece, è, insieme alla Robur et Fides Varese, terz’ultima (a più 8 sul Moncalieri e a meno 6 da Oleggio). Come noto, l’ultima sarà condannata alla retrocessione diretta, mentre le formazioni che si piazzeranno tra la quint’ultima e la penultima piazza daranno vita ai playout. Per Moncalieri e Libertas si preannunciano, in questo week end, incontri delicati e difficili, ma non proibitivi. E’ evidente che i labronici, per acciuffare la zona playout, dovranno battere il 25 marzo nello scontro diretto (al PalaMacchia) il Moncalieri con uno scarto superiore alle 11 lunghezze (all’andata i piemontesi si sono imposti 87-76) e raccogliere rispetto alla stessa compagine torinese, nelle 5 rimanenti gare, almeno 4 punti in più.

Il quadro non è certo invidiabile, ma le possibilità di evitare la discesa diretta nella C gold non sono svanite. E’ chiaro che se il Moncalieri (che in questo girone di ritorno ha vinto solo con Oleggio) saprà ottenere, in questo scorcio finale di regular season, un buon bottino di successi, ogni sforzo dei gialloblù di coach Pardini potrebbe risultare inutile. E’ altrettanto evidente che per la Libertas sarà determinante accorciare le distanze prima dello scontro diretto del 25 marzo. La partita di questa domenica con Oleggio sarà arbitrata da Cristiano Giusto di Albignasego (Pd) e Giulia Sartori di Arsiè (Bl). La Libertas si presenterà al completo. Le due settimane di sosta hanno permesso di recuperare in modo completo il proprio miglior marcatore, Mastrangelo, che aveva saltato la trasferta del 25 febbraio a Firenze, per lievi problemi muscolari.

E’ stato giusto non ‘forzare la mano’ e risparmiare al giocatore una partita – contro la seconda della classe – comunque dal pronostico chiuso a doppia mandata. Il riposo e le cure del caso gli hanno permesso di tornare ben presto in buonissime condizioni. In crescita sono annunciati anche gli altri atleti gialloblù. Dall’altra parte gli ‘Squali’ novaresi devono fare i conti con gli acciacchi fisici dell’ala De Vita e dell’ala-pivot Spatti, assenti nella gara dell’ultima giornata persa per mezzo canestro in casa con San Miniato. Nel roster figurano giocatori affidabili quali Marotto, Calzavara, Marusic, Colombo, Gallazzi, Canavesi, Lo Bianco e Shaquile e Penny Hidalgo. Squadra, quella guidata da coach Franco Passera, di discreto spessore. Una Libertas concreta, capace di mantenere la massima lucidità nell’arco degli interi 40′, può però imporsi. E’ sempre difficile esprimersi al massimo quando ‘si è costretti a vincere’, ma i gialloblù non possono più rinviare l’appuntamento con la vittoria. Un eventuale successo aprirebbe nuovi scenari, alla vigilia delle sfide con altre due squadre piemontesi (Alba in trasferta sabato 17 e Moncalieri in casa domenica 25). La sensazione è che i tre impegni di questo mese di marzo possano diventare decisivi per agguantare i playout. La lotta per la sopravvivenza entra nel vivo.

Comunicato e foto a cura di Fabio Giorgi.

Commenta
(Visited 65 times, 1 visits today)

About The Author